ISSN 2039-1676


ISSN 2039-1676


26 marzo 2018

Imputazione coatta disposta per un fatto non compreso nella richiesta di archiviazione: per le Sezioni unite è ammissibile il ricorso per cassazione dell’indagato

Cass., SSUU, c.c. 22 marzo 2018, Pres. Carcano, Rel. Bonito, ric. Gianforte (informazione provvisoria)

Il servizio novità della Corte Suprema di cassazione comunica che, in esito alla camera di consiglio del 22 marzo 2018, le Sezioni Unite hanno affrontato la seguente questione:

«Se sia ricorribile per cassazione, dalla persona sottoposta ad indagine, il provvedimento del giudice per le indagini preliminari che, non accogliendo l’archiviazione, ordini ai sensi dell’art. 409, comma 5, cod. proc. pen., che il pubblico ministero formuli l’imputazione per un reato diverso da quello oggetto della richiesta».

Secondo l'informazione provvisoria diffusa dalla Suprema Corte, al quesito si è data risposta affermativa.

La deliberazione è stata assunta sulle conclusioni conformi del Procuratore generale presso la Corte di cassazione.

Per accedere all’ordinanza che aveva rimesso la questione alle Sezioni unite (sez. VI, 12 ottobre – 27 dicembre 2017, n. 57598), in formato PDF, cliccare sulla icona posta in alto a destra dello schermo.

Pubblicheremo la motivazione della sentenza delle Sezioni unite immediatamente dopo il relativo deposito. (G.L.)