ISSN 2039-1676


ISSN 2039-1676


Piergiorgio Morosini


Magistrato

Piergiorgio Morosini, magistrato dal 1992, svolge attualmente le funzioni di giudice delle indagini preliminari presso il tribunale di Palermo.

Nel 1996 ha conseguito il Dottorato di ricerca in "Diritto Privato",  presso la facoltà di Giurisprudenza della Università degli studi di Pisa.

È stato docente di "Diritto Penale" presso l'Università L.U.M.S.A. di Palermo, facoltà di Sociologia dal 2005 al 2010.

Dal 2002 al 2005, è stato componente del Comitato scientifico presso il Consiglio Superiore della Magistratura, organizzando l'attività di formazione dei giudici.

Dal luglio del 2006 al febbraio del 2008 è stato componente della commissione ministeriale per la riforma del codice penale.

In veste di giudice penale, si è occupato di processi a carico di esponenti di vertice di Cosa Nostra, tra cui Riina Salvatore, Brusca Giovanni e Provenzano Bernardo, nonché di politici, imprenditori e liberi professionisti collusi con la suddetta organizzazione criminale. Le sentenze redatte, alcune delle quali pubblicate su riviste specializzate (Foro italiano; Diritto penale e processo), hanno ad oggetto "fatti di sangue" riconducibili all'ala militare di Cosa Nostra, le infiltrazioni mafiose nell'economia legale, i patti di scambio tra gruppi criminali e politici o esponenti del mondo istituzionale. 

È autore di volumi, articoli e commenti in materia di processo penale, associazioni criminali, sicurezza dei cittadini e formazione della magistratura pubblicati su riviste specializzate.

Fa parte del comitato di redazione della rivista "Questione Giustizia"

E' autore per i tipi Rubbettino dei volumi:

- Il Gotha di Cosa Nostra, 2009

- Attentato alla giustizia, 2011

 

Articoli, note e commenti in materia di giustizia penale      

- Silenzio dibattimentale e revocabilità dei benefici premiali,  in Quest.giustizia 1999 n.2;

- Mafia e appalti. La responsabilità di politici e imprenditori,  in Quest.giustizia 1999 n.6;

- Giusto processo e criminalità organizzata, nella rivista Diritto penale e processo n.3 del 2000 p.35 e ss;

- Poteri di iniziativa probatoria del giudice. Comm. art 41, 42 L 479/1999" in Diritto penale processo n.4 del 2000;

- Lettura di dichiarazioni rese da persona residente all'estero, in Diritto penale e processo n.4 del 2000;

- Riflessi penali e processuali del patto di scambio politico-mafioso,  in Foro it.2001, II;

- Le infiltrazioni mafiose negli appalti pubblici: associazione per delinquere e concorso esterno di politici e imprenditori, in "Il crimine organizzato come fenomeno transnazionale" AA.VV, Giuffrè, Milano, 2000, p.273-285;

- Testimone assistito, tra esigenze del contraddittorio e tutela contro l'autoincriminazione"; La formazione della prova nei processi per fatti di criminalità organizzata; Il regime transitorio della novella attuativa dei principi del "giusto processo, tutti in "Giusto processo", a cura di P.Tonini, Padova, 2001;

- Il dibattimento come luogo "privilegiato" per la ricostruzione dei fatti, in Giusto processo e prove penali, Milano, 2001;

- Il giudice del dibattimento, in Questione giustizia, 2001, n.6;

- La formazione della prova nei processi di mafia,  in Questione giustizia, 2002, n.3;

- Associazione di stampo mafioso e "testimonianza" dell'imputato aliunde, in Diritto penale e processo , 2003 n.4;

- È guerra tra procure sui tentacoli dei clan, in Diritto e giustizia, Milano, 2004, n.44, 37 ss;

- Bastano indizi e non prove, per la custodia "su chiamata", in Diritto e giustizia, 2005, n.3, 48 ss;

- Jihad e giustizia penale, in Diritto e giustizia, 2005, n.8, 50 ss

- Contiguità alla mafia e prova penale, in Questione Giustizia, 2005, n.3;

- Le Sezioni Unite e la difficile tipizzazione giurisprudenziale del "concorso esterno" in associazione, in Diritto penale e processo, 2006, n.5

- Appunti sui lavori della Commissione di riforma del codice penale" in Questione giustizia 2007 n.6;

- Il controllo penale dei metodi educativi in Guida al diritto-Diritto e minori, febbraio 2008

- Provata condotta illecita e processi per fatti di criminalità organizzata" in Eccezioni al contraddittorio e giusto processo, AA.VV., Torino, 2009;

- Dall'acquisto simulato di droga all'attività sotto copertura. Questioni sostanziali e processuali,  in Trattato Manzini; AA.VV., Torino, 2009;

- Prova e ideologia del giudice nei processi di criminalità organizzata, in Scenari di Mafia, a cura di G. Fiandaca e C. Visconti, Torino, 2010.