ISSN 2039-1676

logo università Bocconi
logo università degli studi di Milano
con la collaborazione scientifica di

ISSN 2039-1676


Roberto Valli


Magistrato

Nato a Milano nel 1976, frequenta l’Università Statale Bicocca di Milano dove nel 2000, a seguito di un soggiorno di studio di otto mesi presso l’Université Paris XII, si laurea con lode nella materia di procedura penale con una tesi dal titolo “pubblico ministero e azione penale in Italia e Francia: profili comparativi”.

Nel 2004 supera l’esame di avvocato e vince il concorso in magistratura: nel luglio 2006 assume le funzioni di pubblico ministero presso la Procura della Repubblica di Voghera e nel 2009 ottiene il trasferimento presso la Procura di Pavia, sua attuale sede.

Nel corso della sua attività di Sostituto Procuratore si è occupato di numerose articolate indagini, tra le quali molte in materia di reati contro la pubblica amministrazione e l’ambiente; in tale veste è stato a più riprese applicato alla D.D.A. di Milano. Presso la Procura di Pavia ricopre inoltre gli incarichi di referente informatico e di coordinatore dei vice procuratori onorari.

Ha svolto docenze presso l’Università di Pavia in materia di procedura penale (nel master in Scienze forensi e nella scuola di specializzazione in medicina legale) e presso l’Università di Milano Bicocca in materia di diritto penale dell’ambiente, nonché in corsi organizzati dalla Scuola Superiore della magistratura, dalla Scuola Superiore di Polizia, dalle Camere Penali, dalle locali Associazioni giovani avvocati (Aiga) e altri enti pubblici.

Avendo nella propria carriera maturato una particolare esperienza e predilezione per le applicazioni delle scienze forensi al procedimento penale, tema che spesso ha affrontato nel corso di docenze e seminari, ha pubblicato il volume “Le indagini scientifiche nel procedimento penale” edito da Giuffrè nel 2013.

Ha altresì pubblicato il capitolo “Le scienze criminalistiche e i procedimenti giudiziari” nell’opera “Geologia Forense”, AA.VV., edito da Dario Flaccovio Editore nel 2013, nonché diversi articoli per la Giuffrè.