ISSN 2039-1676


ISSN 2039-1676


23 maggio 2013 |

Libertà  scientifica e responsabilità  sociale del ricercatore

Intervento all'incontro di studio sulla metodologia della ricerca e della didattica organizzato dall'Associazione dei Penalisti Italiani a Bologna il 16 maggio 2013

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questo intervento del dott. Gian Domenico Dodaro, ricercatore e docente di diritto penale presso l'Università di Milano-Bicocca, in ragione dell'interesse dei temi affrontati per tutti i lettori della nostra Rivista che a vario titolo prestano servizio per l'università italiana in un momento storico di grande difficoltà, nel quale le procedure di reclutamento procedono con esasperante lentezza, e i tagli generalizzati delle risorse destinate al sistema universitario rendono sempre più problematica la prospettiva di un fisiologico ricambio generazionale tra i docenti e gli studiosi. In questo contesto, l'intervento di Gian Domenico Dodaro costituisce una lucida e appassionata rivendicazione del ruolo sociale (e della responsabilità) del ricercatore oggi, a dispetto di tutte queste difficoltà.

SOMMARIO: 1. La formazione scientifica come problema comune. - 2. Libertà e metodo. - 3. Rapporto allievo-maestro. - 4. Libertà e temi di ricerca. - 5. Identità e metodo. - 6. Responsabilità e temi di ricerca. - 7. Legami di solidarietà intergenerazionale nella comunità scientifica.