ISSN 2039-1676


ISSN 2039-1676


22 luglio 2014 |

La recente evoluzione giurisprudenziale sul nesso causale nelle malattie professionali da amianto

Relazione svolta al Corso La sicurezza del lavoro: infortuni e malattie da lavoro, tenutosi presso la Scuola Superiore della Magistratura nei giorni 21-23 maggio 2014

Il presente contributo è ora pubblicato nel n. 3-4/2014 della nostra Rivista trimestrale. Clicca qui per accedervi.

 

Abstract. Dopo una sintetica ricostruzione della struttura dell'accertamento del nesso causale, così come configurata dalla scienza giuridica e dalla giurisprudenza post Franzese, l'Autore compie una disamina dettagliata della più recente evoluzione giurisprudenziale in tema di causalità rispetto alle malattie professionali connesse all'amianto. Il quadro che ne esce è di estremo interesse, dovendosi registrare un netto contrasto in ordine all'effetto acceleratore sul mesotelioma da parte delle esposizioni successive alla c.d. iniziazione della patologia: nella giurisprudenza di merito, a un orientamento che afferma l'esistenza di tale effetto se ne contrappone un altro che invece lo nega; anche la giurisprudenza di legittimità risulta divisa tra un orientamento che accoglie l'ipotesi dell'effetto acceleratore e uno che invece prende atto di un contrasto all'interno dello stesso mondo scientifico. Alla luce di questo quadro si pone l'interrogativo se non sia divenuto necessario un intervento delle Sezioni Unite volto non tanto a prendere posizione sulla diatriba scientifica, quanto piuttosto a chiarire il ruolo del giudice allorquando la stessa spiegazione scientifica di un determinato decorso casuale reale risulta incerta. A ben vedere, infatti, all'origine di questi contrasti sembra essere la stessa sentenza Franzese e un consolidato orientamento giurisprudenziale formatosi successivamente, i quali, attraverso il criterio della credibilità razionale, attribuiscono al giudice il ruolo di valutare lo stesso fondamento delle leggi scientifiche esplicative dei processi causali.

 

SOMMARIO: 1. La struttura dell'accertamento causale come configurata dalla giurisprudenza post Franzese e dalla scienza giuridica più recente. - 1.1. L'accertamento del decorso causale reale e i suoi momenti generalizzante e individualizzante. - 1.2. L'accertamento del decorso causale ipotetico. - 2. I problemi causali posti dalle malattie professionali connesse all'amianto. - 3. L'evoluzione giurisprudenziale rispetto alle problematiche relative al decorso reale. - 4. I problemi causali posti dall'asbestosi. - 5. I problemi causali posti dal carcinoma. - 6. I problemi causali posti dal mesotelioma pleurico. - 6.1. In particolare, la questione dell'effetto acceleratore delle esposizioni successive rispetto al mesotelioma pleurico. - 7. Al cuore del problema: la questione rimasta ancora aperta dalla sentenza Franzese concernente il ruolo della credibilità razionale. - 8. E' necessario rimettere la questione alle Sezioni Unite? - 9. L'evoluzione giurisprudenziale più recente.