ISSN 2039-1676


ISSN 2039-1676


30 marzo 2015

Sezioni unite: inutilizzabili le dichiarazioni testimoniali rese in dibattimento, senza le dovute garanzie, dall'imputato di reato connesso o collegato

Cass., Sez. Un., u.p. 26 marzo 2015, Pres. Santacroce, Rel. Bianchi, Ric. Lo Presti (informazione provvisoria)

Il servizio novità della Corte Suprema di cassazione comunica che, in esito alla pubblica udienza del 26 marzo 2015, le Sezioni unite hanno affrontato la seguente questione:

« Se la mancata applicazione delle disposizioni di cui agli artt. 64, 197 bis e 210 cod. proc. pen. relativamente alle dichiarazioni rese in sede di esame dibattimentale da chi avrebbe dovuto essere esaminato come teste assistito, in quanto imputato di reato connesso o collegato a quello per cui si procede, determini l'inutilizzabilità, o la nullità a regime intermedio, o la mera irregolarità delle medesime dichiarazioni».

Secondo l'informazione provvisoria diffusa dalla Suprema Corte, al quesito è stata data le seguente soluzione: «Determina la inutilizzabilità delle dichiarazioni».

La deliberazione è stata assunta sulle difformi conclusioni del Procuratore generale.

La nostra Rivista ha già pubblicato l'ordinanza con la quale la seconda Sezione della Suprema Corte aveva rimesso la questione alle Sezioni unite (clicca qui), con un'ampia nota illustrativa di Jacopo Della Torre, Quali conseguenze nei casi di violazione della disciplina di cui agli articoli 210, comma 6 e 197 bis c.p.p.? La parola alle Sezioni Unite

Pubblicheremo la motivazione della sentenza delle Sezioni unite immediatamente dopo il relativo deposito. (G.L.)