ISSN 2039-1676


ISSN 2039-1676


16 dicembre 2011 |

Le Sezioni unite sull'efficacia della nomina di un terzo difensore senza revoca espressa delle precedenti nomine fiduciarie

Cass., Sez. un., udienza pubblica del 15 dicembre 2011, Pres. Lupo, Rel. Squassoni, Ric. Di Cecca (informazione provvisoria)

Il servizio novità della Corte Suprema di cassazione comunica che, in esito alla pubblica udienza del 15 dicembre 2011, le Sezioni unite hanno affrontato la seguente questione: « Se la nomina di un terzo difensore di fiducia dell'imputato, in assenza di revoca espressa di almeno uno dei due già nominati, possa dar luogo a una revoca implicita,  dovendosi in tal caso individuare a quale dei due difensori sia da intendersi revocato il mandato, o se, al contrario, resti sempre priva di efficacia ».

Secondo l'informazione provvisoria diffusa, al quesito è stata data la seguente soluzione: « La nomina resta priva di efficacia, salvo che si tratti di nomina per la proposizione dell'atto di impugnazione, la quale, in mancanza di contraria dichiarazione dell'imputato, comporta la revoca dei precedenti difensori ».

La motivazione della sentenza sarà pubblicata dopo il relativo deposito. In allegato pubblichiamo l'ordinanza che aveva rimesso la questione alle Sezioni unite (Sez. IV, 7 luglio 2011, n. 38713)