ISSN 2039-1676


ISSN 2039-1676


6 maggio 2014 |

I delitti di corruzione in un confronto fra l'ordinamento italiano e spagnolo

SOMMARIO: 1. Introduzione. - 2. La repressione del fenomeno corruttivo in Spagna: una premessa. - 3. I tipi di delitto nel código penal spagnolo. - 3.1. Il cohecho activo e il cohecho pasivo: due delitti distinti ed autonomi. - 3.2. Il cohecho propio, il cohecho impropio e il cohecho en consideración del cargo o función. - 4. Il cohecho pasivo impropio ed il cohecho subsiguiente. - 5. Il cohecho pasivo en consideración del cargo o de la función e la nuova fattispecie italiana di corruzione per l'esercizio della funzione. - 5.1. Il bene giuridico tutelato e la condotta tipica. - 5.2. L'oggetto materiale dell'accettazione e i doni di cortesia socialmente ammessi. - 5.3. La relazione causale rispetto alla funzione pubblica. - 6. L'esenzione dalla responsabilità penale per il privato che denuncia il fatto; la mancata introduzione in Italia di una causa di non punibilità. - 7. Il cohecho pasivo proprio. - 7.1. L'oggetto della retribuzione: dádiva, favor o retribución de cualquier clase; il carattere economico e retributivo. ­- 7.2. L'acto del cargo; la contrarietà ai doveri dell'ufficio; l'atto discrezionale. - 7.3. Consumazione e tentativo; le pene. - 8. Il discrimine tra la corruzione e la concussione: la riflessione dottrinale nei due ordinamenti. - 8.1. I nuovi confini fra la concussione, la corruzione e la nuova fattispecie dell'induzione indebita. - 8.2. La differenza fra cohecho e exacción illegal. - 9. Conclusioni.