ISSN 2039-1676


ISSN 2039-1676


5 febbraio 2019 |

La rilevanza penale del sistema di pagamento 'hawala' nelle condotte di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina

Nota a Trib. Palermo, sent. 22 marzo 2018 (dep. 18 settembre 2018), n. 400, G.U.P. Ferro

Contributo pubblicato nel Fascicolo 2/2019

Il contributo è stato sottoposto in forma anonima, con esito favorevole, alla valutazione di un revisore esterno.

Per leggere il testo della sentenza annotata, clicca qui.

 

Abstract. Con la presente pronuncia del G.U.P. del Tribunale di Palermo, in maniera innovativa e tendenzialmente inedita, si attinge allo strumentario del diritto penale dell’economia per arricchire le strategie di contrasto e le connesse risposte sanzionatorie al fenomeno dello smuggling of migrants. In particolare, applicando fattispecie incriminatrici poste a tutela della stabilità e del funzionamento del sistema finanziario, si colpisce il sistema informale di pagamento denominato hawala, che le organizzazioni criminali operanti a livello internazionale utilizzano per trasferire le risorse finanziarie provento dei reati fine al di fuori dei canali regolamentati e, quindi, del controllo statuale: nel caso di specie, il prezzo pagato dai migranti per acquistare il viaggio dalle coste libiche a quelle italiane su natanti di fortuna. Il presente lavoro, muovendo dalla fattispecie concreta e dalla soluzione interpretativa fatta propria dal giudice di prime cure, ricostruisce i meccanismi operativi dell’hawala e le incriminazioni concretamente applicabili alla luce delle più recenti riforme legislative, evidenziando infine l’opportunità di un espresso intervento del legislatore penale in materia.

SOMMARIO: . Brevi note introduttive sulla fattispecie concreta. – 2. La rilevanza penale attribuita al sistema di pagamento hawala nel caso di specie. – 3. I sistemi informali di trasferimento fondi. – 4. Le fattispecie penali applicabili all’hawala: dall’art. 132 all’art. 131-ter T.U.B. – 5. (Segue) Dall’art. 5, comma 3, D.L.gs. 153/1997 all’art. 140-bis T.U.B. – 6. Considerazioni conclusive.