ISSN 2039-1676


ISSN 2039-1676


27 gennaio 2014 |

La confiscabilità  per equivalente dei beni dell'ente per i reati tributari commessi dal legale rappresentante: in attesa delle Sezioni Unite

Nota a Cass. pen., sez. III, ord. 30 ottobre 2013 (dep. 22 novembre 2013), n. 46726, Pres. Teresi, Rel. Ramacci, Imp. Gubert

L'ordinanza in commento è stata già pubblicata in questa Rivista con una breve scheda di Tommaso Trinchera. Pubblichiamo ora, in allegato, un articolato commento a firma di Luca della Ragione.

 

SOMMARIO: 1. La sequestrabilità/confiscabilità per equivalente dei beni della persona giuridica per i reati tributari commessi nel suo interesse: la parola passa alle Sezioni Unite - 2.1. Le decisioni contrastanti della Suprema Corte. La posizione favorevole - 2.2. (segue) la posizione contraria - 3. Profili critici della confisca per equivalente nel diritto penale tributario: cenni - 4. Reati fiscali e confisca per equivalente dei beni dell'ente collettivo: qualche breve considerazione in attesa della pronuncia delle Sezioni unite - 5. Prospettive de iure condendo.