ISSN 2039-1676


ISSN 2039-1676


Sofia Milone


Allieva perfezionanda presso la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa - Curriculum legge penale e persona

Nata a Palermo il 30/05/1990, nel 2008 ha conseguito il diploma di maturità classica presso l'Istituto Don Bosco Ranchibile di Palermo.

Ha svolto il suo percorso universitario parallelamente presso la Scuola Superiore Sant'Anna e l'Università di Pisa. Durante lo stesso, ha trascorso due periodi di studio a Parigi: nel 2012, un soggiorno bimestrale di ricerca presso l'École Normale Supérieure; nel 2013, un soggiorno semestrale nell'ambito del programma Erasmus presso l'Università Paris II, Panthéon-Assas.  

Nel 2013 ha conseguito con lode la laurea magistrale in Giurisprudenza presso l'Università di Pisa, discutendo la tesi dal titolo "La responsabilità penale del direttore del periodico in Italia e in Francia'' sotto la supervisione del Professore Tullio Padovani. Nel 2014 ha conseguito con lode il diploma di licenza magistrale presso la Scuola Superiore Sant'Anna presentando una tesi dal titolo "La confisca allargata tra i 'moderni' strumenti di ablazione patrimoniale. Decostruzione e ricostruzione del modello attuale alla ricerca della legittimazione del fondamento e del regime applicativo".

Da febbraio 2014 ad agosto 2015 ha svolto il tirocinio formativo ex art. 73 l. n. 98/2013 presso il tribunale di Pisa, sotto la supervisione di un giudice penale del dibattimento.

Dal 2014 è Allieva perfezionanda presso la Scuola Superiore Sant'Anna, frequentando presso questa istituzione il Corso di dottorato XXIX ciclo, curriculum legge penale e persona. Il suo progetto di ricerca verte sulla questione definitoria della criminalità organizzata alla luce dei rapporti tra politica criminale e diritto penale.

Da gennaio a giugno 2016 ha trascorso un periodo di ricerca presso l'Università di Oxford, dove ha approfondito gli studi giuridici e sociologici sulla criminalità organizzata.

PUBBLICAZIONI

"La natura della confisca di prevenzione all'esito delle recenti modifiche legislative: la difesa a oltranza del modello preventivo tra ragioni di opportunità politico-criminale e rischio di mistificazioni", in Rivista trimestrale di diritto penale dell'economia n. 3, 2015, 529-555.

"Gli interventi della L. n. 69/2015 sui delitti contro la PA e l'associazione di tipo mafioso: "molto rumore per nulla", in www.lalegislazionepenale.eu, 11.1.2016, par. 1 e 6-9.

"La garanzia della legalità tra diritto penale e processo: come assicurare la prevedibilità di un diritto...imprevedibile? Alcuni caveat dal caso Contrada", in www.lalegislazionepenale.eu, 7.1.2016.

"La particolare tenuità del fatto: alcune riflessioni sui profili sostanziali della nuova causa di non punibilità, tra obiettivi dichiarati e prime applicazioni", in Giurisprudenza Italiana - Gli Speciali, 2015, 31-46.

"La 'tenuità del fatto' non arriva per ora alle Sezioni Unite", in Diritto penale e processo, 2015, n. 8, 989-999.

"Il rapporto tra i delitti di riciclaggio e reimpiego e il delitto associativo di tipo mafioso al vaglio delle Sezioni Unite. Il precario bilanciamento del divieto di incriminazione dell'auto-riciclaggio e degli obiettivi di contrasto dell'infiltrazione criminale nell'economia", in Cassazione penale, n. 12, 2014, p. 4073 ss..

"In attesa della riforma della diffamazione a mezzo stampa: una riflessione sui limiti e sulle possibilità della tutela penale", in Legislazione Penale, 2014, n. 1/2, 143-166.

"La tutela dell'identità digitale nella nuova circostanza aggravante del delitto di frode informatica" (commento all'art. 9 d.l. 14/8/2013 n. 93, conv. in l. 15/10/2013 n. 119), in Legislazione Penale, 2014, n. 1/2, 133-142.