ISSN 2039-1676


ISSN 2039-1676


7 febbraio 2012 |

La tutela penale in tema di sicurezza sul lavoro: profili problematici (TESI DI LAUREA)

Università: Universita' degli Studi di Milano

Prof. Relatore: Prof. Francesco Vigano'

Prof. Correlatore: Prof. Gian Luigi Gatta

La tesi qui pubblicata è risultata vincitrice del «2° Concorso per tesi di laurea sul tema della Sicurezza sul Lavoro» bandito dalla Fondazione A.N.M.I.L. tra oltre duecento tesi inviate per la valutazione e provenienti da neolaureati in ingegneria, medicina e giurisrudenza sulle tematiche della tutela della salute nei luoghi di lavoro.

L'elaborato si articola in una prima parte, dedicata alla normativa penale in tema di salute e sicurezza sul lavoro, e in una seconda parte, dedicata al tema dei soggetti responsabili in materia antinfortunistica.

Nella prima parte l'Autore ripercorre il quadro legislativo di riferimento che si articola, fondamentalmente, attorno a tre gruppi normativi: un primo gruppo, rappresentato dalle disposizioni speciali della legislazione antinfortunistica, che si caratterizzano, in ragione del contenuto, per essere regole cautelari normativizzate, e in ragione della sanzione penale che ne presidia l'osservanza, per essere contravvenzioni di pericolo; un secondo gruppo, rappresentato dalle fattispecie delittuose con evento di danno contemplate nel codice penale agli articoli 589, omicidio colposo, e 590, lesioni personali colpose; e un terzo gruppo, infine, rappresentato dalle figure delittuose speciali contemplate nel codice penale agli articoli 437, rimozione od omissione dolosa di cautele contro infortuni sul lavoro, e 451, omissione colposa di cautele e difese contro disastri o infortuni sul lavoro.

Nella seconda parte, dedicata ai soggetti responsabili in materia di sicurezza sul lavoro, l'Autore analizza i criteri in base ai quali individuare la figura del garante primario, e cioè del soggetto che incarna la qualifica di datore di lavoro all'interno di strutture imprenditoriali complesse; quindi, passa ad affrontare il tema della delega di funzioni e quello della successione nella posizione di garanzia, in particolare indagando in quale misura e a che condizioni la suddivisione delle competenze ed il riparto delle attribuzioni esistenti nell'impresa possono incidere sull'attribuzione delle responsabilità penali. Da ultimo, un'attenzione particolare è riservata al tema della responsabilità ex crimine delle persone giuridiche, estesa nel 2007 anche alla materia degli infortuni sul lavoro.