ISSN 2039-1676

logo università Bocconi
logo università degli studi di Milano
con la collaborazione scientifica di

ISSN 2039-1676


21 febbraio 2012 |

La confisca di prevenzione nei confronti del 'morto'. Un non liquet della Corte costituzionale, con rinvio a interpretazioni costituzionalmente orientate

Nota a Corte cost. 9 febbraio 2012, n. 21, Pres. Quaranta, Rel. Lattanzi (infondata la questione di legittimità costituzionale dell'art. 2-ter, undicesimo comma, della legge n. 575 del 1965)

Sommario: 1. La vicenda processuale esaminata dal giudice remittente, la norma oggetto della questione proposta. - 2. I dubbi di costituzionalità proposti dal giudice remittente. - 3. La rilevanza della decisione della Corte dopo le modifiche apportate al sistema delle misure di prevenzione patrimoniali nel 2008 e 2009 (cenni). - 4. La rilevanza della decisione della Corte, con specifico riferimento all'applicabilità della misura patrimoniale dopo la morte del proposto. - 4.1. Le diverse ipotesi, la portata ricognitiva del c.d. codice antimafia (d. lgs. 159/11). - 4.2. Le ragioni della rilevanza dell'intervento della Corte. - 4.2.1. L'origine delle misure patrimoniali: principio di accessorietà e Corte Costituzionale.  - 4.2.2. L'attenuazione del principio di accessorietà. Gli interventi della Corte costituzionale. - 4.2.3. Le proposte di riconoscimento legislativo del principio di applicazione disgiunta. - 4.2.4. L'introduzione del principio di applicazione disgiunta. - 4.2.3. I rischi derivanti dalla confisca quale misura di sicurezza seppur atipica. - 5 La decisione della Corte. - 6. L'infondatezza della questione con riferimento alle violazioni del diritto di difesa e del principio del contraddittorio nei confronti del soggetto deceduto. - 7. L'infondatezza della questione con riferimento ai successori del de cuius: a) L'argomento fondato sulla ratio della confisca di prevenzione. - 8. L'infondatezza della questione con riferimento ai successori del de cuius: b) L'argomento fondato sulla possibilità di accertare i presupposti della misura pur nel caso di morte del proposto. - 9. L'infondatezza della questione con riferimento ai successori del de cuius: c) l'argomento fondato sulla assicurazione ai successori dei mezzi probatori e i rimedi previsti per il de cuius. - 10. Una prospettiva di interpretazione costituzionalmente orientata nel caso di misura di prevenzione patrimoniale adottata dopo la morte del proposto.

Per scaricare il testo della sentenza n. 21 del 2012 della Corte costituzionale, cliccare qui.

Per scaricare il file PDF del commento alla sentenza, utilizzare l'icona sottostante.