ISSN 2039-1676


ISSN 2039-1676


24 dicembre 2014 |

Qualche nota sul delitto di autoriciclaggio

Il contributo è ora pubblicato nel n. 1/2015 della nostra Rivista trimestrale. Clicca qui per accedervi.

Abstract. L'art. 648-ter.1. c.p. introduce nell'ordinamento italiano la fattispecie di autoriciclaggio, già prevista in numerosi Paesi. Le riserve sull'opportunità della nuova incriminazione appaiono superabili attraverso svariate considerazioni d'ordine politico-criminale. La struttura del delitto in esame ricalca in larga misura quella del riciclaggio, con alcune varianti degne di nota.

SOMMARIO: 1. Il nuovo art. 648-ter.1. c.p. e l'esperienza di altri ordinamenti. - 2. Le ragioni politico-criminali a sostegno dell'incriminazione. - 3. Le fattispecie di autoriciclaggio. - 3.1. Le condotte punibili. - 3.2. L'oggetto materiale. - 3.3. I soggetti attivi. - 3.4. La differenziazione connessa alla gravità del reato-presupposto. - 3.5. Il "godimento personale" come clausola di delimitazione del tipo. - 3.6. Circostanze e responsabilità degli enti ex d. lgs. n. 231/2001.