ISSN 2039-1676


ISSN 2039-1676


26 febbraio 2018

Le Sezioni Unite sui termini per la richiesta di ammissione del terzo creditore ipotecario nel procedimento di esecuzione concernente la confisca di prevenzione

Cass., Sez. Un., c.c. 22 febbraio 2018, Pres. Di Tomassi, Rel. Andronio, ric. Business Partner Italia (informazione provvisoria).

Il servizio novità della Corte Suprema di cassazione comunica che, in esito alla camera di consiglio del 22 febbraio 2018, le Sezioni unite hanno affrontato la seguente questione:

« Se i creditori muniti di ipoteca iscritta sui beni confiscati all’esito dei procedimenti di prevenzione, per i quali non si applica la disciplina del d.lgs. 6 settembre 2011, n. 159, devono presentare la domanda di ammissione del loro credito, al giudice dell’esecuzione presso il tribunale che ha disposto la confisca, nel termine di decadenza previsto dall’art. 1, comma 199, della legge 24 dicembre 2012, n. 228, anche nel caso in cui non abbiano ricevuto le comunicazioni di cui all’art. 1, comma 206, della legge da ultimo citata».

Secondo l'informazione provvisoria diffusa dalla Suprema Corte, al quesito si è data la seguente risposta:

«Positiva, perché il termine di decadenza previsto dall’art. 1, comma 199, della legge 24 dicembre 2012, n. 228 decorre indipendentemente dalle comunicazioni di cui al successivo comma 206. L’applicazione di detto termine è comunque subordinata all’effettiva conoscenza, da parte del creditore, del procedimento di prevenzione in cui è stata disposta la confisca o del provvedimento definitivo di confisca. E’, in ogni caso, fatta salva la possibilità del creditore di essere restituito nel termine stabilito a pena di decadenza se prova di non averlo potuto osservare per causa a lui non imputabile».

La deliberazione è stata assunta sulle conclusioni conformi del Procuratore generale presso la Corte di cassazione.

Per accedere alla ordinanza che aveva rimesso la questione alle Sezioni unite (Sez. I, 16 novembre 2017 – 6 dicembre 2017, n. 54794, Pres. Mazzei, Rel. Vannucci), in formato PDF, cliccare sulla icona che compare in alto a destra dello schermo.

Pubblicheremo la motivazione della sentenza delle Sezioni unite immediatamente dopo il relativo deposito. (G.L.)