ISSN 2039-1676

logo università degli studi di Milano


Gioacchino Romeo


Magistrato

Nato a Procida il 13 ottobre 1946, si è laureato in giurisprudenza presso l’Università degli studi “Federico II” di Napoli e ha superato, nel 1972, la prova di concorso per l’accesso ai ruoli direttivi della Banca d’Italia, prestando servizio presso l’Istituto fino a quando, nell’ottobre 1975, è entrato in magistratura.
 
Da magistrato, è stato giudice nel tribunale di Trieste e ha prestato servizio presso la Direzione generale degli affari penali del Ministero della giustizia per cinque anni.
 
Dal 1984 presta servizio presso la Corte di cassazione.
 
Nel 1985 è risultato vincitore di un concorso, riservato a magistrati di tribunale, per un’opera sul diritto valutario, pubblicata, con aggiornamenti e ampliamenti, nel 1987, dalla CEDAM di Padova, con il titolo Principi di diritto penale valutario.

Ha curato, nel 2001, la stesura della prima Rassegna della giurisprudenza delle Sezioni unite penali della Corte di cassazione elaborata dall’Ufficio del massimario della Corte stessa e, negli anni successivi, è stato coautore di tutte le omologhe Rassegne.

PUBBLICAZIONI

 
Monografie
 
ESPOSITO-ROMEO, I mutamenti nella giurisprudenza penale della Cassazione (centoquarantadue casi di contrasto nel quadriennio 1991-1994), Cedam, Padova, 1995;
 
Principi di diritto penale valutario, Cedam, Padova, 1987;
 
L’oblazione, in AA.VV., Modifiche al sistema penale – Vol. II (Querela e oblazione, pene pecuniarie, pene accessorie e altre misure) – Giuffré, Milano, 1982.
 
Articoli e contributi in volumi collettanei
 
Nota a Cass., sez. I, 24 giugno 2009, Losito, in Cass. pen., 2010, p. 3494;
 
Divenuta irrevocabile la condanna, la custodia cautelare patita non può essere imputata alla durata di successiva misura emessa per fatti antecedenti alla prima, in  Guida dir., 2009, n. 26;
 
Nota a Sez. un., 27 novembre 2008, Gurgone, in Guida dir., 2009, n. 12;
 
Sezioni unite penali senza ruolo e interpretazione del diritto senza certezze, in Guida dir., 2009;
 
Nota a Sez. un., 20 dicembre 2007, Normanno, in Guida dir., 2008;
 
Nel labirinto della “Pecorella” l’esile filo di Arianna delle Sezioni unite, in Cass. pen., 2007, p. 4464;
 
Riflettori sempre puntati (e ancora sfocati) dei media sulla giurisprudenza in tema di reati sessuali, in Cass. pen., 2006, p. 2346;
 
Informazione e deformazione (ovvero di una pagliuzza, delle travi e di una piramide), in Cass. pen., 2006, p. 392 ss.;
 
Nota a Corte cost., 3 novembre 2005 n. 408, in Cass. pen., 2006, p. 26 ss.;
 
La resistibile burocratizzazione della Cassazione penale, in Questione giustizia, 2005, p. 965 ss.
 
Opinione dissenziente e giudizio di legittimità, in Cass. pen., 2005, p. 3313;
 
Meglio tardi che mai?, in Cass. pen., 2005, p. 3259;
 
In tema di concussione continuata e interdizione dai pubblici uffici, in Cass. pen., 2005, p. 1926;
 
La tela di Penelope, in Cass. pen., 2005, p. 1886;
 
Tanto tuonò che piovve, in Cass. pen., 2005, p. 1193;
 
La favola del diritto certo, in Questione giustizia, 2004, fasc. 6;
 
Il prete, il vangelo e il cavaliere, in Questione giustizia, 2004, fasc. 1;
 
Concisione delle sentenze, ruolo del massimario e prospettive futuribili del diritto giurisprudenziale, in Cass. pen., 2004, p. 1663;
 
Alla ricerca del tempus regit actum perduto, in Cass. pen., 2003, p. 3762;
 
Non c’è due senza tre, in Cass. pen., 2003, p. 3354;
 
Una sfida ingiustificata e pericolosa, in Cass. pen., 2003, p. 3348;
 
Nota a Cass., sez. 4a, 2 ottonbre 2002, Leòn Torres, in Cass. pen., 2003, p. 1854;
 
Quell’oscuro oggetto del desiderio, in Cass. pen., 2003, p. 1240;
 
L’insostenibile leggerezza delle sentenze, in Cass. pen., 2003, p. 544;
 
Passato e futuro per gli errori di fatto incorsi nel giudizio di cassazione, in Cass. pen., 2002, p. 3475;
 
L’astuzia della ragione e le Sezioni unite, in Cass. pen., 2002, p. 2798;
 
I processi al cavaliere e la Corte di cassazione, in Questione giustizia, 2002, p. 742 ss.;
 
Il processo “Previti”: la persecuzione dei giudici o la persecuzione contro i giudici?, in Questione giustizia, 2002, p. 147 ss.;
 
Errori di fatto della Corte di cassazione ed errore di diritto delle Sezioni unite, in Cass. pen., 2001, p. 3380 ss.;
 
Vizi privati e pubbliche virtù: le “cattive” massime e le “buone” sentenze della Corte suprema di cassazione, in Cass. pen., 2001, p. 3152 ss.;
 
Nota a Corte cost., 18 novembre 2000 n. 504, in Cass. pen., 2001, pp. 801-802;
 
Patteggiamento e prescrizione: la storia è ancora tutta da scrivere, in Cass. pen., 2000, p. 3279 ss.;
 
Accorpamenti: gli annullamenti cominciano da Napoli, in Diritto & Giustizia, 2000, ed. on line, p. 11;
 
Dum Romae consulitur, Saguntum expugnatur: segnato il destino della nomofilachia?, in Cass. pen., 2000, p. 2503 ss.;
 
Nota a Cass., Sez. un., 27 ottobre 1999, Fraccari, in Cass. pen., 2000, p. 1156 ss.
 
Di qualche evoluzione (o involuzione?) nella giurisprudenza di legittimità, in  Cass. pen., 2000, p. 1088 ss.
 
Nomofilachia pallida madre, in Questione giustizia, 1999, p. 605 ss.;
 
L’interpretazione della norma e il campo minato della ratio legis, in Gazz. giur., 1999, fasc. 25, p. 1 ss.;
 
Rimessa alle Sezioni unite la questione dei rapporti tra inammissibilità dell’impugnazione e causa di non punibilità, in Gazz. giur., 1999, fasc. 21, p. 6 ss.;
 
Un’encomiabile iniziativa, in Gazz. giur., 1999, fasc. 19, I, p. 1 ss.;
 
Certezza del diritto: illusione, folle chimera sei tu, in Cass. pen., 1999, p. 2282 ss.;
 
Appunti su certezza del diritto e ruolo della Corte di cassazione, in Gazz. giur., 1999, fasc. 9, I, p. 1 ss.;
 
Miniagenda del 1999: riflessioni minime sulla giustizia penale per il 1999, in Gazz. giur., 1999, fasc. 5, I, p. 7 ss.;
 
Nuova pronuncia delle Sezioni unite sull’art. 513 c.p.p.: proprio inevitabile il bis in idem?, in Cass. pen., 1999, p. 135 ss.;
 
Effetti della sentenza della Corte costituzionale sull’art. 513 c.p.p. sui processi in corso, in Gazz. giur., 1998, fasc. 41, p. 4 ss.;
 
Tempi del riesame e conti che non tornano, in Cass. pen., 1998, p. 2884 ss.;
 
L’eccidio delle Fosse Ardeatine: note minime sui delitti contro l’umanità, in Riv. pol., 1998, p. 290 ss.;
 
Ruolo delle Sezioni unite penali e nuove frontiere del diritto processuale, in Gazz. giur., 1998, fasc. 11, p. 4 ss.;
 
La nomofilachia, ovvero l’evanescente certezza del diritto, in Cass. pen., 1997, p. 3667 ss.;
 
Istituti di vigilanza privata: un deciso no alla deregulation, in Riv. pol., 1997, p. 650 ss.;
 
Nota a Cass., sez. 2ª, 11 aprile 1996, Ferrero, in Cass. pen., 1997, p. 1039;
 
Prelievi ematici coattivi e principi costituzionali, in Riv. pol., 1997, p. 280-287;
 
Commento agli artt. 796-805 c.p.c., in AA.VV., Codice di procedura civile commentato, a cura di Vaccarella e Verde, Utet, Torino, 1996;
46)- Consiglio giudiziario di Roma e progressione in carriera dei magistrati, in Cass. pen., 1996, p. 2828 ss.;
 
Nota a Corte cost., 6 marzo 1995 n. 77, in Riv. pol., 1996, p. 439 ss.;
 
La mendicità ancora dinanzi alla Corte costituzionale: un tardivo e discutibile ripensamento, in Riv. pol., 1996, p. 181 ss. e Mass. pen., p. 239 ss.;
 
Inosservanza delle prescrizioni inerenti alla libertà controllata e guida con patente sospesa, in Riv. pol., 1996, p. 670 ss.;
 
Inammissibilità originaria e sopravvenuta dell’impugnazione: un’occasione perduta sulla strada del miglior funzionamento della Corte di cassazione, in Mass. pen., 1995, p. 249 ss.;
 
Motivazioni ideologiche e corretta interpretazione della legge penale: tempestivo intervento delle Sezioni Unite sull’importazione di fauna selvatica morta da Paesi extracomunitari, in Mass. pen., 1995, p. 181 ss.;
 
Impugnazione mediante telefax: un nodo ancora da sciogliere, in Mass. pen., 1995, p. 69 ss.;
 
Il soggiorno cautelare dinanzi alla Corte costituzionale: una sentenza in bilico tra legge e atto giurisdizionale, in Riv. pol., 1995, p. 128 ss.;
 
La continuazione ancora senza certezze, in Cass. pen., 1994, p. 2045 ss.;
 
Nota a Cass., sez. 3ª, 18 febbraio 1994 n. 532, Belussi, in Cass. pen., 1994, p. 1930-1931;
 
Nota a Cass., Sez. un., 16 marzo 1994 n. 3760, Munaro, in Cass. pen., 1994, p. 1827;
 
Jus superveniens e depenalizzazione di illeciti di origine giurisprudenziale, in Cass. pen., 1994, p. 57 ss.;
 
Abbagli interpretativi e responsabilità dei magistrati, in Cass. pen., 1993, p. 2934 ss.;
 
Brevi note critiche sui limiti alla prova nel processo penale, in AA. VV., L’evoluzione giurisprudenziale nelle decisioni della Corte di cassazione, Istituto Poligrafico dello Stato, Roma, 1993, p. 547 ss.;
 
Nota a Corte cost., 26 marzo 1993 n. 111, in Mass. pen., 1993, p. 200 ss.;
 
Furto aggravato: illegittimo l’arresto obbligatorio in flagranza, in  Riv. pol., 1993, p. 566 ss.;
 
Prove e giudizio penale: oramai si naviga a vista, in Riv. pol., 1993, p. 221 ss. e in Mass. pen., 1993, p. 122 ss.;
 
Rimedio esperibile contro il proscioglimento in difformità da richiesta di decreto penale: lacune (o incongruenze?) legislative e supplenza (o incongruenza?) giudiziaria, in Mass. pen., 1993, p. 294 ss.;
 
Lodevole self restraint della Cassazione sull’impugnazione del provvedimento in tema di proroga delle indagini preliminari, in Mass. pen., 1993, p. 67 ss.;
 
Addio senza rimpianti al tappo rosso, in Riv. pol., 1992, p. 669 ss.;
 
Nota a Cass., sez. un., 4 febbraio 1992 n. 6682, Ballan, in Cass. pen., 1992, p. 2697 ss.;
 
Nota a Cass., sez. un., 18 giugno 1991 n. 17, Grassi, in Cass. pen., 1991, p. 1959-1960;
 
Nota a Cass., sez. un., 18 giugno 1991 n. 15, Argenti, in Cass. pen., 1991, p. 1953-1954;
 
Nota a Cass., sez. un., 18 giugno 1991 n. 7708, Langer, in Cass. pen., 1991, p. 1759 ss.;
 
Il dopo Lockeed: una storia infinita, in Cass. pen., 1991, p. 720 ss.;
 
Giudici e testimoni eccellenti tra Costituzione e prassi, in Cass. pen., 1991, p. 495 ss.;
 
Il soggiorno coatto tra jus superveniens e contrasti giurisprudenziali, in Riv. pol., 1991, p. 210 ss.;
 
Quale giudice per i politici?, in Giust. pen., 1989, II, c. 741 ss.;
 
Nota a Cass., Sez. 1ª, 17 ottobre 1988 n. 2243, Bertani, in Cass. pen., 1989, p. 596 ss.;
 
Nota a Corte cost., 13 dicembre 1988 n. 1102, in Cass. pen., 1989, p. 772;
 
Quale “non punibilità” per i tossicodipendenti, in Cass. pen., 1989, p. 20 ss.;
 
Legislazione valutaria, confisca e jus superveniens, in Cass. pen., 1987, p. 819 ss.;
 
Nota a Corte cost., 22 febbraio 1985 n. 51, in Cass. pen., 1985, p. 821 ss.;
 
Oblazione speciale e iscrizione nel casellario: un problema (di interpretazione) risolto e una questione (di legittimità costituzionale) ancora aperta, in Cass. pen., 1984, p. 2430 ss.;
 
Prescrizione delle sanzioni pecuniarie amministrative e principio costituzionale di eguaglianza, in Cass. pen., 1984, p. 1550 s.;
 
È costituzionalmente illegittimo l’art. 162-bis del codice penale?, in Cass. pen., 1983, p. 2109 ss.;
 
Il giudice e l’impresa: alcune notazioni in materia di tutela del consumatore in sede penale, in Giust. cost., 1983, p. 248 ss.;
 
Decreto-legge e successione nel tempo di norme penali, in Cass. pen., 1983, p. 441 ss.;
 
Città e criminalità brevi notazioni sugli sviluppi della legislazione penale italiana, in Atti del X congresso internazionale di difesa sociale, Giuffré, Milano, 1983, p. 393 ss.;
 
Oblazione facoltativa e iscrizione nel casellario: profili problematici della legge 689, in Cass. pen., 1982, p. 1452 ss.;
 
Lavoratori in prova: una categoria di cittadini di minor diritto?, in Il diritto del lavoro, 1981, p. 89 ss.;
 
Competenza alla sospensione dell’esecuzione in pendenza di opposizione a precetto, in Diritto e giurisprudenza, 1979, p. 868 ss.;
 
Attribuzione di assegno provvisorio e anticipazione di giudizio, in Il Monitore dei tribunali, 1976, p. 557 ss.