ISSN 2039-1676

logo università degli studi di Milano


22 dicembre 2011 |

La recente giurisprudenza della Corte costituzionale in materia penale

Pubblichiamo il testo della Rassegna illustrata dall'Autore a Milano, il 12 dicembre 2011, nell'ambito dell'incontro, organizzato dall'Ufficio distrettuale dei referenti per la formazione dei magistrati, sulle Recenti pronunce della Corte di cassazione e della Corte costituzionale in materia penale. La Direzione e l'Editore ringraziano i componenti dell'Ufficio per il consenso alla pubblicazione.

La Rassegna è inserita nel primo numero di Diritto penale contemporaneo - Rivista trimestrale, cui il lettore può accedere liberamente e direttamente da questa pagina, entrando nell'apposito spazio attraverso l'icona qui a lato.

Di seguito trascriviamo, per una consultazione più immediata, il sommario della Rassegna, che aggiorna fino al 6 dicembre 2011 una vasta ricognizione della recente giurisprudenza costituzionale in materia penale.

 

Sommario: 1. - Sistema delle fonti e sistema della giustizia costituzionale. 1a - Le decisioni fondamentali sui rapporti tra Costituzione e fonti sovranazionali. 1b - La rinnovata controversia sull'applicazione diretta delle norme sovranazionali di tutela dei diritti umani. 1c  - Dichiarazioni varie di illegittimità per norme contrastanti con la Convenzione edu. 1d - La Corte torna direttamente sui rapporti tra Costituzione e Cedu a proposito della pubblicità del processo. 1e  - (segue) Retroattività della lex mitior e disciplina della prescrizione.  1f - (segue) Un diverso caso di revisione per l'esecuzione delle sentenze di Strasburgo. 1g - (segue) Sulla illegittimità «comunitaria»: le norme sul mandato di arresto europeo. 1h - Sul sistema «interno» di produzione normativa: i decreti non convertiti. 1i - (segue) Ordinanze sindacali e sicurezza urbana. 1j - Discrezionalità legislativa e «zone franche»: le norme penale di favore. 1k - (segue) Norme di depenalizzazione e sindacato di legittimità. 1l - (segue) Confini della fattispecie e scelte sanzionatorie. 1m - (segue) Sulle pene per il sequestro di persona. 1n - Poteri dello Stato e giurisdizione: i «reati ministeriali».  1o - (segue) Le competenze funzionali del cd. «Tribunale dei ministri». 1p - La decisione sul cd. «legittimo impedimento». 1q - Sulla insindacabilità delle opinioni espresse dai Parlamentari

2. - Sul diritto penale sostanziale. 2a - Recidiva e attenuanti generiche. 2b - Cancellazioni dal casellario e sospensione condizionale della pena. 2c - Il diritto penale dell'immigrazione e la successione di leggi nel tempo. 2d - (segue) Sul reato di «ingresso e soggiorno irregolare». 2e - (segue) Inottemperanza reiterata all'ordine di allontanamento. 2f - (segue) Sulla cd. «aggravante di clandestinità». 2g - (segue) Aggravanti illegittime applicate con sentenza irrevocabile. 2h - In tema di intermediazione finanziaria. 2i - Sorveglianza speciale, inosservanza delle prescrizioni e principio di tassatività. 2j - Sulla base cognitiva per l'applicazione di misure di prevenzione. 2k - Guida in stato di ebbrezza e sospensione della patente. 2l - Veicolo in sequestro e peculato del custode. 2m - Illecito incenerimento di rifiuti. 2n - Omesso versamento dell'I.v.a. 2o - Recidiva e benefici penitenziari . 2p - Minorenni e benefici penitenziari. 2q - Nuova disciplina del «carcere duro» (art. 41-bis ord. pen.): restrizioni applicate e diritto di reclamo. 2r - (segue) Limiti ai colloqui con il difensore.

3. - Sul diritto penale processuale. 3a - Nuove pronunce in tema di incompatibilità del giudice. 3b - Rappresentanza dell'ente «imputato» a fini di notifica. 3c - Incapacità processuale «non rimediabile» e sospensione del processo. 3d - Diritti fondamentali e presunzioni assolute: sull'accesso al patrocinio a spese dello Stato. 3e - (segue) Illegittima la custodia in carcere «obbligatoria» per i reati sessuali. 3f - (segue) Illegittima la custodia «obbligatoria» anche per l'omicidio. 3g - (segue) Custodia «obbligatoria» illegittima anche riguardo all'associazione per il narcotraffico. 3h - Un nuovo intervento della Corte su «contestazioni a catena» e decorrenza del termine di custodia. 3i - Giudizio abbreviato, indagini difensive e diritto alla controprova del pubblico ministero . 3j - Decreto penale, opposizione e diritto al contraddittorio. 3k - Decreto penale e revisione. 3l - Arresto convalidato dal g.i.p. e sindacato del giudice dibattimentale sui presupposti per il giudizio direttissimo. 3m - Incentivi «premiali» per il consenso all'acquisizione degli atti d'indagine nel fascicolo per il dibattimento. 3n - Sull'accertamento delle indebite pressioni esercitate sul testimone. 3o - Garanzie per i Parlamentari, intercettazioni telefoniche e acquisizione di tabulati. 3p - Giudice di pace e processo penale: sui limiti di rilevanza della connessione. 3q - (segue) Contestazioni «tardive» e tempestiva riparazione del danno.