ISSN 2039-1676


ISSN 2039-1676


13 aprile 2017

Le ricadute della sentenza de Tommaso nel nostro ordinamento: rimessa alle Sezioni Unite una questione relativa alla violazione degli obblighi della sorveglianza speciale ex art. 75 d.lgs. 159/2011

Segnaliamo ai lettori il decreto con cui il Primo Presidente della Cassazione, ai sensi dell’art. 610 c. 2 c.p.p. ha rimesso alle Sezioni Unite la seguente questione di diritto:

«Se il reato di cui all’art. 75, comma 2, d.lgs. 6 settembre 2011, n. 159, che punisce la condotta di chi violi le prescrizioni “di vivere onestamente” e “di rispettare le leggi”, imposte con la misura di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza ai sensi dell’art. 8 del d.lgs. cit., sia coerente con i principi di precisione, determinatezza e tassatività delle norme penali, anche alla luce della sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo del 23 febbraio 2017, De Tommaso c. Italia».

L'udienza di trattazione è fissata per il prossimo 27 aprile 2017.

Per scaricare il decreto, clicca sopra su "visualizza allegato".

In merito alla sentenza De Tommaso e alle sue ricadute nell'ordinamento italiano rinviamo ai contributi correlati nella colonna di sinistra.