ISSN 2039-1676

logo università degli studi di Milano


19 ottobre 2012 |

Le Sezioni unite sulla pubblicità  finalizzata alla vendita dei semi di piante idonee a produrre sostanze stupefacenti

Cass., Sez. un., 18 ottobre 2012, Pres. Lupo,  Rel. Squassoni, ric. P.m. in proc. Bargelli (informazione provvisoria)

Il servizio novità della Corte Suprema di cassazione comunica che, in esito all'udienza pubblica del 18 ottobre 2012, le Sezioni unite hanno affrontato la seguente questione: « Se integra il reato di istigazione all'uso di sostanze stupefacenti la pubblicizzazione e la messa in vendita di semi di piante idonee a produrre dette sostanze, con l'indicazione delle modalità di coltivazione e della resa ».

Secondo l'informazione provvisoria diffusa, al quesito è stata data la seguente soluzione: « Negativa, salva la possibilità di sussistenza dei presupposti per la configurabilità del reato ex art. 414 cod. pen. con riferimento alla condotta di istigazione alla coltivazione di sostanze stupefacenti».