ISSN 2039-1676


ISSN 2039-1676


29 marzo 2013

Sezioni unite: l'attenuante del danno di speciale tenuità, nei reati che offendono il patrimonio, è applicabile anche al delitto tentato

Cass., Sez. un., 28 marzo 2013, Pres. Lupo; Rel. Fumo, ric. Zonni Sanfilippo (informazione provvisoria)

Il servizio novità della Corte Suprema di cassazione comunica che, in esito all'udienza pubblica del 28 marzo 2013, le Sezioni unite hanno affrontato la seguente questione: « se, nei delitti contro il patrimonio, la circostanza attenuante comune del danno di speciale tenuità possa applicarsi anche al delitto tentato ».

Secondo l'informazione provvisoria diffusa, al quesito è stata data la seguente soluzione: « affermativa ».

La deliberazione è stata assunta sulle conformi conclusioni del Procuratore generale.

La motivazione del provvedimento sarà pubblicata dopo il deposito della relativa sentenza. (Guglielmo Leo)