ISSN 2039-1676


ISSN 2039-1676


4 luglio 2012 |

Ergastolo senza speranza di liberazione condizionale e art. 3 CEDU: (poche) luci e (molte) ombre in due recenti sentenze della Corte di Strasburgo

Nota a Corte EDU, Sez. IV, Vinter e a. c. Regno Unito, sent. 17 gennaio 2012, ric. n. 66069/09; 130/10; 3896/10 e Sez. IV, Harkins e Edwards c. Regno Unito, sent. 17 gennaio 2012, ric. n. 9146/07 e 32650/07

Con il consenso della Rivista telematica giuridica dell'Associazione Italiana dei Costituzionalisti, nel cui numero di luglio 2012 l'articolo è stato pubblicato in originale e che qui vivamente ringraziamo per la cortesia accordataci, ripubblichiamo nella nostra Rivista questa nota a due recenti sentenze della Corte di Strasburgo, che risolvono in senso positivo il quesito relativo alla compatibilità con l'art. 3 CEDU della pena dell'ergastolo senza possibilità di liberazione condizionale nei confronti di imputati maggiorenni all'epoca del fatto.

Le sentenze qui commentate, risalenti allo scorso gennaio 2012, precedono di pochi mesi un'importante sentenza della Corte Suprema degli Stati Uniti, relativa ai casi riuniti Miller v. Alabama e Jackson v. Hobbs, che ha invece affermato l'illegittimità al metro dell'VIII e XIV emendamento delle leggi statali che stabiliscano a carico del giudice o della giuria l'obbligo di infliggere la medesima pena nei confronti di imputati di omicidio minorenni all'epoca dei fatti. Per accedere a un articolato commento di quest'ultima sentenza, con abstract in italiano (I. Castillo Val, Constitucionalidad del presidio perpetuo efectivo para los adolescentes en Estados Unidos. Un fallo esperanzador, pero todavía tímido, in questa Rivista, 4 luglio 2012), clicca qui.

Clicca qui per accedere alla sentenza Vinter e a. C. Regno Unito.

Clicca qui per accedere alla sentenza Harkins e Edwards c. Regno Unito.

Clicca qui per accedere ad una nota di commento su un'altra più recente sentenza della Corte EDU, Babar Ahmad et al. c. Regno Unito, in materia di ergastolo senza possibilità di liberazione condizionale (C. Parodi, Ergastolo senza possibilità di liberazione anticipata e art. 3 Cedu: meno rigidi gli standard garantistici richiesti in caso di estradizione, in questa Rivista, 14 maggio 2012), che riprende anche letteralmente i passaggi centrali di Vinter e Harkins.

Clicca sotto su "downolad documento" per accedere al commento di F. Viganò alle sentenze Vinter e Harkins.