ISSN 2039-1676

logo università Bocconi
logo università degli studi di Milano
con la collaborazione scientifica di

ISSN 2039-1676


Gemma Brandi


Psichiatra psicoanalista - Direttore f.f. SOC Salute in carcere USL Centro Toscana

Laurea in Medicina e Chirurgia il 28/10/77 presso l’Università degli Studi di Firenze, con tesi dal titolo Cefalea e nevrosi: un approccio sperimentale alle relazioni patogenetiche e votazione di 110 e lode su 110, dopo avere superato quasi tutti gli esami del corso di laurea con il massimo dei voti.

Superamento dell’Esame di Stato nel Novembre 1977.

Nel 1978, Tirocinio Pratico Ospedaliero in Psichiatria, della durata di sei mesi, presso la Clinica Psichiatrica dell’Università di Firenze, riportando il giudizio di ‘ottimo’.

Specializzazione in Psichiatria presso l’Università di Firenze, nel 1982, con tesi dal titolo Allegoria di un’alienazione e votazione di 70 e lode su 70, dopo avere superato quasi tutti gli esami del corso di specializzazione con il massimo dei voti.

Training psicoanalitico con il Presidente de La Pratica Freudiana di Milano. Tale attività formativa è stata riconosciuta e in parte finanziata dalla USL 10/E.

Tra il Luglio 1978 e il Gennaio 1979, sostituzioni di medici generici.

Dal Gennaio 1979 al Gennaio 1988, Convenzione con la Regione Toscana per la Medicina Generica.

Dall’Aprile 1979 al Marzo 1984, titolare di Convenzione di Guardia Medica con il CSS 53 prima, con la USL 11 poi.

Dal Febbraio al 31 Agosto 1980, incarico come medico ospedaliero presso l’Ospedale Psichiatrico di Volterra.

Nel 1981 attività di sostituzione di medico psichiatra presso la Casa di Cura Villa dei Pini, per tre mesi.

Nel 1982/83 attività di sostituzione di medico psichiatra presso l’Ospedale Militare di Firenze, per tre mesi.

Dal Febbraio all’Aprile 1983, incarico di Medicina dei Servizi, per la branca di Igiene Mentale, presso la USL 9.

Tra il 1982 e il 1984, due successivi incarichi, di quattro e sei mesi, come medico ospedaliero presso il Servizio di Salute Mentale dell’Unità Sanitaria 10/E di Firenze.

Dal Marzo 1984 psichiatra territoriale presso il Servizio di Salute Mentale dell’Unità Sanitaria 10/E di Firenze, quindi del MOM SMA 2, con qualifica di Aiuto dal 15 Gennaio 1994, in seguito a superamento del relativo concorso.

Svolge in questi anni l’attività clinica, ambulatoriale e ospedaliera, riuscendo a ridurre al minimo i ricoveri dei propri pazienti e comunque ottenendo esiti favorevoli nei trattamenti intrapresi. Svolge attività psicoterapeutica nel servizio pubblico.

Nel 1987 viene inserita nel Gruppo di Lavoro per l’Aggiornamento del personale del Servizio di Salute Mentale della USL 10/E.

Nel 1992 è incaricata, dal Direttore del DSM, di estendere, all’interno di un Gruppo di Lavoro Interdisciplinare appositamente istituito, un progetto per l’effettuazione di psicoterapie nel DSM. Ha così contribuito a formulare una proposta che avrebbe permesso allora e potrebbe permettere ora di erogare un ottimo servizio a costo zero. La proposta non è mai stata attuata.

Sempre nel 1992 segue, su incarico del Primario del Servizio di Salute Mentale della USL 10/E, l’acquisizione e la ristrutturazione dei locali del Villino Borchi destinati all’attività ambulatoriale, riuscendo in brevissimo tempo, con un modesto finanziamento per circa un decennio rimasto inutilizzato, a far sì che la corte interna fosse risanata e parte dell’impianto elettrico rinnovato, due bagni fossero ricostruiti e tutti i locali imbiancati, illuminati e arredati. L’attuale assetto dei locali del Villino Borchi è il frutto di tale intervento sugli spazi, finalizzato all’attività che vi sarebbe stata svolta. Nella circostanza formulò un progetto per l’utilizzazione del terzo piano (casa famiglia femminile) e del sottosuolo (centro giovani che costituisse un crocevia di integrazione con il territorio), rimasto lettera morta.

Viene nel frattempo incaricata dal Primario del Servizio di Salute Mentale della USL 10/E di occuparsi del problema delle compartecipazioni della équipe di appartenenza, risolvendo l’impasse che aveva impedito a detto servizio di riscuotere quanto spettava agli operatori e tentando contestualmente di introdurre, a livello regionale, una revisione critica della valutazione di qualità dei servizi psichiatrici, rimasta lettera morta.

È stata commissario in tre Commissioni concorsuali per la nomina di Psichiatri nei Servizi di Salute Mentale della Toscana: 1991/92, USL 20/B, 1992, USL 19, 1993, USL del Casentino.

Dal 1996 è Coordinatore del Gruppo di Lavoro Psichiatria e Giustizia dell’Azienda Sanitaria di Firenze, l’organismo autore del primo protocollo di rapporto tra O.P.G. e S.S.N., di una bozza di protocollo sulle procedure locali relative ai Trattamenti e agli Accertamenti Sanitari Obbligatori, di tre apprezzati Corsi di Formazione per le Forze dell’Ordine su questo tema, di una proposta operativa sulle procedure di privacy nei Servizi di Salute Mentale dell’ASF, del Progetto di Ricerca e Sperimentazione delle Regioni Toscana ed Emilia Romagna finanziato dal Ministero della Sanità, della prima ricerca epidemiologica in ambito psicopatologico autorizzata dal Ministero della Giustizia in carcere e in OPG, del progetto di realizzazione di un Servizio di Salute Mentale nel carcere cittadino con finanziamento del Ministero della Giustizia, della proposta di ricerca psicopatologica in ambito giudiziario minorile e di molte altre iniziative in fieri o andate in porto, che hanno contribuito ad avvicinare, a livello istituzionale, mondo medico e mondo giuridico. Per questa attività l’ASF gli riconosce, nel 1998, nel 1999 e nel 2000, il raggiungimento degli obiettivi di risultato.

Dal 1999 al 2000 è membro della Commissione Governativa per la stesura del Progetto Obiettivo di attuazione del DL 230, per quanto concerne il settore della salute mentale. In questo contesto offre un contributo ampiamente condiviso dai membri della Commissione, facendo confluire sulla psicopatologia reclusa un’attenzione debita quanto desueta.

Nel 2000 viene invitata dalla Regione Lazio a collaborare al progetto di realizzazione del DL 230/99 in quel territorio.

Dal 2001 è membro della Commissione della Regione Toscana per l’applicazione del DL 230/99, per la parte relativa alla salute mentale.

Nel dicembre 1999 opta per la libera professione intra moenia.

Dall’Aprile 1981 allo stesso mese del 1991, convenzione oraria con il Ministero della Giustizia, come psichiatra, per un massimo di 80 ore mensili, presso l’Ospedale Psichiatrico Giudiziario di Montelupo F.no.

Dal Settembre 1990 al Settembre 2008, convenzione oraria con il Ministero della Giustizia, come psichiatra, presso la Casa Circondariale di Firenze Sollicciano, con responsabilità da allora della locale Casa di Cura e Custodia (si tratta di una struttura di internamento giudiziario, analoga all’Ospedale Psichiatrico Giudiziario). Nell’istituto di pena fiorentino organizza e gestisce, con poche risorse economiche, il primo Servizio Psichiatrico Penitenziario del Paese, con risultati straordinari, sul piano qualitativo e quantitativo, che hanno costituito l’ossatura di una riflessione profonda ed estesa, a livello locale e nazionale, sulla salute mentale reclusa e internata.

Nel 1995 fonda la Società Italiana di Psichiatria Penitenziaria, dando vita negli anni successivi, come responsabile scientifico della medesima all’interno del suo direttivo, a moltissime manifestazioni nazionali e internazionali sui temi della giustizia e della psichiatria.

Nel Settembre 1995 è socio fondatore della European Association Women for Women Health, sodalizio scientifico istituito allo scopo di sviluppare il tema della salute femminile.

Nel 1996 fonda, e da allora dirige, il quadrimestrale di settore Il reo e il folle, una rivista con ampia distribuzione -compresa quella nelle librerie più importanti del Paese-, dotata di un comitato scientifico di altissimo livello, che ha contribuito a rilanciare l’interesse intorno alla questione, trascurata in Italia, della psicopatologia trasgressiva e reclusa.

Partecipa, tra il 1996 e il 1997, alla stesura del progetto di legge sulla chiusura degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari e delle Case di Cura ve Custodia, che va sotto il nome di Progetto delle Regioni. Partecipa attivamente, tra il 1997 e il 1998, al dibattito nazionale che ha sostenuto la proposta di passaggio della Sanità Penitenziaria al Servizio Sanitario Nazionale, anche come membro di commissioni del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria.

Il 29 Novembre 1997, per l’attività psichiatrica svolta nel settore penitenziario, riceve il premio Qualità of life, consegnato dal Direttore dell’Ufficio Studi e Ricerche del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria e dal Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Firenze.

Nel Giugno 1999 è stata nominata Presidente della Commissione di Psichiatria Penitenziaria istituita all’interno della Società Italiana di Psichiatria Forense, una delle sezioni stabili della Società Italiana di Psichiatria.

Dal 2000 fa parte della Commissione Pari Opportunità dell’Ordine dei Medici di Firenze.

Dal 2000 a oggi è Responsabile Scientifico del ‘Progetto Eracle’, progetto interregionale Toscana-Emilia-Romagna, che ha realizzato la prima esperienza residenziale italiana dedicata all’assistenza di malati di mente detenuti o internati in Ospedale Psichiatrico Giudiziario o in Casa di Cura e Custodia. Il Progetto, che ha avuto risultati brillanti e individuato un percorso esportabile, risponde dal 2007 ai problemi dell’Area Vasta Centro della Regione Toscana.

Dal 2002 è Responsabile del Servizio di Salute Mentale Adulti Firenze 4, dopo avere superato un concorso per titoli, e dal 2008 anche della Salute Mentale delle carceri per adulti di Firenze.

È stata responsabile di due successivi Progetti ASF Riduzione del danno dei minori e adulti in famiglia e nei servizi, in collaborazione con il MOM SMIA 4.

È stata responsabile di due successivi Progetti ASF Il consulente filosofico nei centri di salute mentale:progetto sperimentale di inserimento.

Dal Gennaio 2008 è membro del Consiglio Direttivo della sede regionale toscana di Persona & danno.

Tra il 2009 e il 2010, su mandato della Regione Toscana, partecipa alle riunioni in dette dal Ministero della Salute per un Progetto Nazionale sulla Amministrazione di sostegno, formulando il Progetto di sensibilizzazione per la Toscana.

Dall’Ottobre 2008 è Responsabile del Servizio di Salute Mentale Adulti Firenze 4 e Istituti di Pena di Firenze.

Dal 2010 al 2011 è Responsabile del Progetto Finalizzato della ASF, denominato Retintegrare, per la prevenzione del suicidio in carcere. Dal 2012 il progetto viene denominato Implementazione della assistenza psicologica per la tutela della salute in carcere e diventa biennale dal 2013. Dala suo incipit ne è titolare ininterrottamente fino ad oggi.

Nel 2012 e nel 2013 la Fondazione F.I.R.M.O. pubblica due calendari contenenti opere pittoriche di Pier Giuseppe Moroni con commento poetico sul testo figurativo di Gemma Brandi.

Nel 2014 la Fondazione F.I.R.M.O. pubblica la sua introduzione al calendario contenente le opere di Pier Zhang Huan.

Dal 2013 è Responsabile del Progetto Adeguamento della assistenza psichiatrica negli istituti di pena adulti della AS 10 ai bisogni emergenti.

Dal Luglio 2013 al 5 Luglio 2015 è Responsabile del Servizio di Salute Mentale Adulti Firenze 1 e 4 e Istituti di Pena di Firenze.

Dal 6 Luglio 2015 al 4 Settembre 2016 è Direttore della SOS Sanità Penitenziaria e REMS della Azienda Sanitaria di Firenze, diventata AUSL Toscana Centro dal primo Gennaio 2016.

Nel Novembre 2015 ottiene il Diploma quadriennale di Specializzazione in Immunologia ed endocrinologia per la modulazione biologica dell’attività metabolica cellulare e tessutale umana, come medico esperto in SAT-terapia.

Dall’Agosto 2016 è Responsabile del Progetto Finalizzato annuale della AUSL Toscana Centro denominato Sviluppo della risposta psicologica ai malati di mente detenuti nel carcere di Sollicciano in risposta all’incremento delle funzioni nel settore.

Dal 5 Settembre 2016 al 19 Gennaio 2017 è Direttore della SOS Salute in carcere della AUSL Toscana Centro, diventata SOC Salute in carcere il 24 Novembre 2016.

Il 27 Novembre 2016 ottiene il Master Immunologia, Endocrinologia e Neurologia per la modulazione biologica dell’attività metabolica cellulare e tessutale umana, come medico esperto in SAT-terapia.

Il 20 Gennaio 2017 è ufficialmente nominata Coordinatore della SOC Salute in carcere della USL Toscana Centro.

Dal giorno 1 Luglio 2017 è nominata Direttore facente funzione della SOC Salute in carcere della AUSL Toscana Centro.

Dall’Ottobre 2008 al 30 Giugno 2017 le vengono assegnati, dalla ASF prima dalla AUSL Toscana Centro poi, Progetti di Produttività aggiuntiva di 26 ore mensili per favorire i rapporti con l’Amministrazione Penitenziaria e con la Giustizia in seguito al DL 230/99 e quindi alle Leggi 9 e 81 di conversione dell’internamento giudiziario.

Dal primo Luglio 2017 al 30 Giugno 2018 le è assegnato un progetto denominato Collegamento interistituzionale tra organi della Giustizia, Amministrazione Comunale e Articolazioni Sanitarie della AUSL Toscana Centro nei Penitenziari.

 

Ricerche

Tra il 2001 e il 2002 coordina l’unica ricerca standardizzata sulla malattia mentale nelle carceri italiane autorizzata dal Ministero della Giustizia, dal titolo Valutazione dei problemi di salute mentale nelle strutture penitenziarie (detentive e di internamento) della Provincia di Firenze, con riguardo anche ai problemi di doppia diagnosi, effettuata in collaborazione con l’Azienda Sanitaria di Firenze e l’Università degli Studi di Firenze.

Tra il 2002 e il 2003 coordina la ricerca standardizzata sulla malattia mentale nelle carceri italiane autorizzata dal Ministero della Giustizia, dal titolo Monitoraggio dei problemi di salute mentale emersi tra la popolazione immigrata nella città di Firenze.

Dal 2011 coordina, per l’ASF, il Progetto di Ricerca CODE, all’interno del grande filone scientifico Bone and Brain.

 

Partecipazione a corsi di formazione e a convegni

Dal Febbraio al Settembre 1979, frequenza dei Servizi Psichiatrici del CSS 5, diretti dal professor Giuseppe Germano.

Dal Novembre 1978 al Maggio 1979, frequenza settimanale del corso semestrale di teoria e pratica psicoanalitica, organizzato da La Pratica Freudiana e dall’O.P. Paolo Pini di Milano.

Dal 17 Novembre 1980 al 30 Gennaio 1981, frequenza del corso di aggiornamento per il decentramento dei Servizi per le Tossicodipendenze, organizzato presso il CMAS del Comune di Firenze.

Dal 25 al 26 Gennaio 1986, frequenza del corso di aggiornamento La psicoanalisi come modalità di ricerca in psichiatria, organizzato dall’Università degli Studi di Siena.

Dal 18 al 20 Aprile 1980, partecipazione al convegno Il notes magico, organizzato a Milano da La Pratica Freudiana.

Dal 19 al 20 Settembre 1980, partecipazione al convegno B. Bettelheim: la sua opera nella cura dell’autismo infantile, organizzato dall’Ente Ospedaliero di Siena.

Dal 27 al 30 Ottobre 1988, partecipazione al VII° convegno internazionale di Psicooncologia, organizzato a Milano dalla SIMP.

Dal 21 al 23 Novembre 1980, partecipazione alla riunione nazionale della Sezione Italiana del P.T.D. Committee sul tema La depressione oggi, organizzato a Firenze.

Dal 24 al 25 Febbraio 1989, partecipazione alle giornate di studio Il restauro e l’anima del mondo, organizzate dalla Provincia di Mantova.

Nei giorni 1-2 Febbraio 1991, partecipazione al convegno Le forme estreme dell’amore, organizzato della Provincia di Mantova.

Il 9 Febbraio 1991, partecipazione al convegno di Medicina Penitenziaria La tossicodipendenza tra reato da perseguire e malattia da curare.

Nei giorni 15-16 Novembre 1991, partecipazione al convegno Il sogno rivela la natura delle cose, organizzato dalla Provincia Autonoma di Bolzano.

Nei giorni 19-20 Marzo 1993, partecipazione al convegno Il soggetto mutante, organizzato a Milano da La Pratica Freudiana.

Il 23 Ottobre 1993, partecipazione al convegno Nazionale di Medicina Penitenziaria La questione Psichiatrica all’interno degli istituti di pena: analisi e prospettive, organizzato a Parma.

Il 27 Novembre 1993, partecipazione al convegno L’atelier dell’artista e dello psicoanalista, organizzato a Milano da La Pratica Freudiana.

Il giorno 11 Dicembre 1993, partecipazione all’incontro Il malato ‘galeotto’, organizzato dalla Fondazione Pacchi presso il Centro Culturale Francese di Firenze.

Il 17 Dicembre 1993, partecipazione alla presentazione del programma sulla Comunicazione terapeutica, organizzato a Firenze dalla USL 10/D.

Il 15 Ottobre 1994, partecipazione al convegno Il trattamento del paziente borderline, organizzato dalla USL RM3 a Roma.

Il 22 Ottobre 1994, partecipazione al convegno Trattamento istituzionale degli stati borderline, organizzato a Firenze.

Il 29 Ottobre 1994, partecipazione al convegno II° Convegno di Oncologia, organizzato dalla USL del Mugello.

Il 25 Marzo 1995, partecipazione al convegno No sex, organizzato a Milano da La Pratica Freudiana.

Il 26 Maggio 1995, partecipazione al convegno Psichiatria e rischio professionale, organizzato dalla ASL di Ravenna.

Il 18 Novembre 1995, partecipazione al seminario Valutazione dei meccanismi di difesa nell’assessment diagnostico dei Disturbi di Personalità, organizzato dalla Università di Milano.

Nei giorni 18-19 Aprile 1996, partecipazione all’International Symposium on Psychopathy, organizzato a Copenhagen dall’Institute of Personalità Theory and Psychopathology.

Il 5 Giugno 1996, partecipazione all’incontro-studio La riflessione guidata, organizzato a Firenze da I prati blu.

Nei giorni 8-9 Novembre 1996, partecipazione al convegno Ser.T. – Comunità Terapeutiche: le ragioni di un’integrazione, organizzato dalla Provincia di Firenze.

Nei giorni 28-29-30 Novembre 1996, partecipazione alla XI Conferenza Internazionale – Maladies mentales, organizzato dalla Città del Vaticano.

Il 7 Dicembre 1996, partecipazione al seminario dell’European Association Women for Women Health.

Il 18 Dicembre 1996, partecipazione al convegno La condizione dei figli minori dei detenuti: quali diritti?, organizzato a Roma dal Ministero della Giustizia.

Il 20 Settembre 1997, partecipazione all’incontro nazionale dell’Associazione Italiana per lo Studio dei Disturbi di Personalità, organizzato a Milano.

Il giorno 8 Novembre 1997, partecipazione al seminario I disturbi del sonno, organizzato a Firenze dall’ASF.

Il 12 Novembre 1997, partecipazione all’incontro con Paolo Rossi per la presentazione del libro La nascita della scienza moderna in Europa, organizzato dal Comune di Firenze.

Il giorno 1 Dicembre 1997, partecipazione al convegno HIV e detenzione: parliamone insieme, organizzato a Firenze dal Ministero della Giustizia.

Il 3 Dicembre 1997, partecipazione all’incontro La psicoanalisi cento anni dopo, organizzato a Firenze dal Centro Studi Storici di Psicoanalisi e Psichiatria.

Il 30 Gennaio 1998, partecipazione alla tavola rotonda Ospedale Psichiatrico Giudiziario: una riforma possibile, organizzata dal Ministero di Grazia e Giustizia presso l’OPG di Montelupo F.no.

Il 4 Maggio 1998, partecipazione al seminario La soppressione del manicomio criminale. Proposte di legge e pratiche territoriali, organizzato dalla Regione Friuli Venezia Giulia a Trieste.

Nei giorni 13-14 Novembre 1998, partecipazione al convegno Il danno esistenziale, organizzato dall’Università degli Studi di Trieste.

Il 12 Aprile 1999, partecipazione all’incontro con l’On. Franco Corleone sul tema La situazione penitenziaria in Toscana, organizzato dalla Regione Toscana.

Nei giorni 4 e 6 Marzo 1999, partecipazione al convegno Psicopatologia, neuroscienze e umanesimo, organizzato dalla So.Psi. a Firenze.

Il 25 Marzo 1999, partecipazione al convegno La salute mentale tra nuovi bisogni e nuove strategie, organizzato dalla Regione Toscana.

Dal 14 al 16 Maggio 1999, partecipazione al XXII Congresso Nazionale di Medicina Penitenziaria, organizzato dall’AMAPI a Venezia

Il 15 Ottobre 1999, partecipazione al dibattito Modelli, prototipi, reti per la costruzione di un sistema di cura degli psicotici, organizzato dall’ASF.

Il 15 Dicembre 1999, partecipazione alla II Conferenza dei Servizi dell’ASF, organizzata a Firenze dall’ASF.

Il 25 Marzo 2000, partecipazione al seminario di studio La salute in carcere- Esperienze europee, organizzato dall’Università degli Studi La Sapienza.

Il 22 Giugno 2001, partecipazione al convegno Prostituzione: allarmi costituzionali giuridici e sociali, organizzato a Torino dall’Associazione Donne Magistrato Italiane.

Il 30 Novembre 2001, partecipazione al Convegno Le perversioni, organizzato ad Aversa dal Ministero della Giustizia.

Il giorno 1 Dicembre 2001, partecipazione al convegno Malattia bipolare: problematiche diagnostiche, percorsi terapeutici e riabilitativi, organizzato dall’Università degli Studi di Firenze.

Dal 4 al 7 Luglio 2002 partecipa al V° European Congresson Personalità Disorders, dal titolo Personalità Disorders: Neurobiology and Psychotherapy.

Il 13 Settembre 2002 partecipa al Convegno La tutela della salute dei detenuti, organizzato a Firenze dalla Regione Toscana.

Il 21 Novembre 2002 partecipa al Convegno Verso i piani integrati per la salute, organizzato a Firenze dalla Azienda Sanitaria di Firenze e dal Quartiere 4 del Comune di Firenze.

Il 19 Marzo 2003 partecipa al Convegno Salute in carcere, un diritto da garantire, organizzato dalla Regione Lazio.

Il 21 Marzo 2003 partecipa al Convegno Il disturbo borderline di personalità, organizzato a Firenze dalla Azienda Sanitaria di Firenze e dalla Società Psicoanalitica Italiana.

Il 28 Marzo 2003 partecipa al convegno Clima organizzativo e qualità del servizio per gli utenti, dalla stessa organizzato a Firenze dalla Azienda Sanitaria di Firenze.

Il 27 Ottobre 2003 partecipa al Convegno Tossicodipendenza: doppia diagnosi e diagnosi nascosta, organizzato a Roma dal Ministero della Giustizia.

L’11 Dicembre 2003 partecipa al Convegno Cinque anni di lavoro per il futuro, organizzato a Firenze dalla Azienda Sanitaria di Firenze.

Il 6 Febbraio 2004 partecipa al Convegno Oltre il muro: salute mentale e spazi detentivi, organizzato a Genova dalla Società Italiana di Psichiatria.

Il 10 Dicembre 2004 partecipa come relatore al Convegno Il sistema Informativo sulla Salute Mentale: cultura della valutazione e del miglioramento continuo della qualità, organizzato a Prato dalla Azienda Sanitaria di Prato.

Il 2 Novembre 2004 partecipa al Corso per dirigenti dell’Azienda USL 10 di Firenze in materia di sicurezza e salute sul lavoro ai sensi del DL626/94, organizzato a Firenze dalla Azienda Sanitaria di Firenze.

Il 14 Dicembre 2005 partecipa alla VIII Conferenza dei servizi, organizzata a Campi Bisenzio dalla Azienda Sanitaria di Firenze.

Il 24 Gennaio 2006 partecipa al Convegno La salute mentale degli adulti e la tutela della salute mentale nell’infanzia e nella adolescenza, organizzato a Firenze dalla Regione Toscana.

Nei giorni 22-23 Febbraio 2006 partecipa al Convegno Terapia Psichiatrica. Un problema di libertà, organizzato a Roma dalla Società Italiana di Psicopatologia.

Il 27 Febbraio 2006 partecipa al Seminario Analisi e proposte cliniche e terapeutiche per il superamento degli attuali OPG, organizzato a Firenze dalla Provincia di Firenze.

Nei giorni 23-24 Novembre 2006 partecipa al Convegno Everibody hurts, organizzato a Francoforte da Boehringer Ingekheim.

Nei giorni 13-14 Luglio 2006 partecipa al Convegno L’intervento psichiatrico in carcere, organizzato a Torino dalla Società Italiana di Psichiatria.

Il 2 Febbraio 2007 partecipa alla Conferenza dei Servizi La Sanità di domani: progetto e innovazione, organizzato a Firenze dalla Azienda Sanitaria di Firenze.

Il 26 Marzo 2007 partecipa al Convegno Risposta alle acuzie e ricovero psichiatrico, organizzato a Firenze dalla Regione Toscana.

Il 9 Novembre 2007 partecipa alla Conferenza della Salute Mentale dell’Area Vasta Centro, organizzata a Empoli dalla Regione Toscana.

Nei giorni 16-17 Novembre 2007 partecipa al Convegno I volti della depressione: dalla psicopatologia alla clinica, organizzato a Roma da Boehringer Ingelheim.

Il 20 Novembre 2007 partecipa al Convegno Diritto alla salute in carcere, organizzato a Roma dal Forum Nazionale sul diritto alla salute dei detenuti e delle detenute.

Il 14 Marzo 2008 partecipa alla Decima Conferenza dei Servizi, organizzato a Firenze dalla Azienda Sanitaria di Firenze.

Il 17 Aprile 2008 partecipa al Convegno Il danno esistenziale, cinque mesi dopo. “A nuttata è già passata…”, organizzato a Firenze da Persona e danno Sezione Toscana.

Il 19 Giugno 2009 partecipa al Convegno Ospedale Psichiatrico Giudiziario: percorsi di cura e di riabilitazione, organizzato a Empoli dalla Azienda Sanitaria di Empoli.

Il 15 Gennaio 2010 partecipa al Convegno La Regione Toscana per la salute dei detenuti e degli internati, organizzato a Firenze dalla Regione Toscana.

Nei giorni 22-23Ottobre 2010 partecipa al Convegno Vent’anni di SSRI: Attese soddisfatte e non. Prospettive, organizzato ad Arezzo da Lundbeck.

Il 21 Gennaio 2012 partecipa alla prima giornata del I° anno del Corso Immunologia ed endocrinologia per la modulazione biologica dell’attività metabolica cellulare e tessutale umana. Nutrizione immunobiologica, organizzato a Roma da Ronco Medical Center.

Il 27 Gennaio 2012 partecipa alla seconda giornata del I° anno Corso Immunologia ed endocrinologia per la modulazione biologica dell’attività metabolica cellulare e tessutale umana. Nutrizione immunobiologica, organizzato a Roma da Ronco Medical Center.

Il 17 Marzo 2012 partecipa alla terza giornata del I° anno Corso Immunologia ed endocrinologia per la modulazione biologica dell’attività metabolica cellulare e tessutale umana. Nutrizione immunobiologica, organizzato a Roma da Ronco Medical Center.

Il 2 Aprile 2012 partecipa al convegno La città e l’istituzione penitenziaria, organizzato dalla Lega delle Autonomie a Firenze.

Il 14 Aprile 2012 partecipa alla quarta giornata del I° anno del Corso Immunologia ed endocrinologia per la modulazione biologica dell’attività metabolica cellulare e tessutale umana. Nutrizione immunobiologica, organizzato a Roma da Ronco Medical Center.

Il 9 Maggio 2012 partecipa al Convegno update sul disturbo bipolare: nuove prospettive terapeutiche, organizzato a Firenze da Lundbeck.

Il 12 Maggio 2012 partecipa alla quinta giornata del I° anno del Corso Immunologia ed endocrinologia per la modulazione biologica dell’attività metabolica cellulare e tessutale umana. Nutrizione immunobiologica, organizzato a Roma da Ronco Medical Center.

Il 25 Maggio 2012 partecipa al convegno Degli affetti e delle pene, organizzato da l Consiglio Regionale della Toscana a Firenze.

Il 16 Giugno 2012 partecipa alla sesta giornata del I° anno del Corso Immunologia ed endocrinologia per la modulazione biologica dell’attività metabolica cellulare e tessutale umana. Nutrizione immunobiologica, organizzato a Roma da Ronco Medical Center.

Il 23 Giugno 2012 partecipa alla settima giornata del I° anno del Corso Immunologia ed endocrinologia per la modulazione biologica dell’attività metabolica cellulare e tessutale umana. Nutrizione immunobiologica, organizzato a Roma da Ronco Medical Center.

Il 27 Gennaio 2013 partecipa alla prima giornata del II anno del Corso Immunologia ed endocrinologia per la modulazione biologica dell’attività metabolica cellulare e tessutale umana, organizzato a Roma da Ronco Medical Center.

Il 17 Febbraio 2013 partecipa alla seconda giornata del II anno del Corso Immunologia ed endocrinologia per la modulazione biologica dell’attività metabolica cellulare e tessutale umana, organizzato a Roma da Ronco Medical Center.

Il 7 Aprile 2013 partecipa alla terza giornata del II anno del Corso Immunologia ed endocrinologia per la modulazione biologica dell’attività metabolica cellulare e tessutale umana, organizzato a Roma da Ronco Medical Center.

Il 19 Aprile 2013 partecipa al Convegno Le persone, gli spazi, organizzato a Firenze dal Garante Regionale delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale.

Il 12 Maggio 2013 partecipa alla quarta giornata del II anno del Corso Immunologia ed endocrinologia per la modulazione biologica dell’attività metabolica cellulare e tessutale umana, organizzato a Roma da Ronco Medical Center.

Il 9 Giugno 2013 partecipa alla quinta giornata del II anno del Corso Immunologia ed endocrinologia per la modulazione biologica dell’attività metabolica cellulare e tessutale umana, organizzato a Roma da Ronco Medical Center.

Il 17 Giugno 2013 partecipa al Convegno Lo stato di salute dei detenuti italiani e il loro rischio suicidario, organizzato a Firenze dall’ARS della Regione Toscana.

Il 29 Novembre 2013 partecipa al convegno Quanto la persona è al centro della sua cura?, organizzato a Firenze dal Coordinamento toscano delle associazioni per la salute mentale.

Il giorno 8 Febbraio 2014 partecipa alla prima giornata del III anno del Corso Immunologia ed endocrinologia per la modulazione biologica dell’attività metabolica cellulare e tessutale umana, organizzato a Roma da Ronco Medical Center.

Il 5 Aprile 2014 partecipa alla seconda giornata del III anno del Corso Immunologia ed endocrinologia per la modulazione biologica dell’attività metabolica cellulare e tessutale umana, organizzato a Roma da Ronco Medical Center.

Il 7 Giugno 2014 partecipa alla terza giornata del III anno del Corso Immunologia ed endocrinologia per la modulazione biologica dell’attività metabolica cellulare e tessutale umana, organizzato a Roma da Ronco Medical Center.

L’11Ottobre 2014 partecipa alla quinta giornata del III anno del Corso Immunologia ed endocrinologia per la modulazione biologica dell’attività metabolica cellulare e tessutale umana, organizzato a Roma da Ronco Medical Center.

L’8 Novembre 2014 partecipa alla sesta giornata del III anno del Corso Immunologia ed endocrinologia per la modulazione biologica dell’attività metabolica cellulare e tessutale umana, organizzato a Roma da Ronco Medical Center.

Il 19 Dicembre 2014 partecipa al Corso Anticorruzione e trasparenza nella ASF, organizzato a Firenze dalla ASF.

Il giorno 8 Febbraio 2015 partecipa alla prima giornata del IV anno del Corso Immunologia ed endocrinologia per la modulazione biologica dell’attività metabolica cellulare e tessutale umana, organizzato a Roma da Ronco Medical Center.

Il 9 Maggio 2015 partecipa alla seconda giornata del IV anno del Corso Immunologia ed endocrinologia per la modulazione biologica dell’attività metabolica cellulare e tessutale umana, organizzato a Roma da Ronco Medical Center.

Il 7 Giugno 2015 partecipa alla terza giornata del IV anno del Corso Immunologia ed endocrinologia per la modulazione biologica dell’attività metabolica cellulare e tessutale umana, organizzato a Roma da Ronco Medical Center.

Il 20 Settembre 2015 partecipa alla quarta giornata del IV anno del Corso Immunologia ed endocrinologia per la modulazione biologica dell’attività metabolica cellulare e tessutale umana, organizzato a Roma da Ronco Medical Center.

Il giorno 11 Ottobre 2015 partecipa alla quinta giornata del IV anno del Corso Immunologia ed endocrinologia per la modulazione biologica dell’attività metabolica cellulare e tessutale umana, organizzato a Roma da Ronco Medical Center.

Il giorno 11 Novembre 2015 partecipa al Convegno Strategie per una Sanità equa, accessibile e sostenibile, organizzato dalla Azienda Sanitaria di Empoli.

Il 7 Febbraio 2016 partecipa alla prima giornata del Master Immunologia, Endocrinologia e Neurologia per la modulazione biologica dell’attività metabolica cellulare e tessutale umana, organizzato a Roma da Ronco Medical Center.

Il 17 Aprile 2016 partecipa alla seconda giornata del Master Immunologia, Endocrinologia e Neurologia per la modulazione biologica dell’attività metabolica cellulare e tessutale umana, organizzato a Roma da Ronco Medical Center.

Il 19 Giugno 2016 partecipa alla terza giornata del Master Immunologia, Endocrinologia e Neurologia per la modulazione biologica dell’attività metabolica cellulare e tessutale umana, organizzato a Roma da Ronco Medical Center.

Il 18 Settembre 2016 partecipa alla quarta giornata del Master Immunologia, Endocrinologia e Neurologia per la modulazione biologica dell’attività metabolica cellulare e tessutale umana, organizzato a Roma da Ronco Medical Center.

Il 16 Ottobre 2016 partecipa alla quinta giornata del Master Immunologia, Endocrinologia e Neurologia per la modulazione biologica dell’attività metabolica cellulare e tessutale umana, organizzato a Roma da Ronco Medical Center.

Il 6 Marzo 2017 partecipa alla prima giornata della formazione 2017 della SOC Salute in carcere, che lei stessa ha organizzato, sul tema della Privacy: corso per gestori della privacy in carcere, con lezione svolta dall’Avvocato Liliana Molesti.

Il 14 Marzo 2017 partecipa alla seconda giornata della formazione 2017 della SOC Salute in carcere, che lei stessa ha organizzato, sul tema della Legislazione in materia di chiusura di OPG e CCC, con lezione svolta dal Dottor Mario Iannucci.

Il 4 Maggio 2017 partecipa al Convegno Alimentazione e salute in carcere, organizzato a Firenze dalla Regione Toscana.

Il 23 Maggio 2017 partecipa al Convegno Punti fondamentali e novità della legge sulla sicurezza delle cure e responsabilità professionale, organizzato a Firenze dal Centro Gestione Rischio Clinico e Sicurezza del Paziente della Regione Toscana.

Il 10 Ottobre 2017 partecipa alla giornata della formazione 2017 della SOC Salute in carcere, che lei stessa ha organizzato, dal titolo Staff multidisciplinari, speciali sorveglianze, comunicazioni con la Magistratura e altri soggetti esterni, con lezione svolta dal Dottor Mario Iannucci, dal Dr. Gianfranco Politi, dal Dr. Marco Salvadori e dal Dr. Tazio Bianchi..

 

Partecipazione a convegni come relatore

Dal giorno 11 al 13 Febbraio 1983, partecipazione al convegno internazionale l disturbi funzionali, svoltosi a Sanremo.

Il 24 Maggio 1991, partecipazione al convegno Carcere e droga: perché il problema non rimanga imprigionato, organizzato dalla USL 10/C e dalla CC di Sollicciano.

Dal 29 al 31 Maggio 1992, partecipazione al convegno AIDS e carcere: i diritti dell’uomo e la Medicina Penitenziaria.

Nei giorni 13-14 Maggio 1994, partecipazione al convegno Agire per non pensare, non crescere, non vivere, organizzato dalla Università di Torino.

Nei giorni 16-17 Settembre 1994, partecipazione al convegno Internazionale Il paziente borderline, organizzato dalla Università di Torino.

Il 20 Maggio 1995, partecipazione a una Conversazione scientifica con il professor Gavino Musio, presso la Cattedra di Antropologia Culturale dell’Università di Firenze.

Nei giorni 30-31 Maggio 1996, partecipazione al convegno Le tossicodipendenze multiproblematiche, organizzato dalla Provincia di Firenze.

Nei giorni 26-29 Giugno 1996, partecipazione II European Congress on Personalità Disorders, organizzato a Milano dalla International Society of Study of Personality Disorders.

Nei giorni 7-12 Luglio 1996, partecipazione al convegno European Psychiatry: A Force for the Future, organizzato a Londra dall’Association of European Psychiatrists.

Il 31 Luglio 1996, partecipazione al convegno organizzato a Firenze dall’AIDDA sulla presenza femminile nel mondo del lavoro.

Il 25 Settembre 1996, partecipazione al convegno Quadrilogia della famiglia, organizzato a Firenze dalla Regione Toscana.

Il 16 Ottobre 1996, partecipazione al dibattito Turbe psichiche, condotte tossicomaniche, convergenze e divergenze, organizzato presso la sede Humanitas di Scandicci.

Il 22 Gennaio 1997, partecipazione all’incontro per la presentazione del libro Colpa vostra se mi uccido, organizzato dal Comune di Firenze.

Il 18 Febbraio 1997, partecipazione all’incontro Non solo per me, organizzato a San Casciano V.P. dall’Associazione Arché.

Il giorno 1 Marzo 1997, partecipazione alla presentazione del libro Quando di menopausa parla il medico donna, organizzata a Firenze da I prati blu.

Dal 29 al 31 Maggio 1997, partecipazione al XX Congresso Nazionale di Medicina Penitenziaria, organizzato a Postano dall’AMAPI.

Il 9 Ottobre 1997, partecipazione all’incontro Tutela giuridico-amministrativa per soggetti con problematiche psichiatriche, organizzato dal Comune di Firenze.

Il giorno 11 Ottobre 1997, partecipazione al convegno I saperi sulla follia: magistrati, medici e inquisitori a Firenze e negli Stati italiani nel XVII secolo, organizzato a Firenze dal Centro Studi Storici di Psicoanalisi e Psichiatria.

Dal 18 al 24 Ottobre 1997, partecipazione al XL Congresso Nazionale della Società Italiana di Psichiatria, dal titolo Lo psichiatra e i suoi pazienti. Trasformazioni culturali in psichiatria, organizzato a Palermo.

Nei giorni 30-31 Ottobre 1997, partecipazione al Congresso Il Sesso, il Diavolo, organizzato a Firenze dall’Istituto Internazionale di Sessuologia.

Il 21 Ottobre 1997, partecipazione all’incontro dei Responsabili delle strutture di internamento giudiziarie italiane, organizzato dalla Direzione Generale del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria.

Il 25 Ottobre 1997, partecipazione all’incontro dei Responsabili delle strutture di internamento giudiziarie italiane, organizzato dalla Direzione Generale del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria.

Nei giorni 11-12 Dicembre 1997, partecipazione al convegno I diritti dei soggetti deboli, organizzato dall’Università degli Studi di Trieste.

Nei giorni 14-16 Marzo 1998, partecipazione al convegno Challenge for Clinical Practice from an International Perspective, organizzato a Firenze dalla New York University.

Il 29 Maggio 1998, partecipazione al seminario Non dimenticate i figli di Caino. Il superamento degli OPG, organizzato dalla AS 1 di Massa e Carrara.

Nei giorni 10-13 Giugno 1998, partecipazione all’XI Congresso della Società Italiana di Neuropsicofarmacologia, dal titolo La neuropsicofarmacologia verso il 2000: ricerca, formazione e interdisciplinarità, organizzato dalla Società Italiana di Neuropsicofarmacologia a Trieste.

Nei giorni 14-16 Maggio 1998, partecipazione al XXI Congresso Nazionale di Medicina Penitenziaria, organizzato dall’AMAPI a Stresa.

Il 25 Maggio 1998, partecipazione all’incontro tra Eduardo Pavlovsky e gli alunni della Scuola S. Maria a Castagnolo, organizzato dal Comune di Lastra a Signa.

Il giorno 1 Giugno 1998, partecipazione all’incontro sul tema Il servizio psichiatrico in carcere, organizzato dal Direttore Generale del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria.

Il 16 Giugno 1998, partecipazione all’incontro su ‘La gerarchia di Ackermann’, organizzato dal Comune di Firenze.

Dal 2 al 5 Settembre 1998, partecipazione al Corso di aggiornamento La clinica psichiatrica tra deontologia e psichiatria forense, organizzato a Lampedusa dalla Società Italiana di Psichiatria.

Il 25 Gennaio 1999, partecipazione al convegno Arte e disagio: esperienza a confronto, organizzato a Firenze dalla Regione Toscana.

Il 30 Gennaio 1999, partecipazione all’incontro Alcool dietro le sbarre, organizzato dal Club Arcobaleno della Casa di Reclusione di San Gimignano.

Il giorno 8 Marzo 1999, partecipazione all’incontro per la presentazione di Donne, psichiatria, giustizia, n. 8 de Il reo e il folle, organizzato dall’Azienda Sanitaria di Trieste.

Il 20 Marzo 1999, partecipazione al convegno internazionale Volti dell’Identità, organizzato dalla Fondazione San Servolo IRSESC a Venezia.

Il 25 Maggio 1999, partecipazione al convegno Lo straniero in carcere: una ‘integrazione’ coatta, organizzato dalla Provincia di Firenze.

Nei giorni 12-13 Giugno 1999, partecipazione al 3° Congresso Nazionale di Psichiatria Forense, organizzato ad Alghero dalla Società Italiana di Psichiatria Forense.

Il 30 Ottobre 1999, partecipazione al seminario transnazionale Esperienze innovative europee in Psichiatria Forense, organizzato dal Ministero della Giustizia presso l’OPG di Montelupo F.no.

Il 4 Novembre 1999, partecipazione alla presentazione del libro Insieme positivamente, organizzata a Firenze dalla Libreria Edison.

Il 17 Dicembre 1999, partecipazione alla giornata di studio L’agorà penitenziaria alle soglie del terzo millennio, organizzata a Roma dal Sindacato dei Direttori Penitenziari.

Nei giorni 2-3 Dicembre 1999, partecipazione come relatore al convegno Malattia o persona: il percorso della psichiatria verso la società civile, organizzato a Prato da Confcooperative Toscana e Federsolidarietà Toscana.

Il 22 Gennaio 2000, partecipazione come relatore alla tavola rotonda Società e Carcere, organizzato dal Ministero della Giustizia a Barcellona P.G..

Il 28 Febbraio 2000, partecipazione come relatore al convegno La tutela della salute mentale in ambito penitenziario: competenze del SSN, organizzato dalla ASL Roma C.

Dal 2 al 4 Marzo 2000, partecipazione come relatore al XIV Congresso Nazionale della Società Italiana di Criminologia, dal titolo Carcere e territorio, organizzato a Gargnano del Garda.

Dal 25 al 28 Maggio 2000, partecipazione al Convegno Internazionale di Psichiatria Forense La corretta pratica psichiatrica in psicofarmacologia clinica e psicoterapia, organizzato a Baia Sardinia dalla Società Italiana di Psichiatria Forense.

Il 9 Giugno 2000, partecipazione al seminario Programmi di inserimento socio-lavorativo per internati OPG, organizzato dall’OPG di Montelupo F.no.

Nell’Ottobre 2000, partecipazione al XLII Congresso Nazionale della Società Italiana di Psichiatria Dal pregiudizio alla cittadinanza, organizzato a Torino.

Il 28 Ottobre 2000, partecipazione al convegno Le vittime ombra, organizzato a Torino dall’Associazione Donne Magistrato Italiane.

Il giorno 11 Dicembre 2000, partecipa come relatore alla Conferenza dei Servizi della Azienda Sanitaria di Firenze, organizzato a Firenze.

Nei giorni 1-2 Marzo 2001, partecipazione al convegno L’agorà penitenziaria, organizzato a Viterbo dalla SIMSPE.

Il 6 Aprile 2001 partecipa come relatore alla Conferenza Regionale sulla salute mentale Politiche e pratiche per la salute mentale nella Regione Campania, organizzata a Napoli dalla Regione Campania.

Il 12 Maggio 2001, partecipazione come relatore al convegno Carcere – Società, organizzato a Firenze dalla Società San Vincenzo de’ Paoli.

Dal 31 Maggio al 3 Giugno 2001 partecipazione come relatore al IV Congresso Nazionale di Psichiatria Forense Psichiatria clinica e forense: formazione e interdisciplinarità, organizzato ad Alghero dalla Società di Psichiatria Forense.

Il 18 Giugno 2001, partecipazione come relatore alla Conferenza di servizio ospedale Psichiatrico Giudiziario, organizzato a Montelupo F.no dal Ministero della Giustizia.

Il 21 Giugno 2001, partecipazione come relatore al convegno La tutela giuridica, economica, amministrativa della persona con disturbi mentali. Problemi e proposte, organizzato a Firenze dal Quartiere 3 e dall’ASF.

Il 22 Giugno 2001 partecipa come relatore al convegno Prostituzione: allarmi costituzionali giuridici e sociali, organizzato a Torino dalla Associazione Donne Magistrato Italiane.

Il 9 Luglio 2001, partecipazione come relatore alla Conferenza della Salute Mentale dell’ASF, organizzata a Firenze dall’ASF.

Nei giorni 1-2 Ottobre 2001, partecipazione come relatore al convegno Psichiatria, linguaggi e comunicazione nella società multietnica, organizzato a Firenze e a Prato dalle AS di Firenze e Prato.

Il 4 Ottobre 2001, partecipazione al Congresso Nazionale CIAO ‘Analgesia e parto fisiologico’, organizzato a Firenze.

Il 16 Ottobre 2001, partecipazione come relatore alla giornata di studio Salute mentale e diritto: aspetti civilistici e penalistici, organizzata dal Comune di Firenze.

Il 16 Ottobre 2001, partecipazione come relatore all’incontro L’aggressività giovanile ‘infantile’. Ragioni ambientali, culturali, sociali, organizzato a Prato dall’AMMI.

Il 23 Novembre 2001, partecipazione come relatore alla Conferenza regionale per la tutela della salute mentale DiversInsieme, organizzata dalla Regione Toscana ad Arezzo.

Il 28 Novembre 2001, partecipazione come relatore all’incontro Donne, il coraggio delle responsabilità nel mondo contemporaneo, organizzato dalla Consulta Regionale Femminile Autonoma Regione Toscana a Firenze.

Il primo Marzo 2002 partecipa come relatore al Convegno I distretti compiono un anno di attività, organizzato a Firenze dalla Azienda Sanitaria di Firenze.

Il 23 Marzo 2002 partecipa come relatore al Convegno Carcere da abitare, organizzato a Milano da La Pratica Freudiana.

Il 5 Marzo 2002 partecipa come relatore all’incontro Il futuro della giustizia è donna, organizzato dal Rotare Club di Fiesole.

Il 17 Aprile 2002 partecipa come relatore alla giornata di studio Il gruppo in psichiatria, organizzata a Firenze da Azienda Sanitaria di Firenze e Università degli Studi di Firenze.

Nei giorni 31 Maggio-2 Giugno 2002 partecipa come relatore al V Congresso Nazionale della Società Italiana di Psichiatria Forense, dalla stessa organizzato ad Alghero, dal titolo Farmacoterapia e psicoterapia: un approccio integrato.

Nei giorni 21-22 Giugno 2002 partecipa come relatore al Convegno Nazionale SIMSPe L’Agorà di Medicina e Sanità Penitenziaria, organizzato a Salice Terme dalla Società Italiana di Medicina e Sanità Penitenziaria.

Il 25 Settembre 2002 partecipa come relatore all’incontro Incubi e paure, organizzato presso il Museo di Storia Naturale della Università degli studi di Firenze.

Dal 7 Ottobre al 10 Dicembre 2002 partecipa al Corso di formazione La programmazione territoriale: dalla valutazione dei bisogni all’analisi dei risultati, organizzato dalla Azienda Sanitaria di Firenze.

Il 18 Ottobre 2002 partecipa come relatore al Convegno Stile di vita e salute. Informazione e prevenzione: possono aiutare a vivere meglio e più a lungo, organizzato a Prato dalla Associazione Mogli Medici Italiani.

Il 16 Novembre 2002 partecipa come relatore al Convegno Nazionale Gli scenari possibili della psichiatria attuale, organizzato a Venezia dall’Ateneo Veneto.

Il 29 Novembre 2002 partecipa come relatore al Convegno Un successo che scotta. Imprenditrici e professioniste nella Toscana che cambia, organizzato a Firenze dal Consiglio Regionale della Toscana e dal Corso di laurea in Media e Giornalismo “Adriano Olivetti”.

Il 4 Febbraio 2003 partecipa al Convegno Anatomia degli OPG. Una ricerca per un progetto, organizzato a Roma dal Ministero della Giustizia.

Nei giorni 7-8 Febbraio 2003 partecipa come relatore al Convegno Segregazione e liberazione nel nuovo millennio: l’Ospedale Psichiatrico Giudiziario, organizzato a Potenza da Regione Basilicata, Provincia di Potenza, ASL Caserta 2.

Nei giorni 15-17 Maggio 2003 partecipa come relatore al Convegno Psichiatria slegata, organizzato a Montelupo F.no da Regione Toscana, Ministero della Giustizia e Comune di Montelupo F.no.

Nei giorni 30 Maggio-1 Giugno 2003 partecipa come relatore al VI Congresso Nazionale della Società Italiana di Psichiatria Forense, dalla stessa organizzato ad Alghero, dal titolo Adesione al trattamento farmacoterapico e psicoterapico.

Nei giorni 6-8 Giugno 2003 partecipa come relatore al Convegno Nazionale SIMSPe Carcere: l’assistenza sostenibile, organizzato a Napoli dalla Società Italiana di Medicina e Sanità Penitenziaria.

Il 23 Luglio 2003 partecipa come relatore al Convegno Cronache dal teatro in carcere, organizzato a Volterra dal Coordinamento Regionale Teatro in Carcere.

Il primo Ottobre 2003 partecipa come relatore al Convegno Il disagio psicologico e sociale della popolazione immigrata nel rapporto con le strutture sanitarie e scolastiche, organizzato a Firenze dalle Azienda Sanitaria di Firenze.

Il 9 Ottobre 2003 partecipa come relatore al Convegno Stigma e pregiudizio, organizzato a Firenze dall’AISME in seno alla Settimana della Salute Mentale organizzata dal Comune di Firenze e dalla Azienda Sanitaria di Firenze.

Nei giorni 10-12 Ottobre 2003 partecipa come relatore all’VIII International ISSPD Congress. Controversial Issues in Personalità Disorders, organizzato a Firenze dalla International Society for the Syudy of Personalità Disorders.

Il 25 Ottobre 2003 partecipa come relatore al Convegno Dolore: parliamone, organizzato a Scandicci dalla Associazione Medici Scandicci.

Nei giorni 6-8 Novembre 2003 partecipa come relatore al Convegno Carcere: l’assistenza sostenibile, organizzato a Napoli da SIMSPe.

Il 15 Novembre 2003 partecipa come relatore al Convegno Il linguaggio della ricerca, organizzato ad Arezzo da AIRC.

Il 26 Novembre 2003 partecipa come relatore al Convegno La presa in carico e l’integrazione sociosanitaria tra processo culturale e problema di metodo, organizzato a Firenze dalla Azienda Sanitaria di Firenze.

Il 14 Marzo 2004 partecipa come relatore al Convegno Follia e crimine, castigo e cura, organizzato a Cagliari da Progetto Cagliari.

Nei giorni 19-20 Febbraio 2004 partecipa come relatore al Convegno La Sanità Penitenziaria in Sardegna. Quale futuro? Tecnici del settore a confronto, organizzato a Cagliari dal Ministero della Giustizia.

Il 23 Aprile 2004 partecipa come relatore al Seminario La diagnosi di schizofrenia: una ricostruzione storico-clinica, organizzato a Firenze dalla Azienda sanitaria di Firenze e dalla SPI.

Nei giorni 28-30 Maggio 2004 partecipa come relatore al VII Congresso Nazionale della Società Italiana di Psichiatria Forense. La vittimologia nella psichiatria clinica e forense, organizzato ad Alghero dalla Società Italiana di Psichiatria Forense.

Il 14 Ottobre 2004 partecipa come relatore al Seminario di studio L’amministrazione di sostegno: normativa e campi di applicazione, organizzato a Firenze da CESVOT.

Il 14 Ottobre 2004 partecipa come relatore al Seminario di studio Il setting come cornice e come costrutto, organizzato a Firenze dalla Azienda sanitaria di Firenze e dalla SPI.

Il 22 Ottobre 2004 partecipa come relatore al Convegno Stranieri e detenuti: cosa si fa, cosa si potrebbe fare a Firenze, organizzato a Firenze da Azienda Sanitaria di Firenze e Comune di Firenze.

Il 22 Ottobre 2004 partecipa come relatore al Convegno Il tentativo di suicidio. Strategie di intervento, organizzato a Viareggio dalla ASL 12 Versilia.

Nei giorni 29-30 Ottobre 2004 partecipa come relatore al Convegno Dalla malattia mentale al reato: le risposte della psichiatria, organizzato a Castiglion delle Stiviere dalla Azienda Ospedaliera “Carlo Poma” di Mantova.

Il 19 Maggio 2005 partecipa come relatore al Convegno La tutela del paziente: dal tutore-curatore All’Amministratore di sostegno, organizzato a La Spezia dall AUSL 5 “Spezzino”.

Nei giorni 27-29 Maggio 2005 partecipa come relatore all’VIII Congresso Nazionale della Società Italiana di Psichiatria Forense, dalla stessa organizzato ad Alghero, dal titolo Il paziente difficile.

Il 25 Novembre 2005 partecipa come relatore al Convegno Giustizia e sport, organizzato a Torino da MAGED.

Il 2 Dicembre 2005 partecipa come relatore al Convegno Paranoia:lo sconosciuto della porta accanto, organizzato a Firenze Torino da MAGED.

Il 5 Maggio 2006 partecipa come relatore al Convegno AILAS 2006, organizzato a Roma da AILAS.

Nei giorni 26-28 Maggio 2002 partecipa come relatore al IX Congresso Nazionale della Società Italiana di Psichiatria Forense, dalla stessa organizzato ad Alghero, dal titolo La psichiatria clinica e forense in situazioni di crisi.

Il 26 Settembre 2006 partecipa come relatore al Convegno Diritto alla salute della persona detenuta. Superamento degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari. Ruolo delle Regioni, organizzato a Montelupo F.no dalla Regione Toscana.

Il 27 Ottobre 2006 partecipa come relatore al Convegno Il superamento degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari, organizzato a Merano dalla Azienda Sanitaria di Merano.

Nei giorni 10-11 Novembre 2006 partecipa come relatore al Convegno I disturbi gravi di personalità, organizzato a Castiglion delle Stiviere dalla Azienda Ospedaliera “Carlo Poma” di Mantova.

Il 13 Dicembre 2006 partecipa come relatore al Convegno L’amministrazione di sostegno: opinioni e riflessioni a confronto, organizzato a Lucca da ANFFAS ONLUS Lucca.

Il 28 Marzo 2007 partecipa come relatore al Convegno L’Amministrazione di sostegno, organizzato a Firenze dal settore Innovazione della Regione Toscana.

Nei giorni 18-19 Maggio 2007 partecipa come relatore al Convegno La gestione dell’aggressività e delle sue conseguenze nei pazienti psichiatrici, organizzato ad Arco dal Centro di riabilitazione Villa San Pietro.

Nei giorni 25-27 Maggio 2007 partecipa come relatore al X Congresso Nazionale della Società Italiana di Psichiatria Forense, dalla stessa organizzato ad Alghero, dal titolo La responsabilità professionale dello psichiatra.

Nel 2007, in occasione della Conferenza dei servizi della Azienda Sanitaria di Firenze, allestisce il poster dal titolo Lavorare per la salute mentale della salute mentale: mission possibile.

Il 20 Giugno 2007 partecipa al VI Seminario Tra la responsabilità di curarsi e il diritto alla cura, organizzato a Roma dal Ministero della Salute.

Il 12 Febbraio 2008 partecipa come relatore al Convegno La bellezza, moderna schiavitù, che rende le donne insicure e fragili, organizzato a Empoli dalla Associazione Mogli Medici Italiani.

Nei giorni 22-23 Febbraio 2008 partecipa come relatore al Convegno Le domande senza ancora una risposta, organizzato a Roma dalla SOPSI.

Il primo Marzo 2008 partecipa come relatore alla presentazione degli atti del Convegno La gestione dell’aggressività e delle sue conseguenze nei pazienti psichiatrici, organizzato ad Arco dal Centro di riabilitazione Villa San Pietro, nel 2007.

Il 14 Marzo 2008 partecipa come relatore al Seminario Informativo L’amministratore di sostegno, organizzato a Firenze da Associazione Italiana Idrocefalo e Spina Bifida.

Nei giorni 12-13 Marzo 2008 partecipa come relatore alla Consensus Conference La psichiatria penitenziaria, organizzato a Perugina dalla Società Italiana di Psichiatria.

Nei giorni 23-25 Maggio 2008 partecipa come relatore all’XI Congresso Nazionale della Società Italiana di Psichiatria Forense, dalla stessa organizzato ad Alghero, dal titolo La gestione del rischio in Psichiatria.

Il 27 Giugno 2008 partecipa come relatore alla giornata In ricordo di Carmelo Pellicanò, organizzata a Fiesole dalle Fondazioni Calducci e Michelacci.

L’11 Luglio 2008 partecipa come relatore al Convegno La salute mentale dei detenuti e degli internati in Toscana: presente e futuro, organizzato a Firenze dal Centro Promozione per la Salute “Franco Basaglia”.

Il primo Ottobre 2008 partecipa come relatore al Convegno I servizi per la salute mentale a Firenze, organizzato a Firenze da Azienda Sanitaria di Firenze e Comune di Firenze.

Il 10 Ottobre 2008 partecipa come relatore al Convegno Fare della salute mentale una priorità globale: potenziare i servizi attraverso l’impegno attivo dei cittadini, organizzato a Firenze da Casa della Cultura e AISME.

Il 20 Ottobre 2008 partecipa come relatore alla Presentazione del numero Violenti della rivista DOC Toscana, organizzata a Firenze dalla Regione Toscana.

Il 7 Novembre 2008 partecipa come relatore al Convegno Inserimenti eterofamiliari: da un’esperienza storica ad oggi, organizzato a Firenze da Azienda Sanitaria di Firenze e Comune di Firenze.

Nei giorni 20-22 Novembre 2008 partecipa come relatore al Convegno 1978-2008 Trent’anni di sanità tra bioetica e prassi quotidiana, organizzato a Firenze da Azienda Sanitaria di Firenze e Regione Toscana.

Nei giorni 22-24 Gennaio 2009 partecipa come relatore al Convegno La donna da vittima ad autrice di reato, organizzato a Castiglion delle Stiviere dalla Azienda Ospedaliera “Carlo Poma” di Mantova.

Il 27 Marzo 2009 partecipa come relatore al Convegno Le nuove marginalità tra aggregazione ed emarginazione: il ruolo della riabilitazione psichiatrica, organizzato a Roma dalla Società Italiana di Riabilitazione Psicosociale.

Nei giorni 29-31 Maggio 2009 partecipa come relatore al XII Congresso Nazionale della Società Italiana di Psichiatria Forense, dalla stessa organizzato ad Alghero, dal titolo La corretta pratica clinica e la responsabilità dello psichiatra.

Il 15 Luglio 2009 partecipa come relatore al Convegno Staffetta di donne contro la violenza sulle donne, organizzato a Firenze da UDI.

Il 25 Luglio 2009 partecipa come relatore al Convegno L’ozio, organizzato a Fosdinovo da Castello in movimento.

Nei giorni 11-15 Ottobre 2009 partecipa come relatore al Convegno La psichiatria moderna ed il “Mondo Reale”: molteplicità, integrazione, eclettismo, organizzato a Roma dalla Società Italiana di Psichiatria.

Il 9 Marzo 2010 partecipa come relatore al Convegno Donne e madri, organizzato a Firenze da Oltre l’orizzonte.

Nei giorni 28-30 Maggio 2010 partecipa come relatore al XIII Congresso Nazionale della Società Italiana di Psichiatria Forense, dalla stessa organizzato ad Alghero, dal titolo La psichiatria clinica e la psichiatria forense.

Nei giorni 7-8 Ottobre 2010 partecipa come relatore al Convegno La responsabilità professionale e la responsabilità sociale nella cura del diturbo borderline di personalità, organizzato a Cesenatico dalla Regione Emilia-Romagna.

Il 19 Novembre 2010

PUBBLICAZIONI

Articoli su riviste

Traduzione dell’articolo di Anna Barta Reazione di lutto nei figli di madre psicotica, in Il piccolo Hans n. 28.

L’ospedale psichiatrico Giudiziario e lo psichiatra: peculiarità di un intervento, in Rivista di Medicina Penitenziaria n. 7, 1986.

Curiose analogie. Del folle e del reo. Della ‘180’ e della ‘Gozzini’, in Marginalità e società, n.16/90.

La questione medica in carcere: tra innovazione e conservazione, in Il Medico d’Italia, Gennaio 1991.

Voci dal carcere, per un modo nuovo ma antico di essere medico, in Toscana Medica, n. 3, 1991.

Riflessione sul fenomeno del transessualismo in ambiente penitenziario, in La Grande Promessa, n. 485-486, 1991.

Rinascita psichica del tossicodipendente, in Toscana Medica, n. 7, 1992.

Malattia mentale in carcere: autolesionismo e comportamenti aggressivi. Un’opinione, in La grande Promessa, n. 495-496, 1992.

La psicoanalisi alla prova del carcere mette alla prova il carcere, in La grande Promessa, n. 497-498, 1992.

Il malato ‘galeotto’, in Quaderni della Fondazione Franco Pacchi, 1993.

Rinascita psichica del tossicodipendente, in Medicina Penitenziaria, n. 20, 1993.

La psichiatria penitenziaria tra clinica e teoria per conciliare cura e pena, in La Grande Promessa, n. 528, 1995.

Risposta indecente, in La Grande Promessa, n. 528, 1995.

Psichiatria penitenziaria per conciliare cura e pena, in Toscana Medica, n. 6, 1996.

La psichiatria penitenziaria per conciliare cura e pena, in Il Medico d’Italia, n. 42, 31 Gennaio 1996.

Embriogenesi di una rivista, in Il reo e il folle, n. 1, 1996.

Il sistema delle pene tra grazia e giustizia. Il reo: dall’innocenza al controtrauma, in Il reo e il folle, n. 1, 1996.

Colpa e trauma, pena e cura – Il Convegno, in Il reo e il folle, n. 1, 1996.

Quid tum?, in Il reo e il folle, n. 1, 1996.

Attorno al tema: colpa trauma pena cura, in Il reo e il folle, n. 1, 1996.

Perché l’occasione non diventi occasionalità, in Il reo e il folle, n. 1, 1996.

Di un emblema, di un motto, di un film, di un romanzo, di un mito, di un sodalizio, in Il reo e il folle, n. 1, 1996.

Dal convergere di clinica e teoria: una ipotesi di ricerca epidemiologica in carcere, in Il reo e il folle, n. 1, 1996.

La malattia trasgressiva tra passività e attività, in Il reo e il folle, n. 2, 1997.

Oi parabantes. La condizione marginale tra necessità e scelta. Il vissuto trasgressivo tra scelta e coazione a ripetere, in Il reo e il folle, n. 2, 1997.

Conversazione sul tema ‘Vinti e/o losers’, in Il reo e il folle, n. 2, 1997.

Responsabilità pericolosa, pericolosità responsabile e ruolo delle responsabilità, in Il reo e il folle, n. 3/4, 1997.

Conversazione sul tema ‘Pericolosità e responsabilità’, in Il reo e il folle, n. 3/4, 1997.

Il reo e il folle, ovvero della trasgressione, in Il reo e il folle, n. 3/4, 1997.

Dipartimento di Salute Mentale dell’Azienda Sanitaria di Firenze, Giustizia e Istituti di Pena, in Il reo e il folle, n. 3/4, 1997.

La malattia trasgressiva incontra l’endiadi ‘Ostilità e Amicizia’, in Il reo e il folle, n. 5, 1997.

Conversazione su: La malattia trasgressiva incontra l’endiadi neikos kai filia, in Il reo e il folle, n. 5, 1997.

Contesto e specificità clinica, in Il reo e il folle, n. 5, 1997.

Ostilità sta a vergogna come complicità sta ad amicizia. L’equazione che svela, in Il reo e il folle, n. 6, 1998.

Conversazione su ‘Ostilità e Amicizia’, in Il reo e il folle, n. 6, 1998.

Il reo e il folle incontra Firenze, in Il reo e il folle, n. 6, 1998.

Pedofilia: un’amicizia ostile, in Il reo e il folle, n. 6, 1998.

Sensibilità e suscettibilità. La malattia trasgressiva incontra la trasgressione creativa, in Il reo e il folle, n. 6, 1998.

La figura della donna-medico nell’area operativa cosiddetta ‘critica’, in Toscana Medica, maggio 1998.

Prima conversazione su ‘Omertà e Infamia, in Il reo e il folle, n. 7, 1998.

Seconda conversazione su ‘Omertà e Infamia, in Il reo e il folle, n. 7, 1998.

Terza conversazione su ‘Omertà e Infamia, in Il reo e il folle, n. 7, 1998.

Donne, psichiatria, giustizia: quid tum?, in Il reo e il folle, n. 8, 1998.

Prima conversazione su ‘Donne, psichiatria, giustizia’, in Il reo e il folle, n. 8, 1998.

Seconda conversazione su ‘Donne, psichiatria, giustizia’, in Il reo e il folle, n. 8, 1998.

Falsi forti e nuovi cattivi: gli angeli ribelli del Duemila. Dalla clinica indicazioni alla cura, in Il reo e il folle, n. 8, 1998.

Sensibilità e suscettibilità, in Percorso vita, n.1, 31 Dicembre 1998.

Il Convegno, in Il reo e il folle, n. 9/10, 1999.

Note sugli artisti, in Il reo e il folle, n. 9/10, 1999.

Dentro l’istituzione, in Il reo e il folle, n. 9/10, 1999.

Vittima, cinico, coatto della pena. Colpa e malattia trasgressiva, in Il reo e il folle, n. 9/10, 1999.

Insperati incontri, in Il reo e il folle, n. 11, 1999.

Titanic, lo straniero, la trasgressione e una tavoletta antirazzista, in Il reo e il folle, n. 11, 1999.

Dalle ‘pazzerie’ all’avvento del potere-sapere penitenziario, in Il reo e il folle, n. 11, 1999.

La segregazione riabilitante, in Il reo e il folle, n. 11, 1999.

L’assistenza sanitaria nelle carceri, in Salute e territorio, 121, anno 2000.

Arte e disagio, esperienze a confronto, in Liberarsi, n° 2, Agosto 2000.

Per un carcere meno insano, in Il reo e il folle, n. 12/13, 2000.

Obiettivi e struttura del primo Corso italiano di Perfezionamento in Psichiatria Penitenziaria, in Il reo e il folle, n. 12/13, 2000.

Il Gruppo di Lavoro Giustizia e Psichiatria dell’Azienda Sanitaria di Firenze, in Il reo e il folle, n. 12/13, 2000.

Abusiamo dell’abuso?, in Il reo e il folle, n. 14, 2000.

Diritto alla salute e carcere, in Il reo e il folle, n. 15, 2001.

Salute e carcere: un’occasione da cogliere, in Il reo e il folle, n. 15, 2001.

Organizzazione dell’assistenza psichiatrica interna nell’ambito del progetto di ‘Riordino della medicina penitenziaria’ di cui al DL 230/99, in Il reo e il folle, n. 15, 2001.

Progetto di realizzazione di un Servizio di Salute Mentale nel Nuovo Complesso Penitenziario di Sollicciano, in Il reo e il folle, n. 15, 2001.

Percorsi riabilitativi e carcere: cooperazioni possibili tra pubblico e privato, in Il reo e il folle, n. 15, 2001.

La tutela della salute mentale in ambito penitenziario: competenze del SSN, in Il reo e il folle, n. 15, 2001.

Speranze e timori connessi all’applicazione del DL 230/99, in Il reo e il folle, n. 15, 2001.

Il bambino in carcere condannato ante factum, in Il reo e il folle, n. 15, 2001.

Alternative Approaches to the Treatment of Antisocial Behaviour [first part], in Il reo e il folle, n. 15, 2001.

Strutture di internamento giudiziario e carcere: paradossali luoghi di cura per malati di mente autori di reato, in Living, n 4, Dicembre 2001.

Sofferenza e gabbie psichiche, in Il reo e il folle, n. 16-17-18, 2001.

Il Gruppo di Lavoro Giustizia e Psichiatria dell’Azienda Sanitaria di Firenze, in Il reo e il folle, n. 16-17-18, 2001.

Protocollo tra l’Azienda Sanitaria di Firenze e l’Ospedale Psichiatrico Giudiziario di Montelupo F.no, in Il reo e il folle, n. 16-17-18, 2001.

Progetto di realizzazione di un Servizio di Salute Mentale nel Nuovo Complesso Penitenziario di Sollicciano, in Il reo e il folle, n. 16-17-18, 2001.

Ricerca A.S. FI/Carcere di Sollicciano/O.P.G. di Montelupo F.no, in Il reo e il folle, n. 16-17-18, 2001.

Progetto Eracle, in Il reo e il folle, n. 16-17-18, Firenze 2001.

Alternative Approaches to the Treatment of Antisocial Behaviour [second part], in Il reo e il folle, n. 16-17-18, 2001.

Dalla Conferenza della Salute Mentale dell’ASF, in Il reo e il folle, n. 16-17-18, 2001.

Le ultime sulla Amministrazione di sostegno, in Toscana Medica, Giugno 2002.

Psicopatologia: un corso di perfezionamento, in Le due città, Ottobre 2002.

Psicopatologia in carcere, in Le due città, Novembre-Dicembre 2002.

L’idioma dell’artista, in Incubi e paure, Silvia Fossati, Firenze, 2002.

Il perché di un ritardo, in Il reo e il folle, n. 19-20, Firenze 2002.

Le prostituzioni, in Il reo e il folle, n. 19-20, Firenze 2002.

Cura, coazione, pena, in Il reo e il folle, n. 19-20, Firenze 2002.

Identità forastiche/identità domestiche, in Il reo e il folle, n. 21-22-23, Firenze 2003.

Monitoraggio dei problemi di salute mentale emersi tra la popolazione extracomunitaria immigrata nella città di Firenze, in Il reo e il folle, n. 21-22-23, Firenze 2003.

Non dimenticate i figli di Caino. Dal monito alla cura, in Il reo e il folle, n. 21-22-23, Firenze 2003.

Turbe psichiche e condotte tossicomaniche: convergenze e divergenze, in Il reo e il folle, n. 21-22-23, Firenze 2003.

Anime recluse: identikit del delinquente medio, in Il reo e il folle, n. 21-22-23, Firenze 2003.

Detenzione straniera. Problemi psicopatologici: chiavi e concetti guida, in Il reo e il folle, n. 21-22-23, Firenze 2003.

Straniero, prigioniero e folle: la dis-integrazione evolutiva, in. Il reo e il folle, 21-22-23, Firenze 2003.

La legge sulla Amministrazione di sostegno è entrata in vigore, in Toscana Medica, n. 6, Giugno 2004.

Disagio e carcere: dove si concentrano tutti i problemi, in Plurali, Supplemento di Aut aut a cura del CESVOT, Febbraio 2005.

Il trattamento del “reo folle”, in Salute e territorio, n. 153, 2005.

Coazione benigna: quid tum?, in Il reo e il folle, 24-25-26, 2005.

Di un convegno e di una rivista che riprende il suo percorso, in Il reo e il folle, 27-28-29, 2007.

Utilità della coazione benigna, in Il reo e il folle, 27-28-29, 2007.

Obiettivo obiettività, in Il reo e il folle, 30-31, 2008.

Piano esecutivo della ricerca ASF/NCPS/OPGMF, in Il reo e il folle, 30-31, 2008.

Valutazione dei problemi di salute mentale dei detenuti nella Casa Circondariale di Firenze Sollicciano e degli osservandi nell’Ospedale Psichiatrico Giudiziario di Montelupo Fiorentino, in Il reo e il folle, 30-31, 2008.

2008: salute mentale e malattia mentale segregate, in Il reo e il folle, 30-31, 2008.

Il carcere e l’Ospedale Psichiatrico Giudiziario: tappe potenziali del sistema delle coazioni benigne per i portatori di sofferenza psichica. Dalla complicazione occasionale alla composizione competente per rispondere alla complessità, in Il reo e il folle, 30-31, 2008.

La crisi, collettiva o personale, è sempre un’occasione da cogliere, in DOC Toscana, n° 26, Gennaio-Marzo 2009.

Nel 2009 il sito del Consiglio Superiore della Magistratura pubblica il testo della lezione tenuta da Gemma Brandi al Seminario di studi Evoluzione della scienza psicologica e psichiatrica, accertamento giudiziario dell’infermità e giudizio di pericolosità sociale. Misure restrittive della libertà personale e condizioni di salute, tenutosi a Roma il 21 Febbraio 2009, dal titolo Diagnosi/prognosi : giudizio = terapia/assistenza : trattamento/pena. Riflessioni per un pubblico di magistrati.

Il potere che genera follia: “Chi va con le donne e non sa l’uso…”, in DOC Toscana, n° 29, Gennaio-Marzo 2010.

Il 12 Febbraio 2011 Ristretti Orizzonti pubblica l’articolo di Gemma Brandi Morire in carcere, morire di carcere.

Il 20 Giugno 2011 Ristretti Orizzonti pubblica l’articolo di Gemma Brandi Detenuti suicidi con il gas o morti per “cause da accertare”.

Il 5 Dicembre 2011 Prato Reporter pubblica l’abstract di Gemma Brandi Per una riabilitazione del riso.

Il 9 Gennaio 2012 Prato Reporter pubblica l’articolo di Gemma Brandi Per una riabilitazione del riso.  

Il 10 Gennaio 2012 Ristretti Orizzonti pubblica il testo Dall’indifferenza all’incrudelimento.

Il 6 Febbraio 2012 quotidianosanità.it pubblica di Gemma Brandi l’articolo Quale sanità, quale medicina. Alla medicina serve una filosofia.

Il 13 Marzo 2012 Ristretti Orizzonti pubblica il testo La pratica, il pensiero, la speranza.

Nel Settembre 2012 I Fogli di Informazione, nel quarantennale della rivista pubblica l’articolo di Gemma Brandi e Mario Iannucci La forza de ‘Le Querce’, la prima Residenza per pazienti autori di reato.

Nel n. 10 del Novembre/Dicembre 2012 Toscana Medica pubblica l’articolo di Gemma Brandi Il sogno del dottore.

Gemma Brandi e altri pubblicano l’articolo Connections between the outcomes of osteoporotic hip fractures and depression, delirium or dementia in elderly patients: rationale and preliminary data from the CODE study, in Clinical Cases in Mineral and Bone Metabolism 2012; 9 (1): 40-44.

Il 20 Gennaio 2013 Ristretti Orizzonti pubblica il testo Parlare più o meno a ragion veduta.

Il 2 Aprile 2013 Il Sole 24 Ore pubblica Recuperiamo il tempo perduto.

Il 5 Agosto 2013 Ristretti Orizzonti pubblica il testo Contenzione zero e coazione benigna… la differenza tra ideologia e necessità.

Il 25 Agosto 2013 Ristretti Orizzonti pubblica il testo di Gemma Brandi Quando a darsi la morte sono gli operatori penitenziari.

Il 22 Ottobre 2013, Il Sole 24 ore Sanità Toscana, pubblica un articolo coordinato da Gemma Brandi, dal titolo Carceri, sinergie per la salute, scritto da Gemma Brandi e altri.

Il 12 Novembre 2013, Il Sole 24 ore Sanità Toscana, pubblica un articolo di Gemma Brandi e Mario Iannucci, dal titolo Psichiatria, “Le Querce” docet.

Il 12 Marzo 2014, Il Corriere della Sera pubblica un articolo di Gemma Brandi dal titolo Basaglia e la rivoluzione (ferma a quarant’anni fa).

La rivista Quaderni del Circolo Rosselli pubblica nel 2014, all’interno dei numeri 3-4/2013, l’articolo di Gemma Brandi dal titolo Salute e carcere: l’inevitabile cambiamento.

Il sito della della Associazione AsSostegno pubblica nel Marzo 2014 l’articolo di Gemma Brandi L’AdS: uno strumento che ha rivoluzionato la cassetta degli attrezzi della salute Mentale.

Il Centro di Documentazione su carcere, devianza e marginalità L’altro diritto pubblica nel 2014 l’articolo di Mario Iannucci e Gemma Brandi dal titolo Quanti rinvii, ancora, per il superamento degli OPG?

Il 4 Giugno 2014 Ristretti Orizzonti pubblica il testo di Gemma Brandi Perché qualcosa cambi davvero.

Il 29 Settembre 2014 la Rassegna Penitenziaria e Criminologica pubblica, nel n. 3 – 2013, l’articolo di Gemma Brandi e Mario Iannucci La coazione benigna al servizio della salute e della sicurezza.

Nel n. 8 del Settembre 2014, Toscana Medica pubblica l’articolo di Gemma Brandi La cura che scrive.

Il 10 Novembre 2014 Ristretti Orizzonti pubblica il testo di Gemma Brandi Morti che testimoniano.

Nel N° 2/2014 della Rivista Trimestrale Non Profit Paper, pubblica l’articolo L’AdS: uno strumento che ha rivoluzionato la cassetta degli attrezzi della salute mentale.

In Expert Rev Endocrinol Metab 10(2), 000-000 (2014) pubblica con altri l’articolo Endocrinology of bone/brain crosstalk.

Il 22 Febbraio 2015 Ristretti Orizzonti pubblica il testo di Gemma Brandi Il metodo “Spallato” ovvero come lavorare meglio per lavorare meno. Lettera a un giovane agente di Polizia Penitenziaria.

Il 2 Aprile 2015 Ristretti Orizzonti pubblica il testo di Mario Iannucci e Gemma Brandi dal titolo Chiude, non chiude, chiude, non chiude: quanti petali mancano alla chiusura degli OPG?.

Il 5 Maggio 2015 in Toscana Medica pubblica il testo Un dono al carcere, in carcere.

Il 19 Luglio 2015 Ristretti Orizzonti pubblica il testo di Gemma Brandi Pour parler di carcere.

Il 7 Marzo 2016 Persona & danno pubblica il testo di Gemma Brandi Quando chiusura coincide con scoperta. Archiviata la CCC di Sollicciano.

Il 4 Aprile 2016 Ristretti Orizzonti pubblica il testo di Gemma Brandi La concentrazione della follia in carcere: anomalia o normalità cui adattarsi?

Il 19 Febbraio 2017 Persona e danno pubblica il testo di Gemma Brandi, Considerazioni sul romanzo di Paolo Cendon “L’orco in canonica”.

Il primo Gennaio 2018 Ristretti Orizzonti pubblica il testo di Gemma Brandi Suicidi in carcere. Intorno a noi c’è tanta fragilità, eppure siamo incapaci di vederla.

Il 6 Gennaio 2018 Quotidiano Sanità pubblica il testo di Gemma Brandi Il sogno del dottore ai tempi del burnout.

Il 15 Gennaio 2018 Ristretti Orizzonti pubblica il testo di Gemma Brandi Suicidi in carcere. Una vergogna tutta italiana: chiudere l’Opg–“luogo indegno di un paese appena civile”- e aprire il suo succedaneo in carcere. Io sto con il carcere, purché…

Il 15 Gennaio 2018 Quotidiano Sanità pubblica il testo di Gemma Brandi. In elogio dei medici scomodi, imbarazzanti e indisciplinati.

Il 23 Gennaio 2018 Quotidiano Sanità pubblica il testo di Gemma Brandi DAT. Non lasciamo solo il paziente, ma neanche il medico.

 

Pubblicazioni a cura di Gemma Brandi

Sensibilità e suscettibilità, Casa Editrice Es.Ip.So., Firenze 1998.

Terapia dei disturbi di personalità tra clinica e teoria, n. 1 de I Quaderni de ‘Il reo e il folle’, 2000.

La disforia e il suo trattamento, n. 2 de I Quaderni de ‘Il reo e il folle’, 2001.

Lo psichiatra e la disforia reclusa ovvero “un filosofo nella casa dei pazzi”, n. 3 de I Quaderni de ‘Il reo e il folle’, 2003.

Il cittadino e l’Amministrazione di sostegno. Un nuovo diritto per i malati di mente (e non solo), CESVOT, Firenze, 2005.

Icone, Electa, Milano.

Prestampa del testo Guida pratica alla prescrizione degli psicofarmaci in ambiente carcerario di Cristiana Cecchi, Tonino Santomauro, Arianna Goracci, di cui scrive la prefazione (presentato in occasione dell’omonimo Convegno svoltosi nel Giardino degli Incontri di Sollicciano il 14 Aprile 2015)

 

Atti di convegni

Nel volume degli Atti del Convegno Nazionale di Medicina Penitenziaria La tossicodipendenza tra reato da perseguire e malattia da curare, scrive il capitolo Marginalia al convegno, 1991.

Nel volume degli Atti del Convegno Nazionale Abitare la follia, scrive il capitolo Il carcere: asilo estremo, città nella città, 1991.

Nel volume degli Atti del Convegno Carcere e droga: perché il problema non rimanga imprigionato, scrive il capitolo Il letargo della tossicodipendenza in carcere, 1991.

Nel volume degli Atti del Convegno Internazionale di Medicina Penitenziaria AIDS e carcere: i diritti dell’uomo e la Medicina Penitenziaria, scrive il capitolo Considerazioni psicoanalitiche sulle “strutture” dell’AIDS, 1992.

Nel volume degli Atti del 1° Convegno Nazionale AMAPI di Psichiatria Penitenziaria, scrive il capitolo Ad propositum redire, Parma 1993.

Nel volume degli Atti del Convegno Agire per non pensare, non crescere e non vivere, scrive il capitolo Del contrasto tra clinica e teoria intorno alla psicopatologia delle condotte, Edizioni Minerva Medica, Torino 1994.

Nel volume degli Atti del 18th Congress of Association of European Psichiatrists, scrive il capitolo Persistence, Vanishing and Development of Responsability and Dangerousness. The Italian Case, London 1996.

Nel volume degli Atti del II° European Congress on Personalità Disorders, scrive il capitolo Antisocial Behaviours in Personality Disorders. From the Clinical Practice Suggestions for the Cure, Milano 1996.

Nel volume degli Atti del Convegno Lo psichiatra e i suoi pazienti. Trasformazioni culturali in psichiatria, scrive il capitolo Specificità psicopatologica del carcere e terapeuta dell’occasione, Idelson, Palermo 1997.

Nel volume degli Atti del Convegno La neuropsicofarmacologia verso il 2000: ricerca, formazione e interdisciplinarità, scrive il capitolo Vittima, cinico. Coatto della pena. Colpa e malattia trasgressiva, Trieste 1998.

Nel volume Sensibilità e suscettibilità, scrive l’Introduzione, Casa Editrice Es.Ip.So., Firenze 1998.

Nel volume degli Atti del Convegno Dal pregiudizio alla cittadinanza, scrive il capitolo Salute mentale e carcere: le attese di cambiamento alla luce dei recenti progetti e degli sviluppi normativi, Torino 2000.

Nel volume degli Atti del Convegno Le vittime ombra, scrive il capitolo Il bambino in carcere condannato ante factum, Torino 2000.

Nel volume degli Atti del XXVIth Anniversary Congress of Law and Mental Health, scrive il capitolo Programma per la realizzazione di residenze psichiatriche assistite per malati di mente internati o detenuti in strutture penitenziarie, Siena 2000.

Nel volume degli Atti della Conferenza della Salute Mentale dell’ASF, scrive il capitolo La salute mentale e il carcere, Firenze 2001.

Nel volume degli Atti del Congresso Nazionale CIAO, scrive il capitolo Il fantasma del dolore da parto, Firenze 2001.

Nel volume degli Atti del Convegno L’Agorà Penitenziaria, scrive il capitolo Un progetto di salute mentale in carcere, Viterbo 2001.

Nel volume degli Atti del Convegno Psichiatria, linguaggi e comunicazione nella società multietnica, scrive il capitolo Migrazioni tra prigionia reale, sofferenza mentale, costrizione culturale, Quaderni di Porto Franco, Prato, 2001.

Nel volume degli Atti del Convegno Prostituzione: allarmi costituzionali, giuridici e sociali scrive l’articolo Le Prostituzioni, Palazzo di Giustizia, Torino, 2001.

Nel volume degli Abstracts del V° Congresso di Psichiatria Forense Farmacoterapia e psicoterapia: un approccio integrato, scrive La comunità intermedia Le Querce a Firenze, come momento di un futuro sviluppo della psichiatria penitenziaria verso la psichiatria forense e la psichiatria territoriale, Alghero 2002.

Nel volume degli Abstracts dell’VIII° ISSPD Congress Controversial Issues in Personalità Disorders, scrive Forced to Care: Collaboration between Criminal Justice and Psychiatric Services in the Management of Severe Personality Disorder, Firenze 2003.

Nel Atti del Convegno Dolore: parliamone, scrive Forme di protezione psichica nel dolore cronico, Firenze 2003.

Nel Atti del Convegno Scenari possibili della psichiatria attuale, scrive Cura, coazione, pena, Venezia 2003.

Nel volume degli Abstracts del VI° Congresso di Psichiatria Forense, scrive Internamento/detenzione, territorio, residenze:il trattamento integrato della pericolosità sociale, Alghero 2003.

Nel volume degli Abstracts dell’VIII° ISSPD Congress Controversial Issues in Personalità Disorders, scrive Epidemiology of Personalità Disorders in Secure Settings: Results of the First Psychopathological Study in Penitentiary Institutions, Firenze 2003.

Nel volume degli Abstracts del VII° Congresso di Psichiatria Forense La vittimologia nella psichiatria clinica e forense, scrive Il bambino in carcere quale vittima ombra, Alghero 2004.

Nel volume degli Atti del Convegno La malattia di Alzheimer: dalla scienza alle istituzioni per il cittadino, scrive il capitolo Presentazione dell’intervento di Sergio Finzi, Lions Club Distretto 108 LA Toscana,

Scrive il testo Collaborazione tra giustizia e psichiatria nel trattamento dei gravi disturbi di personalità, nel volume degli Abstracts del Convegno Psichiatria e dipendenze patologiche: una integrazione possibile, organizzato a Rimini dalla Società Italiana di Psichiatria delle dipendenze nei giorni 2-4 Dicembre 2004.

Nel volume degli Abstracts del VIII° Congresso di Psichiatria Forense Il paziente difficile, scrive L’Amministrazione di sostegno: un nuovo strumento di presa in carico del paziente difficile, Alghero 2005.

Nel volume degli Abstracts del IX° Congresso di Psichiatria Forense La psichiatria clinica e forense in situazioni di crisi, scrive Il carcere quale tappa del sistema delle coazioni benigne nella cura della sofferenza psichica: dalla complicazione alla composizione nella risposta alla complessità, Alghero 2006.

Nel volume degli Abstracts del Congresso I disturbi gravi di personalità, scrive Epidemiology of personality disorders in secure settings: results of the First Italian Psychopathological Study in Penitentiary Institutions, Castiglion delle Stiviere 2006.

Nel volume degli Abstracts del X° Congresso di Psichiatria Forense La responsabilità professionale dello psichiatra, scrive Responsabilità pericoloso, pericolosità responsabile e ruolo delle responsabilità, Alghero 2007.

Nel volume degli Abstracts del XI° Congresso di Psichiatria Forense La gestione del rischio in psichiatria, scrive Le coazioni benigne come strumenti della gestione del rischio psicopatologico, anche in carcere, Alghero 2008.

Nel volume degli Abstracts del Congresso Psichiatria le domande senza ancora una risposta, scrive Il carcere quale tappa del circuito delle coazioni benigne per i portatori di sofferenza psichica severa, Giornale Italiano di psicopatologia, SOPSI, Roma 2008.

Nel volume degli Atti del Congresso “La Sanità Penitenziaria in Sardegna” Quale futuro? Tecnici del settore a confronto, scrive il capitolo L’intervento di riordino della sanità penitenziaria: necessario, salutare, sostenibile, PRAP Sardegna, Cagliari 2009.

Nel volume degli Abstracts del XII° Congresso di Psichiatria Forense La corretta pratica clinica e la responsabilità dello psichiatra, scrive Perizia psichiatrica vs terapia psichiatrica. Può una cattiva perizia psichiatrica danneggiare irreparabilmente la terapia successiva? Può la buona pratica clinica impedire il buon parere?, Alghero 2009.

Nel volume degli Abstracts del XIII° Congresso di Psichiatria Forense La psichiatria clinica e la psichiatria forense, scrive La morte in carcere, la morte del carcere, Alghero 2010.

Nel volume degli Abstracts del Convegno1978-2008. Trent’anni di sanità tra bioetica e prassi quotidiana, scrive Valori etici nella legge 180/1078: fondamenti e prospettive, Firenze 2010.

Nel volume degli Abstracts del XIII° Congresso di Psichiatria Forense La psichiatria clinica e la psichiatria forense, scrive La morte in carcere, la morte del carcere, Alghero 2010.

Nel volume degli Abstracts del XIV° Congresso di Psichiatria Forense La psichiatria basata sull’evidenza. Aspetti clinici e forensi, scrive Tra omertà ed evidenza: il percorso accidentato della salute mentale in carcere, Alghero 2011.

Nel volume degli interventi al Corso di Formazione per la Conduzione di gruppi psicoterapeutici, scrive la transferalità nei Servizi di Salute Mentale, Firenze 2011.

Nel Volume degli Abstract del Convegno Pratiche filosofiche e consulenza filosofica in sanità: attualità e prospettive, scrive l’intervento Nuove interdisciplinarità: un bisogno in salute mentale, Torino 2011.

Nel Volume degli Abstracts del VI Congresso OrtoMed, della Società Italiana di Ortopedia e Medicina, scrive l’intervento Connections between Outcomes of Osteoporotic Fractures, Depression, Delirium & Dementia in the Elderly, Firenze 2011.

Nel volume degli Abstracts del XV° Congresso di Psichiatria Forense La responsabilità professionale e l’evoluzione della assistenza psichiatrica, scrive Dalla psichiatria penitenziaria alla salute mentale in carcere: il passo non è breve, Alghero 2012.

Nel volume degli Abstracts del Congresso ECIM, scrive Disposizione : Terreno = Costituzione : Genetica. L’equazione integrante, Firenze 2012.

Nel Volume degli Abstracts del VII Congresso OrtoMed, della Società Italiana di Ortopedia e Medicina, scrive l’intervento Connections between Outcomes of Osteoporotic Fractures, Depression, Delirium & Dementia in the Elderly: risultati preliminari, Firenze 2012.

Nel volume degli Abstracts del XVI° Congresso di Psichiatria Forense Malattia mentale, comportamento violento e responsabilità professionale, scrive La funzione impossibile dello psichiatra nel carcere e nei servizi al tempo della crisi, stretto tra chiusura degli OPG e posizione di garanzia, Alghero 2013.

Bonamassa L, Metozzi A, Brandi G, et al. “C.O.D.E. STUDY: Connections between Outcome of Osteoporotic fractures, Depression, Delirium & Dementia in the Elderly. Mortalità e Rifratture”. Abstract Book, sessione Poster, VIII Congresso OrtoMed, Palazzo degli Affari, Firenze 5-7 Dicembre 2013.

Bonamassa L, Metozzi A, Brandi G, et al. “C.O.D.E. STUDY: Connections between Outcome of Osteoporotic fractures, Depression, Delirium & Dementia in the Elderly”. Osteoporosis Internationalwith other metabolic bone diseases VOLUME 25 SUPPLEMENT 2 APRIL 2014, Abstract BookWCO-IOF-ESCEO World Congress on Osteoporosis, Osteoarthritis and Musculoskeletal Diseases 2–5 April 2014 Seville, Spain.

Nel Volume degli Abstracts del IX Congresso OrtoMed, della Società Italiana di Ortopedia e Medicina, scrive con altri l’intervento Il declino cognitivo associato a frattura di femore predice la mortalità ad un anno dall’evento: risultati dello studio C.O.D.E. (Connections between Outcomes of Osteoporotic Fractures, Depression, Delirium & Dementia in the Elderly), Firenze 2014.

Nel Volume degli Abstracts del IX Congresso OrtoMed, della Società Italiana di Ortopedia e Medicina, scrive con altri l’intervento Endocrinologia del “Bone/brain cross talk”, Firenze 2014.

Nel Volume degli Abstracts del IX Congresso OrtoMed, della Società Italiana di Ortopedia e Medicina, scrive con altri l’intervento Aspetti epidemiologici di una popolazione ultrasessantacinquenne con frattura osteoporotica del fenmore. Dati ricavati dallo studio C.O.D.E. (Connections between Outcomes of Osteoporotic Fractures, Depression, Delirium & Dementia in the Elderly), Firenze 2014.

Nel Volume degli Abstracts del IX Congresso OrtoMed, della Società Italiana di Ortopedia e Medicina, scrive con altri l’intervento Depressione e out come funzionale in pazienti ultrasessantacinquenni con frattura osteoporotica del femore. Dati ricavati dallo studio C.O.D.E. (Connections between Outcomes of Osteoporotic Fractures, Depression, Delirium & Dementia in the Elderly), Firenze 2014.

Nel volume degli Atti del Convegno Giustizia e sport, svoltosi nel 2014 a Torino, scrive il testo Sport come antitodo al bullismo. La differenza tra branco e squadra.

 

Libri

Del volume I disturbi funzionali, scrive il capitolo Il corpo, lo specchio e l’anima, S.F. Flaccovio Editore, Palermo 1983.

Del volume Menopausa. Parla il medico donna, scrive il capitolo Contributo alla definizione e alla comprensione della psicopatologia climaterica, Edimes, Pavia 1996

Del volume Il paziente borderline, scrive il capitolo Tossicomania, anoressia e agito patologico tra psicosi e ‘fisiologia’ della trasgressione, Centro Scientifico Editore, Torino 1996.

Del volume Pedofilia, scrive il capitolo Pedofilia: un’amicizia ostile, Edizioni del Cerro, Firenze 1997.

Del volume La magia della sessualità, scrive il capitolo Pedofilia: un’amicizia ostile, Editrice Atanòr, Roma 2000.

Del volume Volti dell’identità. Le scienze psichiche, l’altro e lo straniero, scrive il capitolo Anime recluse. Identikit del delinquente medio, Marsilio, Venezia 2001.

Del volume Forensic Mental Health, scrive il capitolo Program for Setting Up Assisted Psychiatric Live-In Centers for People With Mental Illness Admitted to a Maximum Security Hospital or Detained in Penitentiary Structures, CRI, New York 2001.

Del volume Accertamenti e trattamenti sanitari obbligatori. Corso di formazione per la Polizia Municipale della Provincia di Firenze, scrive il capitolo Ragioni, obiettivi e struttura del corso, Assessorato alle Politiche Socio-sanitarie del Comune di Firenze e Azienda Sanitaria di Firenze, 2002.

Del volume Tutela giuridica economica amministrativa della persona con disturbi mental, scrive il capitolo Delle incapacità e delle possibili tutele: risposte e quesiti aperti, Comune di Firenze e Azienda Sanitaria di Firenze, Firenze 2002

Del volume Il diritto delle relazioni affettive, scrive il capitolo Volersi bene in prigione: cosa dicono gli operatori penitenziari, Cedam, Padova 2005.

Del volume III° Volume dell’opera I diritti della persona diritto delle relazioni affettive, scrive il capitolo Infanzia e detenzione, UTET, Torino 2005.

Del volume Psichiatria forense, criminologia ed etica psichiatrica I° edizione, scrive il capitolo Psichiatria penitenziaria: contesto e specificità clinica, Masson, Milano 2006.

Del volume La salute mentale in carcere, scrive il capitolo Salute mentale e strutture penitenziarie: un bisogno esistente e consistenteLe proposte/risposte legislative, Centro Scientifico Editore, Torino 2006.

Nel Febbraio 2009 la rivista elettronica Nuove Lettere pubblica il libro di poesie di Gemma Brandi Informa di dedica.

Del volume Psichiatria forense, criminologia ed etica psichiatrica II° edizione, scrive il capitolo Psichiatria penitenziaria oggi, salute mentale in carcere domani, Masson, Milano 2010.

Del volume We can ovvero la costruzione perseverante di un’alternativa all’Ospedale Psichiatrico Giudiziario, scrive i capitoli Superare l’internamento giudiziario: una decostruzione perseverante o una trasgressione speculativa? Il carcere e l’Ospedale Psichiatrico Giudiziario: tappe potenziali del sistema delle coazioni benigne per i portatori di sofferenza psichica, Firenze, 2011.

Del Volume Benestare a stare bene scrive il capitolo Le Medicine complementari nella cura dei disturbi psichici.

Del Volume Persona vulnerabile e Progetto di sostegno. Le misure di protezione come “strumenti di realizzazione” scrive il capitolo L’Amministrazione di sostegno: uno strumento che ha rivoluzionato la cassetta degli attrezzi della salute mentale, stampato nel Maggio 2017 dalla Università degli Studi di Padova e dal CSV della Provincia di Padova.

 

Interviste

Carcere e medicina: detenuto/paziente o paziente/detenuto?, in n. 3 di Toscana Medica, 1991.

Intervista con altri operatori penitenziari, in margine al VII° Convegno Mondiale sulla sindrome da immunodeficienza acquisita, in LED quotidiano, 1991.

AIDS dietro le sbarre, in LED Quotidiano, 1992.

Il coraggio di vivere prima della morte, in Avvenimenti, 21 Ottobre v1992.

La psichiatria, una rete con maglie troppo larghe, in Toscana Oggi, 12 Giugno 1994.

Dal “disagio psichico” alla delinquenza comune, in Toscana Oggi, 3 Luglio 1994.

“La pena e la cura”: alcune proposte concrete, in Toscana Oggi, 20 Novembre 1994.

E dietro le sbarre fiorisce il disagio mentale, in L’Osservatore Toscano, 14 Maggio 1995.

Droga: “la risposta non è nel carcere”, in Toscana Oggi, 30 Marzo 1997.

Un assurdo i matti in cella, in La Repubblica, 17 Febbraio 2000.

Intervista Il coraggio di essere donna, in La Nazione, 30 Novembre 2001.

Intervista Giustizia sempre più in rosa, in Il Corriere di Firenze, 6 Marzo 2002.

Intervista Amministrazione di sostegno: un aiuto per chi è in difficoltà, in La Nazione, 22 Aprile 2004.

Intervista Il raptus omicida non esiste, in La Nazione, 28 Dicembre 2007.

Intervista Il medico? Oltre le sbarre, in Il Corriere Firenze, 22 Gennaio 2008.

Intervista Disagiati psichici, 6000 in cura, in Il Corriere Firenze, 26 Febbraio 2008.

Intervista Il mondo dei matti oltre San Salvi, in Il Corriere Fiorentino, 10 Maggio 2008.

Intervista sulle Componenti psichiche dell’AIDS, in Avvenimenti, n. 41, 21 Ottobre 1992.Intervista Un centro di eccellenza e carità è possibile: “Le Querce”, un modello per l’ItaliaSolidarietà Caritas, n° 2-3, Marzo-Giugno 2008.

Intervista I perché della malattia del fuoco, in La Nazione, 16 Luglio 2008.

Intervista Un centro di eccellenza e carità è possibile: “Le Querce”, un modello per l’Italia, in Solidarietà Caritas, n° 2-3, Marzo-Giugno 2008.

Intervista Per una riabilitazione del riso, in Prato Reporter, 7 Dicembre 2011.

Intervista Allarme indifferenza, tutti sotto anestesia, in La Nazione, 24 Dicembre 2011.

Intervista Se il carcere è solo punizione i detenuti non si riabilitano, in La Nazione, 27 Dicembre 2011.

Intervista Al Bruco, nel vivaio che cura le menti, in Il Corriere Fiorentino, 4 Agosto 2013.

Intervista Medicina di frangiaToscana Medica, 11/2016.

Intervista Abusa di psicofarmaci un detenuto su due. “Dipendenza nascosta”La Stampa, 23 Gennaio 2017.

Intervista. “Prima c’era l’Ospedale Psichiatrico Giudiziario, ora le liste di attesa”Corriere Fiorentino del Corriere della Sera, 6 Aprile 2017, ripresa da Ristretti Orizzonti il 7 Aprile 2017.

Intervista. “Venti anni, profugo e psicotico: finisce in carcere”La Repubblica Firenze, 22 Aprile 2017, ripresa da Ristretti Orizzonti il 23 Aprile 2017.

 

Ha partecipato ad innumerevoli trasmissioni televisive su tematiche psicopatologiche.

Dei suoi interventi in pubblico sugli argomenti di cui è esperta, ha scritto la stampa nazionale e locale in almeno 44 occasioni.