ISSN 2039-1676


ISSN 2039-1676


Carmelo Minnella


Avvocato

Avvocato penalista del Foro di Catania, specializzato in diritto penale minorile e di famiglia.

Si è laureato nel 2002 in giurisprudenza (110/110 lode), discutendo una tesi in Diritto penale e diritto penitenziario (relatore Prof. Giovanni Grasso, correlatore Prof. Angelo Pennisi), su "Un contributo al principio rieducativo della pena"; argomento discusso nella seduta di laurea: l'art. 41-bis ord. penit. e la giurisprudenza della Corte europea dei diritti Uomo.

Dal 1999 è membro del Centro di diritto penale europeo di Catania, presieduto dal Prof. Giovanni Grasso. Tra le varie attività del Centro si segnala l'intervento programmato all'incontro di Studi  su "Diritti del detenuto e tutela giurisdizionale nella giurisprudenza della Corte Costituzionale e della Corte europea dei diritti dell'uomo", tenutosi a Catania il 20 giugno 2003.

Tra le principali e recenti iniziative organizzate dal Centro di diritto penale europeo di Catania, ai quali ho partecipato, si segnala il Convegno "Le sfide dell'attuazione di una Procura Europea: definizione di regole comuni e loro impatto sugli ordinamenti interni", svoltosi a Catania dal 20 al 22 giugno 2013.

Nell'anno accademico 2012-2013 è stato Professore a contratto Corso di "Diritto Penale I" (Criminal Law) nell'ambito del Corso di laurea Magistrale in Giurisprudenza della Link Campus University di Catania (n. 54 ore di insegnamento, II semestre).

Nel febbraio 2005 e marzo-aprile 2006, ha tenuto alcune ore di Docenza nel Master Universitario di II livello in "Diritto di famiglia e giustizia penale minorile", Università LUMSA di Palermo.

 

PUBBLICAZIONI

MONOGRAFIE:

 

La tutela della famiglia e dei minori: risarcimento, ordini di protezione, atti vessatori, stalking, Expertà, Forlì, 2012, pp. 1-607.

 

ARTICOLI, SAGGI, COMMENTARI, NOTE:

 

Eventi del delitto di atti persecutori ex art. 612-bis c.p. tra carenze oggettive e difficoltà di accertamento processuale, (nota a Cass. pen., sez. V, 18 giugno 2012, n. 24135), in Cassazione Penale, 2013, n. 1, pp. 154-162;

Stalking: anche sul versante dell'elemento soggettivo il delitto di atti persecutori si atteggia come reato di pericolo e non di evento(nota a Cass. pen., sez. V, 15 maggio 2013, n. 2099318, in corso di pubblicazione su Cassazione Penale, 2013, n. 12;

Restano incerti i confini della punibilità del delitto di atti persecutori (nota a Cass. pen., sez. V, 30 agosto 2010, n. 32404 e Cass. pen., sez. V, 5 luglio 2010, n. 25527), ), in Cassazione Penale, 2011, n. 3, pp. 968-977;

Non condivisibile l'esclusione della prescrizione patrimoniale ex art. 282-bis, comma 3, c.p.p. alle misure cautelari diverse dall'allontanamento dalla casa familiare (nota a Cass. pen., sez. VI, 23 luglio 2009, n. 30736), in Cassazione Penale, 2010, n. 7/8, pp. 2772-2781.

Ordine di protezione contro gli abusi familiari: nel bilanciamento di interessi prevale quello delle vittime di violenze domestiche (nota a Tribunale di Monza, IV sezione, 7 maggio 2012), in Giurisprudenza di merito, 2013, n. 2, pp. 296-311;

Ordini di protezione contro gli abusi familiari ex artt. 342-bis e 342-ter e uso delle telecamere riprendenti le violenze domestiche, (nota a Tribunale di Monza, 28 febbraio 2012), in Giurisprudenza di merito, 2012, n. 9, pp.1810-1822;

Spazi sempre più ampi per le esimenti della critica e satira politica nella diffamazione a mezzo stampa (nota a Corte Appello Catania, 3 giugno 2005), in Giurisprudenza di merito, 2006, n. 4, pp. 991-997;

Presupposti applicativi dell'allontanamento dalla casa familiare ex art. 282-bis c.p.p., (nota a G.I.P. Tribunale Catania, 2 ottobre 2004), in Giurisprudenza di merito, 2005, n. 2, pp. 354-361.

Atti persecutori post separazione: inquadramento giuridico e tutela cautelare, (nota a Cass. pen., sez. V, 14 giugno 2012, n. 23626), in Il diritto di famiglia e delle persone 2012, n. 4, pp. 1589-1608;

Escluso il pagamento periodico di un assegno ex art. 282-bis, comma 3, c.p.p. nel caso delle misure cautelari personali diverse dall'allontanamento dalla casa familiare, Il diritto di famiglia e delle persone, 2010, n. 2, pp. 583-597;

L'allontanamento dalla casa familiare ex art. 282-bis c.p.p.: problemi e prospettive, Il diritto di famiglia e delle persone, 2006, n. 1, pp. 385-424;

Molestie telefoniche punibili solo a titolo di dolo (Nota  a Cass. pen., sez. I, 31 luglio 2013 n. 33267), pubblicato in http://www.dirittoegiustizia.it (2 agosto 2013);

Violenza sessuale. La valutazione di manifesta infondatezza della richiesta di revisione non può dar luogo ad un'anticipazione del giudizio di merito  (Nota  a Cass. pen., sez. IV, 23 luglio 2013 n. 31922), pubblicato in http://www.dirittoegiustizia.it (24 luglio 2013);

Maltrattamenti e violenza sessuale. Possibile l'assorbimento del delitto di maltrattamenti in famiglia in quello di violenza sessuale (Nota  a Cass. pen., sez. III, 11 luglio 2013 n. 29742), pubblicato in http://www.dirittoegiustizia.it (12 luglio 2013);

Maltrattamenti in famiglia e atti persecutori. Se è cessato il vincolo familiare niente maltrattamenti: è "solo" stalking (Nota  a Cass. pen., sez. V, 7 maggio 2013 n. 19545), pubblicato in http://www.dirittoegiustizia.it (8 maggio 2013);

Omicidio colposo.  Scontro mortale per condizioni di visibilità troppo precarie: non c'è stata alcuna violazione della regola cautelare (Nota a Tribunale di Catania, sez. G.I.P., sentenza n. 1351/13; depositata il 28 gennaio), pubblicato in http://www.dirittoegiustizia.it (6 marzo 2013);

Assegno di mantenimento: contano i redditi dichiarati a prescindere dall'effettivo incasso (Nota a Corte Appello Catania, sez. Famiglia, 17 dicembre 2012), pubblicato in http://www.dirittoegiustizia.it (14 gennaio 2013);

L'invio di messaggi tramite e-mail alla ex non integra il reato di molestia (Nota  a Cass. pen., sez. feriale, 16 novembre 2012 n. 44855), pubblicato in http://www.dirittoegiustizia.it (19 novembre 2012);

La giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell'uomo sul regime carcerario ex art. 41-bis ord. penit. e la sua applicazione nell'ordinamento italiano, in Rassegna Penitenziaria e Criminologica, 2004, n. 3, pp. 195-235;

Le Sezioni Unite intervengono sulla caotica situazione in materia di tutela giurisdizionale dei diritti del detenuto (nota a Cass. pen., Sez. Un., 10 giugno 2003, n. 25079),in Rassegna Penitenziaria e Criminologica, 2004, n. 2, pp. 137-157;

Il prezioso contributo della Corte europea dei diritti dell'uomo in tema di diritti del detenuto e tutela giurisdizionale, in Rassegna Penitenziaria e Criminologica, 2003, n. 3, pp. 137-164.

La Cassazione traccia la linea di confine tra il reato di maltrattamenti in famiglia e quello di stalking (nota a Cass. pen., sez. V, 20 giugno 2012, n. 24575, in http://www.penalecontemporaneo.it (20 luglio 2012).

Responsabilità penale ex art. 615-bis c.p. dell'investigatore privato che riprende incontro tra amanti, (nota a Cass. pen., sez. V, 8 marzo 2012, n. 9235), in Famiglia e diritto, 2012, n. 8/9, pp. 788-794;

L'assegno di mantenimento disposto dal giudice penale: contributo agli artt. 282-bis comma 3 e 291 comma 2-bis c.p.p., in Famiglia e diritto, 2010, n. 2, pp. 199-212.

Spazi sempre più ampi per lo stalking condominiale e la sua tutela cautelare  (nota a G.I.P. Tribunale di Padova, 15 febbraio 2013), in  Il Corriere del merito, 2013, n. 6, pp. 652-662.

Ingiurie del lavoratore verso il datore di lavoro: conseguenze disciplinari, in Diritto e Pratica del Lavoro, 2012, n. 44, pp. 2795-2799.

Effetti della sentenza penale irrevocabile di assoluzione sul licenziamento disciplinare (nota a Cass. civ., sez. Lav., 8 ottobre 2012, n. 17090), in Lavoro e Previdenza Oggi, 2013, n. 9/10, pp. 543-559.

Stalking condominiale: inquadramento giuridico e tutela cautelare in ambito amministrativo e penale, in Rivista Penale, 2013, n. 7/8, pp. 749-761 e in Archivio delle Locazioni e del Condominio n. 4/2013.

Le critiche del consigliere comunale sulle scelte politico-amministrative del sindaco possono essere aspre, pungenti e irridenti. Le esimenti del diritto di critica e di satira "politica" nella diffamazione a mezzo stampa, in Rassegna amministrativa Siciliana, 2006, n. 2, pp. 1071-1095.

DASPO: La suprema corte conferma il provvedimento interdittivo del questore di Catania (Nota  a Cass. pen., sez. IV, 12 novembre 2012 n. 43826), pubblicato in http://www.norma.dbi.it (22 febbraio 2013).

Maltrattamenti in famiglia, Ipotesi di reato distinte solo se muta la volontà, in Il Sole 24 Ore,  Norme e tributi, 1 ottobre 2012, 6.

Principio in linea con il processo di sensibilizzazione per la tutela degli individui che subiscono violenze (nota a Cass. pen., sez. V, 11 aprile 2012, n. 13568), in Guida al diritto, 2012, n. 24, pp. 90-93;

 Il Giudice elenca i mezzi di comunicazione vietati dal telefono alle e-mail (nota a G.I.P. Tribunale Catania, 2 ottobre 2009), in Famiglia e Minori, 2010, n. 1, pp. 60-62;

Stalking condominiale: la versione camaleontica del delitto di atti persecutori (annotazione a Cass. pen., sez. V, 26.09.2013, n. 39933, in http://www.altalex.com, 4 ottobre 2013);

Mobbing: responsabilità del datore di lavoro per atti vessatori compiuti da altro dipendente in sede civile e penale (Annotazione a Cass. civ., sez. Lav., 25.7.2013 n. 18093, in http://www.altalex.com, 2 settembre 2013);

Mobbing: mancanza maltrattamenti non esclude risarcimento per altri reati (Annotazione a Cass. pen., sez. VI, 3.7.2013 n. 28603, in http://www.altalex.com, 17 luglio 2013);

Atti persecutori: riconosciuto il vizio parziale di mente allo stalker, (Annotazione a Tribunale di Catania, Sez. dist. Acireale, 18 marzo 2013), in http://www.altalex.com, (8 maggio 2013);

Giudizio immediato custodiale: va atteso decorso del termine per il riesame (Annotazione a Tribunale di Catania, Sez. dist. Mascalucia, Ordinanza 28.11.2012), in http://www.altalex.com, (2 maggio 2013);

IVA: la Corte di Giustizia Europea chiarisce il principio di neutralità  (Annotazione a Corte di Giustizia UE, sez. III, sentenza 11.04.2013 n° C-138/12), in http://www.altalex.com, aprile 2013);

Molestie condominiali: ampliato l'ambito del reato di gettito pericoloso di cose (Annotazione a Cass. pen., sez. III, 11 aprile 2013 n. 16459, in http://www.altalex.com, (17 aprile 2013);

Lesioni a danno dei figli: nessuna scriminante se il mezzo correttivo è illecito (Annotazione a Cass. pen., sez. V, 23 novembre 2012 n. 45859, in http://www.altalex.com, 29 novembre 2012);

Aggiotaggio: integrano il reato anche le false comunicazioni su equity swap (Annotazione a Cass. pen., sez. V, 15 ottobre 2012, n. 40393, in http://www.altalex.com, 8 novembre 2012);

Dichiarazione infedele: vale anche l'accertamento induttivo (Annotazione a Cass. pen., sez. III, 30 agosto 2012 n. 33504), in http://www.altalex.com, 26 ottobre 2012);

E-mail diffamatorie ai superiori? Licenziamento legittimo (Annotazione a Cass. civ., sez. lavoro, 7 settembre 2012 n. 14995), in http://www.altalex.com, 17 ottobre 2012);

Promesse non mantenute del datore salvano il posto del lavoratore ingiurioso (Annotazione a Cass., civ., sez. lavoro, 2ottobre.2012 n. 16752), in http://www.altalex.com, 16 ottobre 2012);

Ingiurie provocate da mobbing? Licenziamento illegittimo (Annotazione a Cass., civ., sez. lavoro, 13 settembre 2012 n. 15353), in http://www.altalex.com, 15 ottobre 2012);

Confini ancora troppo incerti per il delitto di stalking, pubblicato nel 2010 in http://www.altalex.com/index.php?idnot=50514;

Stalking: problemi di tassatività della fattispecie e confini applicativi con i maltrattamenti in famiglia, in http://www.pandette.it/commenti-e-dottrina-in-diritto-penale/commenti-in-diritto-penale.html (2012).