ISSN 2039-1676


ISSN 2039-1676


Agata Ciavola


Ricercatrice di Diritto processuale penale nell'Università  di Enna "Kore"

Agata Ciavola è ricercatrice di Diritto processuale penale nell'Università di Enna "Kore", dove attualmente insegna Diritto processuale penale, Diritto processuale del minore e Diritto penitenziario.

Si è laureata in Giurisprudenza, con voti 110 su 110 e lode, a Catania, nel 1993, con una tesi in Procedura penale su "Il potere dispositivo delle parti nel processo penale", relatore il Chiar.mo Prof. Antonino Galati, vincendo il Premio "Lilly Cartia" bandito dal Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Catania.

Nel 1996 ha superato l'esame di abilitazione all'esercizio della professione di Avvocato, risultando la prima classificata nel distretto della Corte d'appello di Catania e ricevendo i Premi "Toga d'oro" del Consiglio dell'Ordine degli avvocati di Catania e "Natale Ciancio". Dal 17 dicembre 1996 è iscritta all'Albo degli Avvocati di Catania.

Nel 1999 ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca in Procedura penale, presentando una dissertazione finale dal titolo "La prova atipica".

Dal 2000 al 2008 è stata assegnista di ricerca in "Diritto processuale penale" presso la Facoltà di Giurisprudenza di Catania.

Dal 2011 è iscritta all'Albo Docenti e Collaboratori, del Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria Istituto Superiore di Studi Penitenziari di Roma, così come aggiornato al 31 maggio 2012.

In questi anni ha tenuto diverse lezioni a Master universitari, Corsi di formazione professionale, in particolare, per appartenenti al Corpo di polizia penitenziaria e alle Forze dell'Ordine; a Corsi di dottorato e di preparazione agli esami di abilitazione all'esercizio della professione di avvocato.

È Presidente del Corso di laurea triennale in Scienze della difesa e della sicurezza della Facoltà di Scienze economiche e giuridiche dell'Università di Enna "Kore".

Fa parte del Collegio dei docenti del Dottorato in "Politica e diritto comparati della regione euromediterranea"; del Consiglio Direttivo dell'Osservatorio Internazionale sui diritti umani nei paesi del mediterraneo " ODIMED " che ha sede presso il Consiglio Nazionale Forense; del Consiglio scientifico regionale dell'ISISC (Istituto Superiore Internazionale di Scienze Criminalistiche), nonché del Centro sulla giustizia dei minori e della famiglia istituito presso la Facoltà di Giurisprudenza di Catania.

Ha partecipato a progetti di ricerca di carattere internazionale, nazionale e locale. Tra i progetti cofinanziati dal Miur, ha fatto parte della ricerca coordinata dal Prof. Antonio Cassese dal titolo "Verso un diritto penale comune in materia di repressione di crimini internazionali"; della ricerca, sempre coordinata dal Prof. Antonio Cassese, su "Immunità e crimini di diritto internazionale"; della ricerca, coordinata dal Prof. Enzo Zappalà, dal titolo "Studio per uno Statuto europeo dell'imputato e del condannato minorenne"; nonché, del progetto di internazionalizzazione promosso dalla Facoltà di Giurisprudenza di Catania, dal titolo "La costruzione dell'Identità Europea: Sicurezza Collettiva, Libertà individuali e modelli di regolazione sociale", coordinatore il prof. Bruno Montanari.

Tra le diverse partecipazioni a Convegni, in qualità di relatore, si può indicare la relazione al Convegno dal titolo "Carceri, carcerati e carcerieri tra sovraffollamento e amnistia", organizzato dal Comune di Enna, con il patrocinio del Senato della Repubblica e del Garante dei diritti dei detenuti della Sicilia, nonché la relazione al Convegno internazionale, organizzato dall'Osservatorio per i diritti umani del mediterraneo in collaborazione con il Consiglio Nazionale forense, dal titolo "Immigrati: dall'accoglienza alla tutela. Le forme di tutela degli immigrati nel diritto interno su molteplici temi di ed internazionale".

 

PUBBLICAZIONI

(2012) Contraddittorio (eccezioni al principio: il consenso dell'imputato), in AA.VV., Digesto del Processo penale, diretto da A. Scalfati, Giappichelli, Torino, pp. 1-24.

(2012) Il collocamento in comunità, in AA.VV., Le limitazioni della libertà personale del minore imputato, a cura di C. Cesari, Giuffrè, Milano, pp. 141-176.

(2010), Monografia dal titolo Il contributo della giustizia penale consensuale e riparativa alla efficienza dei modelli di giurisdizione, Giappichelli, Torino.

(2010), La Corte costituzionale riconosce il diritto del cittadino europeo a scontare la pena in Italia, in Legislazione penale, fasc. 4, Utet, Torino, p. 517.

(2010), A vent'anni dalla riforma della giustizia minorile: note a margine della terza edizione de "Il processo penale minorile" (a cura di Glauco Giostra), in Cassazione penale, fasc. 2, Giuffrè, Milano, pp. 359-361.

(2009) La specificità delle formule decisorie minorili (§§ 5-6), in AA.VV., La giurisdizione specializzata nella giustizia penale minorile, a cura di E. Zappalà, Giappichelli, Torino, pp. 170-200.

(2009) Processo penale e giustizia europea (XX Convegno nazionale dell'Associazione tra gli studiosi del processo penale), in Rivista italiana di diritto e procedura penale, pp. 381-387.

(2008) Sub artt. 601-605 c.p.p., in Le fonti del diritto italiano. I testi fondamentali commentati con la dottrina e annotati con la giurisprudenza. Codice di procedura penale, a cura di G. Tranchina, t. 2, Giuffrè, Milano, pp. 4386- 4432.

(2008) Acquisibilità probatoria e giudizio abbreviato, in AA.VV., Verso un nuovo processo penale. Opinioni a confronto sul progetto di riforma Dalia, a cura di A. Pennisi, Giuffrè, Milano, pp. 167-175.

(2008) Grido d'allarme per la criminalità minorile a Catania?, in Annali del Seminario giuridico, Giuffrè, Milano, pp. 441-446.

(2007) La perentorietà dei tempi d'indagine rende "ragionevole" la disciplina del rito direttissimo, anche se "atipico", in Cassazione penale, pp. 1521-1532.

 (2007) Efficienza e Restorative Justice nel processo penale, Giappichelli, Torino.

(2005) Sub artt. 90-95 c.p.p., in G. Conso-G. Grevi, Commentario breve al codice di procedura penale, Cedam, Padova, pp. 242-255.

(2005) L'"imputazione coatta" non può riguardare soggetti mai iscritti nel registro delle notizie di reato, in GiurisprudenzaAetnea, n. 2, pp. 63-73.

(2005) I poteri del g.i.p. in seguito al controllo della richiesta di archiviazione, in Rivista italiana di diritto e procedura penale, pp. 795-803.

(2005) Arresto e consegna nel sistema della Corte penale internazionale, in AA.VV., Problemi attuali della giustizia penale internazionale, a cura di A. Cassese-M. Chiavario-G. De Francesco, Giappichelli, Torino, pp. 431-457. Il volume ha raccolto i contributi dei partecipanti alla ricerca finanziata dal Cofin, anno 2000, dal titolo "Verso un diritto penale comune in materia di repressione di crimini internazionali", coordinata dal Prof. Antonio Cassese.

(2004) Può il difensore essere autorizzato a compiere in occasione dell'accesso ai luoghi un accertamento tecnico non ripetibile se non sia anche indifferibile?, in Rivista italiana di diritto e procedura penale, pp. 919-930.

(2002) Natura e limiti del principio di specialità nella Convenzione europea di estradizione, in Cassazione penale, pp. 3794-3807.

(2001) Le Sezioni unite superano la tradizionale distinzione tra cause di inammissibilità originarie e sopravvenute e pongono un importante freno alla prassi dei ricorsi manifestamente infondati o pretestuosi, in Cassazione penale, pp. 2988-2997.

(2001) Chiusura delle indagini ed esercizio dell'azione penale, in AA.VV., Il giudice di pace nella giurisdizione penale, a cura di G. Giostra-G. Illuminati, Giappichelli, Torino, pp. 189-213.

(2001) Spunti in tema di prove non disciplinate dalla legge, in Annali della Facoltà di Giurisprudenza di Catania, pp. 3-20.

(2000) Prova testimoniale e acquisizione per il suo tramite del contenuto di intercettazioni telefoniche, in Cassazione penale, pp. 482-489.

(2000) Chi è il soggetto danneggiato dalla perdita di imparzialità per la corruzione di un magistrato?, in Cassazione penale, pp. 1355-1362.

(1999) Nullità rilevabile d'ufficio e limiti del controllo di legittimità sul vizio di motivazione, in Cassazione penale, pp. 2251-2257.

(1999) Il diritto di intervento della persona offesa nel procedimento di archiviazione, in Cassazione penale, pp. 893-903.

(1998) Termini di comparizione e organo legittimato a disporre la citazione nel giudizio di rinvio davanti al pretore, in Cassazione penale, pp. 1189-1195.