ISSN 2039-1676

logo università Bocconi
logo università degli studi di Milano
con la collaborazione scientifica di

ISSN 2039-1676


Nicola Pascucci


Avvocato. Dottore di ricerca

Nato nel 1988, consegue la laurea magistrale in Giurisprudenza nel 2012 presso l’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo, con lode e menzione della Commissione.

Dal 2012 collabora con la Cattedra di Diritto processuale penale della medesima Università (Prof.ssa Maria Grazia Coppetta) e con quelle degli insegnamenti opzionali afferenti.

È membro della Redazione dell’opera Il processo penale minorile. Commento al D.P.R. 448/1988, IV ed., a cura di G. Giostra, Giuffrè, Milano, 2016.

Nel 2016 supera l’esame di abilitazione per l’esercizio della professione forense.

Nel 2017 consegue con lode il titolo di Dottore di ricerca in Economia, Società, Diritto, curriculum Diritto - Sviluppo, diritti dell’uomo, diritti sociali fondamentali e formazioni sociali presso l’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo, discutendo una tesi in Diritto processuale penale dal titolo Le dichiarazioni della persona offesa minorenne in qualità di “informata sui fatti” e di testimone (S.S.D.: IUS/16; relatore: Chiar.ma Prof.ssa Maria Grazia Coppetta).

È Avvocato del Foro di Urbino e collabora con lo studio dell’Avv. Michela Pascucci di Mercatino Conca.

PUBBLICAZIONI

N. Pascucci, Osservazioni sulla vittima minorenne in ambito europeo, in Cass. pen., 2013, n. 11, p. 4219 ss.;

N. Pascucci, La Cassazione ci ripensa: è obbligatorio l’ausilio dell’esperto in psicologia o psichiatria infantile per sentire la “persona informata” minorenne [nota a Cass. pen., sez. III, 10 dicembre 2013 (dep. 27 gennaio 2014), n. 3651], in Cass. pen., 2014, n. 9, p. 2977 ss.;

N. Pascucci, Il diniego del termine a difesa ex art. 108 c.p.p. nella fase di legittimità: un irragionevole vulnus per le garanzie dell’imputato [nota a Cass. pen., sez. V, 19 novembre 2013 (dep. 26 febbraio 2014), n. 9365], in Riv. dir. proc., 2015, n. 1, p. 270 ss.;

N. Pascucci, Sospensione del procedimento con messa alla prova e assenza di una disciplina transitoria: alle omissioni del legislatore si aggiunge la scure dei giudici di legittimità [nota a Cass. pen., sez. II, 4 novembre 2014 (dep. 20 novembre 2014), n. 48025], in Cass. pen., 2015, n. 3, p. 1143 ss.;

N. Pascucci, Alcune considerazioni sul significato di ‘‘procedimenti diversi’’ ex art. 270 c.p.p. [nota a Cass. pen., sez. IV, 17 giugno 2015 (dep. 10 luglio 2015), n. 29796], in Giur. it., 2015, n. 12, p. 2737 ss.;

N. Pascucci, Intercettazioni di telecomunicazioni e ricerca del latitante: un binomio che esclude l’utilizzabilità dei risultati?, in Dir. pen. proc., 2016, n. 5, p. 675 ss.;

N. Pascucci, Le dichiarazioni del minorenne informato sui fatti dopo l’attuazione della direttiva 2012/29/UE, in Cass. pen., 2016, n. 7-8, p. 3067 ss.;

N. Pascucci, La natura controversa della ricognizione fotografica [nota a Cass. pen., sez. III, 30 giugno 2016 (dep. 6 ottobre 2016), n. 42065], in Riv. it. dir. proc. pen., 2017, n. 1, p. 287 ss.