ISSN 2039-1676


ISSN 2039-1676


13 ottobre 2017 |

La posizione di garanzia del medico e l’imputazione dell’evento estraneo alla sua sfera di competenza professionale, tra particolarismi ed esigenze sistematiche

Contributo pubblicato nel Fascicolo 10/2017

Il presente contributo è stato sottoposto in forma anonima, con esito favorevole, alla valutazione di un revisore esperto.

 

SOMMARIO: 1. Una vicenda giudiziaria. – 2. Il percorso argomentativo seguito dalla Corte di legittimità: da situazioni ‘particolari’ possono derivare obblighi ‘peculiari’? 2.1. ‘Particolarità’ delle situazioni. – 2.2. ‘Peculiarità’ degli obblighi e loro piano di operatività. – 3. La rilevanza del particolare nella costruzione della responsabilità medica, tra obbligo giuridico e diligenza obiettiva. – 3.1. I poteri impeditivi come elemento indefettibile negli obblighi di garanzia. – 3.1.1. I poteri impeditivi nei casi ‘particolari’: un inquadramento problematico. – 3.1.2. Poteri impeditivi e loro esercitabilità: il rischio che da ‘situazioni particolari’ derivino obblighi sganciati dalla funzione di protezione. – 4. Imputazione oggettiva e ‘autoesposizione al pericolo’: un criterio troppo spesso accantonato. – 5. Conclusioni.