ISSN 2039-1676


ISSN 2039-1676


5 ottobre 2011

Ancora su guida in stato di ebbrezza e lavoro di pubblica utilità 

Trib. Rovereto, ord. 29 settembre 2011, ord. - Giud. Dies

CIRCOLAZIONE STRADALE – GUIDA IN STATO DI EBBREZZA – Lavoro di pubblica utilità – Passaggio in giudicato della sentenza per l’esecuzione della pena – Non necessità in caso di consenso del condannato 
 
La nuova pena sostitutiva del lavoro di pubblica utilità prevista dai commi 9-bis e 8-bis degli artt. 186 e 187 cod. str., introdotto dall’art. 33 della legge n. 120 del 2010, può essere svolta anche prima del passaggio in giudicato della sentenza di condanna ma solo su base volontaria da parte del condannato, il quale deve ancora presumersi innocente a norma dell’art. 27, comma 2 Cost.
 
 
CIRCOLAZIONE STRADALE – GUIDA IN STATO DI EBBREZZA – Lavoro di pubblica utilità – Possibilità di esecuzione prima del passaggio in giudicato nonostante il mancato consenso del condannato in forza di ordine di esecuzione da parte del p.m. ai sensi dell'art. 43 d.lgs. n. 274 del 2000
 
Nel caso in cui il condannato non acconsenta di iniziare immediatamente lo svolgimento del lavoro di p.u,. l’esecuzione deve invece avvenire a norma dell’art. 43 d.lsg. n. 274 del 2000, a mezzo dell’emissione dell’ordine di esecuzione da parte del pubblico ministero.
 
Riferimenti normativi: L. n. 120/2010
  C. strad. art. 186, comma 7
C. strad. art. 186, comma 9 bis
C. p. art. 2, comma 4