ISSN 2039-1676


ISSN 2039-1676


25 maggio 2016

Fenomenologie della colpa in ambito lavorativo

Un catalogo ragionato

Il contributo è pubblicato nel n. 3/2016 della nostra Rivista trimestrale. Clicca qui per accedervi.

 

Abstract. L'opportunità di una considerazione differenziata della colpa è da tempo messa in luce dalla dottrina più attenta all'elaborazione prasseologica e teorica di modelli d'imputazione almeno in parte diversificati nei diversi contesti di rischio e di responsabilità: tra questi, assume valenza di laboratorio di sperimentazione e di studio il settore lavorativo, al cui interno si rinvengono numerose morfologie di colpa. Al cospetto con questo "molteplice", il discorso sul criterio involontario d'imputazione si frammenta in misura tale da sconfessare, per lo meno sul piano descrittivo e cognitivo, la "completezza" di costruzioni unitarie: dalla colpa, dunque, alle... colpe. Questo studio tenta di far emergere alcune delle differenziate morfologie che la colpa presenta nell'ambito della sicurezza del lavoro, con la finalità critica di valutarne l'impatto in termini "deformanti" sui corretti criteri di imputazione soggettiva dell'evento offensivo. 

 

SOMMARIO: 1. La sicurezza del lavoro e l'influenza della prassi nella ricostruzione della colpa. - 2. Fenomenologie. La categoria della colpa tra deformazione e conformazione nel contesto della sicurezza del lavoro. - 3. Le regole cautelari e la colpa specifica. - 4. Il ruolo ancillare della colpa generica come "culpa generalis". - 5. Forme ibride: colpa procedurale, organizzativa, protocollare. - 5.1. Colpa procedurale. - 5.2. Colpa organizzativa. - 5.3. Colpa protocollare. - 6. La colpa relazionale. - 7. La colpa precauzionale. - 8. La colpa... senza colpevolezza: colpa oggettiva e colpa da posizione. - 9. La colpa analogica... e le aggravanti speciali dell'omicidio e delle lesioni.