ISSN 2039-1676


ISSN 2039-1676


10 dicembre 2014 |

L'Italia è il Paese dell'Unione europea con il più alto livello di percezione del fenomeno corruttivo: il rapporto di Transparency International 2014

Il rapporto di Transparency International 2014

 

Per consultare il rapporto 2014 di Transparency International, clicca qui.

 

Per consultare la scheda della Relazione della Commissione europea sulla lotta alla corruzione concernente l'Italia, contenente uteriori statistiche sul fenomento corruttivo in Italia, clicca qui.

 

 

1. Segnalaimo ai lettori che è stato recentemente pubblicato l'annuale rapporto di Transparency International sul livello di percezione del fenomeno corruttivo a livello mondiale.

 

2. Transparency International è una organizzazione non governativa impegnata, fin dal 1993, nel monitoraggio di tale fenomeno criminale. Ogni anno essa rilascia un rapporto che, in modo facilmente intellegibile e graficamente accattivante, fornisce uno spaccato del livello di percezione della corruzione nel settore pubblico nei vari Stati del pianeta. Per ogni Paese viene elaborato ed assegnato un punteggio da 0 a 100: minore è il valore numerico, più alto risulta il livello di percezione.

 

3. Nella classifica dei 175 Stati esaminati, la Danimarca si situa al primo posto, come Paese con il più basso livello di percezione del fenomeno corruttivo, mentre il Paese con il più alto livello di percezione del fenomeno è la Somalia.

 

4. L'Italia si colloca al 69° posto, con un punteggio di 43. Si trova così a pari merito di Paesi quali Brasile, Bulgaria, Grecia, Romania, Senegal e Swaziland e al di sotto di diversi Stati del Sud America, dell'Asia e dell'Africa. Ultima classificata dei membri dell'Unione europea, il dato del livello di percezione è solo lievemente migliorato negli ultimi anni, passando dal punteggio di 39 del 2010 all'attuale punteggio di 43.

 

5. Il quadro complessivo non è dunque certamente incoraggiante...