ISSN 2039-1676


ISSN 2039-1676


15 febbraio 2016 |

Guida in stato di ebbrezza e rifiuto di sottoporsi agli accertamenti alcolimetrici: applicabile l'art. 131-bis c.p.? La parola alle Sezioni Unite

Nota a Cass., Sez. IV, Ord. 3 dicembre 2015, n. 49825, Pres. Romis, Rel. Pavich, Ric. Coccimiglio e a Cass., Sez. IV, Ord. 3 dicembre 2015, n. 49824, Pres. Romis, Rel. Pavich, Ric. Tushaj

Segnaliamo ai lettori che le Sezioni Unite si pronunceranno sulle questioni oggetto delle ordinanze in commento nell'udienza del 25 febbraio.


Per leggere le ordinanze in commento clicca qui:

Cass., Sez. IV, Ord. 3 dicembre 2015, n. 49825, Pres. Romis, Rel. Pavich, Ric. Coccimiglio;

Cass., Sez. IV, Ord. 3 dicembre 2015, n. 49824, Pres. Romis, Rel. Pavich, Ric. Tushaj.

 

SOMMARIO: 1. Premessa: alle S.U. due quesiti relativi all'ambito di applicazione dell'art. 131 bis c.p. - 2. Le ordinanze di rimessione: a) rifiuto di sottoporsi agli accertamenti alcolimetrici. - 2.1. La non graduabilità dell'offesa sulla base degli "indici-requisiti" di cui all'art. 131-bis co. 1 c.p.: le modalità della condotta e l'esiguità del danno o del pericolo. - 3. (segue) b) guida in stato di ebbrezza. - 3.1. Non graduabilità dell'offesa e rischio di un'indebita sostituzione del giudice al legislatore. - 3.2. Il problema del rapporto fra offese di particolare tenuità e illecito amministrativo previsto per i fatti sotto-soglia. - 4. Alcune considerazioni: a) rifiuto di sottoporsi agli accertamenti alcolimetrici. - 4.1. Non graduabilità dell'offesa: le peculiarità del bene giuridico tutelato. - 5. (segue) b) guida in stato di ebbrezza: graduabilità dell'offesa. - 5.1. La rilevanza di criteri diversi dal tasso alcolemico per il giudizio di particolare tenuità. - 5.2. La graduabilità dell'offesa nella guida in stato di ebbrezza: qualche esempio. - 5.3. Ulteriori argomenti a sostegno dell'applicabilità dell'art. 131-bis c.p. alla guida in stato di ebbrezza. - 5.4. Il problema del rapporto con l'illecito amministrativo previsto per i fatti sotto-soglia. - 5.5. Un'ultima considerazione 'pratica'.