ISSN 2039-1676

logo università degli studi di Milano


21 marzo 2016 |

La colpa dello psichiatra. Rischi e responsabilità  tra poteri impeditivi, regole cautelari e linee guida

Abstract. La responsabilità colposa dello psichiatra si inquadra fra i settori di particolare complessità del diritto penale della medicina sia per il medico, sia per il giudice chiamato a valutarne l'operato. Rispetto al passato, è oggi differente il modello culturale di riferimento e la ricostruzione dei compiti dello psichiatra, se da un lato consente di rigettare le pretese di residui obblighi custodiali, valorizzando il ruolo partecipativo anche del paziente psichiatrico, dall'altro porta alla luce il collegamento tra cornice della posizione di garanzia e rischio consentito: è proprio l'esigenza di contrastare e frenare un determinato rischio per il paziente che individua e circoscrive, sul versante della responsabilità colposa, le regole cautelari. Si profila per tale via il legame tra posizione di garanzia, obblighi impeditivi e regole cautelari: le regole di condotta a contenuto precauzionale rilevanti ai fini dell'imputazione colposa hanno sempre come presupposto e limite i doveri del medico, al quale non si può chiedere in misura di diligenza, prudenza e perizia più di quanto egli sia tenuto a fare in posizione di garante. In questo scenario, va indagato il ruolo effettivamente svolto da linee guida e buone pratiche mediche accreditate dalla comunità scientifica al cospetto di gesti autolesivi del paziente psichiatrico (in primis il suicidio), connotati da un fisiologico e ineliminabile tasso di imprevedibilità e ingovernabilità del rischio.

 

SOMMARIO: Il tema. - 1. Le incertezze della psichiatria. - 2. Gli obblighi dello psichiatra: dal passato al presente (e ritorno?). - 2.1. Il timore di un passo indietro. Cenni sulla sanitarizzazione delle nuove REMS. - 2.2. L'instabilità del contesto. - 3. Le intersezioni tra posizione di garanzia e regola cautelare. - 4. L'intreccio tra volontà del paziente e rimproverabilità. - 5. Psichiatria e evidenced based medicine o psichiatria vs. evidenced based medicine? - 6. La fisiologica imprevedibilità del paziente psichiatrico e il paradosso del rischio suicidario. - 7. Un tentativo di composizione finale.