ISSN 2039-1676

logo università Bocconi
logo università degli studi di Milano
con la collaborazione scientifica di

ISSN 2039-1676


14 marzo 2016 |

Nodi problematici e incertezze applicative dell'art. 113 c.p.

In particolare, la controversa configurabilità di un concorso colposo in reato doloso

Abstract. Dopo avere delineato il contrasto dottrinale e giurisprudenziale sviluppatosi durante la vigenza del Codice Zanardelli sull'ammissibilità di un concorso di persone nel reato colposo, l'Autrice affronta alcune delle questioni più discusse circa la figura della cooperazione colposa, codificata nel Codice Rocco all'art. 113. Innanzitutto, identifica quale sia l'elemento che caratterizza la cooperazione colposa rispetto al "concorso di cause colpose indipendenti" ex art. 41 c.p., vale a dire la "consapevolezza di cooperare con altri". Mostra poi che l'art. 113 c.p. svolge una funzione incriminatrice solo per alcune fattispecie di reati colposi. Quanto alla configurabilità ex art. 113 c.p. del c.d. concorso colposo nel reato doloso, giunge ad una conclusione affermativa, alla luce del superamento del c.d. dogma dell'unitarietà del titolo di responsabilità dei concorrenti e sulla base delle disposizioni normative del diritto vigente.

 

SOMMARIO: 0. Introduzione: le questioni controverse. - 1. La controversa configurabilità della cooperazione colposa durante la vigenza del codice Zanardelli e la scelta del legislatore del 1930. - 2. La controversa distinzione tra cooperazione colposa ex art. 113 c.p. e concorso di cause colpose indipendenti ex art. 41 c.p. - 2.1. La posizione della dottrina. - 2.2. La posizione della giurisprudenza. - 3. La controversa funzione incriminatrice dell'art. 113 c.p. - 3.1. Reati d'evento a forma libera. - 3.2. Reati d'evento a forma vincolata, reati propri e reati di mera condotta (attiva o omissiva). - 3.3. Reati omissivi. - 4. La controversa configurabilità di un concorso colposo in reato doloso - 4.1. Rilevanza pratica del problema. - 4.2. I presunti ostacoli alla configurabilità di un concorso colposo in reato doloso. - 4.2.1. Il c.d. dogma dell'unitarietà del titolo di responsabilità. - 4.2.2. Il tenore letterale dell'art. 113 c.p. - 4.2.3. Le fattispecie di agevolazione colposa di un altrui fatto doloso. - 4.2.4. L'elemento della "consapevolezza della cooperazione". - 4.2.5. Il principio di affidamento. - 4.3. Gli argomenti a favore della configurabilità di un concorso colposo in reato doloso. - 4.3.1. L'art. 116 c.p. - 4.3.2. L'argomento sistematico offerto dal D. Lgs. 231/2001. - 4.3.3. Ulteriori argomenti a favore individuati dalla giurisprudenza più recente. - 4.3.3.1. L'argomento desunto dalla configurabilità del concorso doloso nel reato colposo. - 4.3.3.2. L'argomento desunto dal canone: "non c'è dolo senza colpa". - 4.3.3.3. L'argomento tratto dal riconoscimento della partecipazione colposa indipendente al reato doloso. - 4.4. Osservazioni conclusive sul concorso colposo in reato doloso.