ISSN 2039-1676

logo università degli studi di Milano


28 giugno 2016 |

Osservazioni a margine dei lavori del Senato sull'iter di approvazione dell'A.S. n. 2134 recante modifiche al Codice delle leggi antimafia. La posizione della Procura Nazionale

Riceviamo e volentieri pubblichiamo il contributo della Procura Nazionale Antimafia sull'iter di approvazione dell'A.S. n. 2134 recante modifiche al Codice delle leggi antimafia.


SOMMARIO: 1. Premessa. - 2. L'estensione delle categorie dei soggetti destinatari delle misure di prevenzione personali e patrimoniali. - 2.1 Gli indiziati del delitto previsto dall'art. 418 codice penale. - 2.2 Gli indiziati dei delitti contro la pubblica amministrazione. - 3. Il rafforzamento della prevenzione antiterrorismo: la modifica dell'art. 4 d.lgs. 6.09.2011 n.159. - 4. La modifica dell'art. 20 d.lgs. 6.09.2011 n.159 e l'introduzione del comma 2. - 5. La modifica dell'art. 22 d.lgs. 159/2011: il nuovo comma 2 bis. - 6. La modifica dell'art. 27 d.lgs. 159/2011 in materia di impugnazioni. - 7. La modifica dell'art. 34 d.lgs.159/2011 "Amministrazione giudiziaria dei beni connessi ad attività economiche e delle aziende" e l'introduzione dell'art. 34 bis "Controllo giudiziario delle aziende". - 8. L'amministrazione dei beni sequestrati e confiscati: la modifica dell'art. 35 d.lgs. 159/2011. - 9. L'art. 41 bis "Strumenti finanziari per la gestione e la valorizzazione delle aziende sequestrate e confiscate nonché per il monitoraggio analitico sull'utilizzo dei beni sequestrati e confiscati". - 10. Il ruolo dell'Agenzia nazionale dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata. - 10.1 L'intervento dell'Agenzia dopo la confisca di appello: la modifica degli artt. 38 e 110 d.lgs. 159/2011. - 10.2 Gli interventi sull'organizzazione dell'agenzia e sulle strutture di supporto. - 11. La gestione dei beni sequestrati. - 12. Il Fondo Unico Giustizia.