ISSN 2039-1676


ISSN 2039-1676


13 dicembre 2018 |

Valutazione dell'affidabilità dell'indagine genetica svolta con violazione di "protocolli" e linee guida: utilizzabilità del risultato raggiunto

Contributo pubblicato nel Fascicolo 12/2018

Il contributo è stato sottoposto in forma anonima, con esito favorevole, alla valutazione di un revisore esperto.

 

Abstract. Sempre più spesso nelle aule giudiziarie si controverte sul rispetto di raccomandazioni, protocolli e linee guida relativi all’esecuzione di indagini scientifiche e, più in particolare, di indagini genetiche. Le norme dettate da tali “protocolli”, elaborate da enti scientifici di riferimento, così come il ricorso a laboratori accreditati secondo la norma ISO/IEC 17025, sono estremamente utili a garantire l’attendibilità del risultato di prova raggiunto. Ma entro quali limiti l’utilizzo processuale dei protocolli aiuta il giudice nella valutazione di affidabilità della prova e quando invece rischia di ledere il principio del libero convincimento?

SOMMARIO: 1. Premessa. – 2. Protocolli e linee guida. – 3. Possibili conseguenze in caso di violazione di protocolli e linee guida. – 4. L’accreditamento dei laboratori. – 5. Conclusioni.