ISSN 2039-1676


ISSN 2039-1676


3 febbraio 2014

Le Sezioni Unite sul sequestro finalizzato alla confisca per equivalente nei confronti di beni di una persona giuridica per le violazioni tributarie commesse dal legale rappresentante (informazione provvisoria)

Cass., Sez. Un., ud. 30 gennaio 2014, Pres. Santacorce, Rel. Davigo, Ric. Gubert

Il servizio novità della Corte Suprema di cassazione comunica che, in esito all'udienza pubblica del 30 gennaio 2014, le Sezioni unite hanno affrontato la seguente questione:

«Se sia possibile o meno disporre il sequestro preventivo finalizzato alla confisca diretta o per equivalente nei confronti di beni di una persona giuridica per le violazioni tributarie commesse dal legale rappresentante della stessa».

Secondo l'informazione provvisoria diffusa dalla S.C., al quesito è stata data la seguente soluzione:

«E' consentito nei confronti di una persona giuridica il sequestro preventivo finalizzato alla confisca di denaro o di altri beni fungibili o di beni comunque direttamente riconducibili al profitto del reato, mentre non è consentito il sequestro preventivo finalizzato alla confisca per equivalente nei confronti di ulteriori beni della persona giuridica.».

Le deliberazioni sono state a dispetto delle conclusioni difformi del Procuratore generale.

Pubblicheremo la sentenza non appena saranno depositate le motivazioni.

(Alberto Aimi)

Per leggere l'ordinanza di rimessione, già pubblicata su questa Rivista con note di Luca della Ragione e Tomaso Epidendio, oltre che con una scheda di Tommaso Trinchera, clicca qui.