ISSN 2039-1676


ISSN 2039-1676


11 ottobre 2016 |

Processo penale, diritto amministrativo punitivo e cooperazione nell'Unione Europea (Seminario di Noto, 2015)

Verso la definizione di uno statuto comune dei diritti dell'indagato e del soggetto sottoposto ad accertamento amministrativo - Contributo al VI seminario di formazione interdottorale di diritto e procedura penale "Giuliano Vassalli" per dottorandi e dottori di ricerca organizzato dall'Istituto Superiore Internazionale di Scienze Criminali (ISISC) a Noto nei giorni 18-20 settembre 2015

Il contributo è pubblicato nel n. 2/2016 della nostra Rivista trimestrale. Clicca qui per accedervi.

 

Abstract. Il settore penale in senso classico deve, sempre più, tenere conto dell'espansione di altre aree di diritto "punitivo", soprattutto nell'ambito dell'accertamento amministrativo. La crescente complessità del sistema repressivo nel contesto comunitario, tuttavia, non può essere risolta solo con un'applicazione estensiva del divieto di bis in idem; si afferma invece in maniera impellente la necessità di riportare tutto il diritto punitivo, specialmente nella fase delle indagini o degli accertamenti amministrativi, all'interno del perimetro disegnato dalle garanzie dell'art. 6 CEDU. In questa prospettiva, ci si soffermerà, con una breve analisi, sui diritti dell'indagato nel panorama europeo, con particolare rilievo alle garanzie previste dai procedimenti amministrativi OLAF e anti-trust (DG Concorrenza) e dalla proposta di direttiva su alcuni aspetti della presunzione di innocenza.

 

SOMMARIO: 1. La dimensione sempre più "multidisciplinare" del diritto penale: il diritto amministrativo punitivo. - 2. L'armonizzazione dei diritti processuali durante le indagini. - 3. I diritti fondamentali della persona sottoposta ad indagine o accertamento amministrativo. - 3.1. I diritti dei soggetti sottoposti ad indagine nei procedimenti amministrativi OLAF e DG Concorrenza. - 3.2. I diritti dell'indagato nelle direttive processuali: l'impatto della nuova direttiva sulla presunzione di innocenza. - 4. Alcune conclusioni.