ISSN 2039-1676


ISSN 2039-1676


20 dicembre 2013 |

Problemi e prospettive di una responsabilità  da reato degli enti in materia di illeciti sportivi

In considerazione della particolare attualità del tema - tornato proprio in questi giorni alla ribalta della cronaca, purtroppo non solo sportiva, per le note vicende relative al fenomeno delle scommesse illecite nel mondo del calcio (vicende che hanno visto chiamati in causa molti calciatori famosi di serie A e numerose società di calcio professionistiche) - riceviamo e volentieri pubblichiamo questo contributo, già apparso sul numero 7 del 2013 della rivista "Le società", che vivamente ringraziamo per avere consentito alla pubblicazione del lavoro.

 

Abstract. Le ultime vicende legate al fenomeno del c.d. calcio scommesse offrono lo spunto per affrontare alcuni dei problemi che emergono dall'estensione alle società sportive della responsabilità da reato ex D.Lgs. n. 231/2001. L'analisi si snoda sul duplice piano di osservazione del diritto penale e del diritto sportivo; quest'ultimo, nonostante alcune gravi lacune in termini di garanzie sostanziali e processuali, assume una sua autonomia e rivendica talune peculiarità che, soprattutto con riferimento ai criteri di imputazione della responsabilità, si pongono in antitesi con i principi fondamentali che caratterizzano il sistema penale, primo fra tutti il principio di colpevolezza. Due sono altresì le prospettive indagate: de iure condito, attraverso la ricognizione degli strumenti normativi e dei profili di interferenza applicativa tra i due ordinamenti; de iure condendo, ipotizzando suggerimenti per integrare il sistema di complessiva responsabilità, in chiave preventiva degli illeciti sportivi, attraverso la valorizzazione dello strumento che appare il più idoneo anche a minimizzare i rischi per le società sportive incolpevoli, e cioè il modello di organizzazione e gestione.

 

SOMMARIO: Premessa - 1. Società sportive e D.Lgs. n. 231/2001. - 2. Una mappa delle aree potenzialmente a rischio nell'attività delle società sportive. - 3. L'ulteriore potenzialità espansiva con riferimento ai reati tipici dell'attività sportiva. - 4. Un passo nella responsabilità sportiva. - 5. I modelli organizzativi nell'ordinamento sportivo. - 6. Una proposta integrata, tra D.Lgs. n. 231/2001 e ordinamento sportivo. Verso una obbligatorietà diretta o indiretta?