ISSN 2039-1676


ISSN 2039-1676


Marco Malerba


Dottorando di ricerca in Diritto e Procedura Penale

Nell’ottobre 2012 consegue la laurea magistrale presso l’Università degli Studi di Pavia, con votazione 110/110 e lode, discutendo una tesi dal titolo «Il fenomeno delle contestazioni “a catena” nel processo penale» relatore Prof.ssa Livia Giuliani.

Nel luglio 2014 ottiene il diploma presso la Scuola di specializzazione per le professioni legali, Pavia-Bocconi, con votazione 67/70.

Dal novembre 2014 è dottorando di ricerca in diritto e procedura penale presso l’Università di Genova. Il tema di ricerca attiene al condizionamento esercitato dall’azione cautelare sull’esercizio dell’azione penale.

Nell’ottobre 2015, consegue l’abilitazione all’esercizio della professione forense.

Ha partecipato, nel novembre 2016, al corso di Formazione Interdottorale di Diritto e Procedura Penale "Giuliano Vassalli", organizzato dall'ISISC e dalla Sezione Italiana dell'AIDP (VII edizione).

PUBBLICAZIONI

Nessun controllo sull’azione penale in caso di domanda cautelare, in Cass. pen., 2016, fasc. 12, p. 4626 s.;

Il “nuovo” potere di annullamento del tribunale del riesame alla luce della l. 16 aprile 2015, n. 47: un’occasione perduta, in Cass. pen., 2015, fasc. 11, p. 4234 s.;

Durata massima della custodia cautelare: il principio del favor libertatis non è derogabile dall’interprete, in Diritto penale contemporaneo, 1 ottobre 2014;

Favor libertatis e limiti massimi della custodia: le Sezioni Unite chiamate a esprimersi sul recupero dei termini di altra fase cautelare, in Diritto penale contemporaneo, 15 maggio 2014.