ISSN 2039-1676

logo università Bocconi
logo università degli studi di Milano
con la collaborazione scientifica di

ISSN 2039-1676


29 ottobre 2018

È ammissibile la revisione delle sentenze di condanna per i soli interessi civili pronunciate contestualmente alla dichiarazione di estinzione del reato per prescrizione

Cass., Sez. un., c.c. 25 ottobre 2018, Pres. Carcano, Rel. Beltrani, ric. Milanesi (informazione provvisoria)

Il servizio novità della Corte Suprema di cassazione comunica che, in esito alla camera di consiglio del 25 ottobre 2018, le Sezioni unite hanno affrontato la seguente questione:

«Se sia ammissibile la revisione della sentenza dichiarativa dell’estinzione del reato per prescrizione che, decidendo anche sull’impugnazione ai soli effetti delle disposizioni e dei capi concernenti gli interessi civili, condanni l’imputato al risarcimento del danno in favore della parte civile».

Secondo l'informazione provvisoria diffusa dalla Suprema Corte, al quesito si è data risposta affermativa.

La deliberazione è stata assunta sulle conclusioni parzialmente conformi del Procuratore generale presso la Corte di cassazione.

Per accedere ad una copia in formato PDF dell’ordinanza che aveva rimesso il ricorso alle Sezioni unite (Sez. 4, 23 maggio – 15 giugno 2018, n. 27539, Pres. Fumu, Rel. Dovere) cliccare sulla icona in alto a destra dello schermo.

Pubblicheremo la motivazione della sentenza delle Sezioni unite immediatamente dopo il relativo deposito. (G.L.)