ISSN 2039-1676

logo università degli studi di Milano


13 marzo 2015 |

La chiusura degli OPG: un'occasione mancata

Per scaricare il contributo a firma di P. Di Nicola, di cui di seguito riportiamo il sommario, clicca sotto su "download documento".

 

SOMMARIO: 1. Da dove partiamo. - 2. Dal manicomio giudiziario all'ospedale psichiatrico giudiziario (OPG). - 3. Chi viene internato o recluso nell' ospedale psichiatrico giudiziario. - 4. Il lento percorso legislativo della chiusura degli OPG: sintesi delle fonti principali. - 5. La valutazione di pericolosità sociale prima della "riforma". - 6. L'Autorità giudiziaria preposta alla valutazione della pericolosità sociale. - 7. La valutazione della pericolosità sociale dopo "la riforma" e la realtà giudiziaria. - 8. La cosiddetta "non pericolosità condizionata". - 9. Il silenzio della "riforma" sull'obbligo di tutela delle vittime dei reati. - 10. Gli effetti della mancanza di programmi terapeutici individuali per gli internati. - 11. I termini di durata delle misure di sicurezza detentive: una "riforma" a legislazione processuale invariata. - 12. Il calcolo della durata delle misure di sicurezza detentive e orientamenti giurisprudenziali sull'applicabilità di altre misure. - 13. Conclusioni.