ISSN 2039-1676

logo università degli studi di Milano


12 dicembre 2016 |

Il concorso eventuale nei reati associativi tra vecchi dubbi e nuove conferme giurisprudenziali

SOMMARIO: 1. L’elaborazione giurisprudenziale della figura del concorso eventuale nei reati plurisoggettivi: il dibattito precedente gli interventi delle Sezioni unite. – 2. Le difficoltà di inquadramento delle condotte di contiguità criminale e l’affermazione del modello fibrillazionista nel primo intervento organico delle Sezioni unite. – 3. Il superamento del modello fibrillazionista e l’ulteriore approdo ermeneutico delle Sezioni unite: la sentenza n. 22327 del 30 ottobre 2002. – 4. L’approdo ermeneutico definitivo delle Sezioni unite: la sentenza n. 33748 del 12 luglio 2005. – 5. Il riproporsi di dubbi ermeneutici sulla configurabilità del concorso eventuale nei reati associativi: la sentenza n. 44193 dell’11 ottobre 2016. – 6. L’ultimo intervento chiarificatore: l’ordinanza del Primo Presidente della Corte di cassazione del 13 ottobre 2016 nel ricorso iscritto al n. 20609/16 R.G.