ISSN 2039-1676

logo università degli studi di Milano


21 dicembre 2016 |

California dreamin'

Per una legalizzazione della cannabis e dei suoi derivati

Il contributo è pubblicato nel n. 3/2016 della nostra Rivista trimestrale. Clicca qui per accedervi.

 

Abstract. Col referendum dell’8 novembre 2016 in California si è introdotta una legalizzazione della produzione, del commercio e del consumo di marijuana. La riforma californiana, già attuata anche in altri stati USA, fa riflettere sull’opportunità di introdurre anche da noi una legalizzazione della cannabis e suoi derivati. Una proposta di legge in tal senso (n. 3235) è stata presentata al Parlamento, e si spera possa essere esaminata a breve. Nell’articolo si discute sulla legittimazione dell’approccio proibizionista alle “droghe leggere”, e si giunge a negarla, attraverso il riferimento al classico parametro penalistico continentale del bene giuridico e a quello del “principio del danno” di matrice anglo-americana: la legalizzazione appare, de iure condendo, la soluzione migliore.

 

SOMMARIO: 1. Premessa. – 2. Storia della legalizzazione della marijuana in California. – 3. La nuova legge californiana. – 4. Le ripercussioni della legalizzazione in California e in altri stati USA. – 5. I complicati rapporti fra leggi statali e leggi federali negli USA. – 6. Una proposta di legge sulla legalizzazione della cannabis in Italia. – 7. Il problema del bene giuridico. – 8. Proibizione della cannabis e paternalismo. – 9. Altre giustificazioni per un proibizionismo in materia? – 9. Liberalizzare o legalizzare? – 11. Conclusioni.