ISSN 2039-1676


ISSN 2039-1676


7 marzo 2017 |

Chiusura completa degli O.P.G.: finalmente a un passo dalla meta

Seconda Relazione Semestrale sulle attività svolte dal Commissario unico per il superamento degli Ospedali psichiatrici Giudiziari, Franco Corleone

Pubblichiamo in allegato la “Seconda Relazione Semestrale sulle attività svolte dal Commissario unico per il Superamento degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari”, Franco Corleone. La Relazione si riferisce al periodo 19 agosto 2016-19 febbraio 2017; fa seguito alle altre relazioni pubblicate in questa Rivista (v. la colonna di sinistra) e si segnala per essere quella conclusiva: il mandato del Commissario Corleone è infatti scaduto alla fine dello scorso mese di febbraio.

Nel rinviare il lettore al testo dell’ampia Relazione, comprensiva, tra gli allegati, di alcuni interessanti contributi di operatori delle R.e.m.s., riportiamo di seguito i dati più significativi, che aggiornano il quadro da noi compendiato in una precedente scheda.

- Nello scorso mese di febbraio è stato finalmente chiuso l’OPG di Montelupo Fiorentino. L’unico OPG ancora da chiudere è quello di Barcellona Pozzo di Gotto, nel quale erano presenti, al 28 febbraio, ancora 6 internati. Nella Relazione si legge che entro il 21 marzo si prevede il trasferimento altrove dei sei internati e che la chiusura dell’ultimo OPG è comunque prevista, al più tardi, per il  15 maggio, allorché sarà aperto un secondo modulo presso la Rems di Caltagirone.

- Le Rems aperte sul territorio nazionale sono ora 30; alle 28 segnalate nella precedente Relazione del Commissario Corleone si sono aggiunte, in Liguria, quella di Genova Prà, e, in Toscana, quella di Volterra (è prevista inoltre la prossima apertura di un’altra Rems a Empoli).

- I posti disponibili nelle Rems sono 604; le persone presenti nelle R.e.m.s. sono 569 , delle quali 215 (il 38% ) in esecuzione di una misura di sicurezza provvisoria e, altrettante (215) provenienti dagli OPG chiusi.

- Solo 16 sono le persone ricoverate fuori regione.

- 47 sono, tra i ricoverati nelle R.e.m.s., i senza fissa dimora (di cui 38 stranieri).

- 46 sono le donne ricoverate nelle R.e.m.s.

- Dal 1° aprile 2015 si sono registrati 950 ingressi e 415 dimissioni dalle R.e.m.s.

 - 290 erano infine, al 28 febbraio 2017, le misure in attesa di essere eseguite (206 provvisorie e 84 definitive)