ISSN 2039-1676

logo università degli studi di Milano


22 dicembre 2016 |

L’articolo 131-bis c.p. al vaglio della Corte Costituzionale: irragionevole la sua mancata estensione alla ricettazione di particolare tenuità ex art. 648, comma 2, c.p.?

Nota a Tribunale di Nola, ord. 14 gennaio 2016 (pubblicata in G.U. il 14.5.2016)

Per leggere il testo dell'ordinanza in commento, clicca qui.

 

Abstract. Con l’ordinanza in commento, il Tribunale di Nola chiama la Corte Costituzionale a pronunciarsi su una questione di legittimità che coinvolge la nuova causa di esclusione della punibilità per particolare tenuità del fatto di cui all’art. 131-bis c.p.: è illegittimo l’articolo 131-bis c.p. nella parte in cui non si estende alle ipotesi di ricettazione di particolare tenuità di cui all’art. 648, comma 2, c.p., escluse dall’ambito di ambito di applicazione in ragione del superamento del limite edittale massimo fissato dalla norma? In attesa della pronuncia della Consulta, con il presente contributo si cercherà di offrire qualche spunto di riflessione in punto di (ir-)ragionevolezza di tale esclusione.

 

SOMMARIO: 1. Premessa: la questione di legittimità costituzionale. – 2. Il caso di specie. – 3. I profili di rilevanza della questione. – 4. La non manifesta infondatezza della questione. – 5. Riflessioni conclusive.