ISSN 2039-1676

logo università degli studi di Milano


20 aprile 2016 |

Brevi riflessioni sulla disciplina del Codice antimafia in tema di tutela dei terzi alla luce dell'ultima proposta di riforma

Per leggere il testo delle modifiche al Codice antimafia approvato alla Camera clicca qui.

 

Abstract. Lo scorso novembre la Camera dei Deputati ha approvato un progetto di riforma del Codice antimafia (d.lgs. n. 159/11), recante numerose modifiche alla disciplina delle misure di prevenzione patrimoniali. Nell'attesa di conoscere la sorte di questo progetto di legge, con il presente contributo si è ritenuto utile svolgere alcune brevi riflessioni critiche e propositive su diversi punti del progetto relativi in particolari al titolo IV del libro I (artt. 52 e segg.), in tema di tutela dei terzi e di rapporti con le procedure concorsuali.

 

SOMMARIO: 1. Premessa. - 2. Le condizioni di tutela dei crediti ed il concorso per "masse plurime". - 3. In merito ai diritti reali di garanzia. - 4. Il limite della garanzia patrimoniale. - 5. Il pagamento dei debiti anteriori al sequestro al di fuori e prima del procedimento di verifica dei presupposti di tutelabilità dei crediti. - 6. Rapporti tra procedimento di prevenzione e procedure esecutive. - 7. Rapporti tra procedimento di prevenzione e giudizi civili di cognizione. - 8. I rapporti giuridici pendenti. - 9. Il procedimento di verifica del passivo e la successiva fase di soddisfazione dei terzi creditori. - 10. I rapporti tra il procedimento di prevenzione e il fallimento.