ISSN 2039-1676


ISSN 2039-1676


19 febbraio 2014

Superamento dell'ergastolo ostativo: la proposta della Commissione Palazzo

Proposta di modifica dell'art. 4-bis, co. 1-bis, l. 26 luglio 1975, n. 354 e dell'art. 2, co. 1 d.l. 13 maggio 1991, n.152, conv. in l. 12 luglio 1991, n. 203

Riceviamo e volentieri pubblichiamo, in allegato, la proposta elaborata dalla Commissione ministeriale istituita per elaborare "proposte di interventi in tema di sistema sanzionatorio penale", presieduta dal Prof. Francesco Palazzo, tesa alla revisione della preclusione assoluta all'accesso ai benefici penitenziari da parte dei soggetti autori di reati di cui all'art. 4-bis, comma 1, dell'ord. penit. per il solo fatto della loro mancata "collaborazione" (ai sensi dell'art. 58-ter ord. penit.). Come evidenzia lo stesso prof. Palazzo, nel contributo da noi pubblicato come editoriale il 10 febbraio 2014 (Fatti e buone intenzioni. A proposito della riforma delle sanzioni penali, ivi, § 2) la proposta, approvata dalla Commissione all'unanimità il 4 ottobre 2013 e trasmessa al Ministero della Giustizia, è in particolare intesa al superamento del regime costituito dal c.d. ergastolo ostativo e «a trasformare l'attuale presunzione di non rieducatività in assenza di collaborazione da assoluta in relativa».

A questa prima proposta interinale della Commissione, qui pubblicata con la Relazione che l'accompagna, s'è aggiunto, successivamente, lo Schema per la redazione di principi e criteri direttivi di delega legislativa in materia di riforma del sistema sanzionatorio penale, approvato all'unanimità il 22 novembre 2013 e da noi già pubblicato il 10 febbraio 2013.