ISSN 2039-1676


ISSN 2039-1676


26 febbraio 2018 |

Il carcere oggi: tra diritti negati e promesse di rieducazione

Contributo pubblicato nella Rivista Trimestrale 4/2017

Abstract. I dati statistici a disposizione rivelano che dal 2010 ad oggi la popolazione carceraria è calata in misura consistente; d’altro canto però, negli ultimi due anni la popolazione carceraria ha ripreso a crescere a ritmi assai sostenuti. Da qui alcune riflessioni sugli effetti – in parte effimeri, in parte più duraturi – prodotti dalle riforme ‘svuotacarceri’ che sono seguite alle condanne subite dall’Italia in sede europea per la violazione dell’art. 3 Cedu. La sensazione è che, a prescindere dagli esiti della riforma dell’ordinamento penitenziario in atto, il sistema non abbia ancora maturato una reale capacità di cambiamento che è necessaria per dare vita ad un sistema dell’esecuzione penale realmente rispettoso dei principi costituzionali custoditi nell’art. 27 co. 3 Cost.

 

SOMMARIO: 1. Uno sguardo alle statistiche: qualcosa è cambiato. – 2. Le riforme post-Torreggiani: i traguardi effimeri. – 3. ...e quelli più duraturi. – 4. Verso un carcere dei diritti? – 5. Speranze e disincanto.