ISSN 2039-1676

logo università degli studi di Milano


Simona Raffaele


Avvocato

L'Avvocato Simona Raffaele, nata nel 1979 a Messina,

Ha conseguito il diploma di maturità classica presso il Liceo Classico G. La Farina di Messina nel luglio del 1997, riportando la valutazione 56/60.

Nel 2001 ha frequentato i corsi di lingua inglese presso il Centro Linguistico di Ateneo dell'Università degli Studi di Messina conseguendo il livello di abilità linguistica A2 ("livello intermedio" - secondo la griglia di conoscenza delle lingue straniere stabilita dal Quadro Comune di Riferimento Europeo vigente nel 2001-).

In data 28 ottobre 2004, ha conseguito la Laurea in Giurisprudenza con il massimo dei voti e la lode accademica presso l'Università degli Studi di Messina, discutendo una dissertazione in diritto penale dal titolo "Dolo eventuale e colpa cosciente. Tertium datur?", relatore il Prof. Giancarlo de Vero.

Nell'Anno Accademico 2004/2005, ha svolto attività di tutorato (n. 300 ore) presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Messina, per conto della cattedra di Diritto penale (M/Z): tale attività è stata esercitata anche nell'Anno Accademico 2007/2008 (n. 150 ore).

 Dall'Anno Accademico 2004/2005, espleta attività di supporto didattico presso le cattedre di Diritto penale I e II (A/E - F/O), Diritto penale comparato, Diritto penale del lavoro e Criminologia del Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Messina, mirata alla preparazione degli studenti, sia in vista dell'esame di profitto che dell'elaborazione di dissertazioni e tesi di laurea.

 Nell'ottobre 2005 ha superato, classificandosi prima in graduatoria, gli esami di ammissione al corso di Dottorato di ricerca in "Discipline penalistiche: diritto e procedura penale" (XXI° ciclo) presso l'Università degli Studi di Firenze.

Il corso di dottorato si è concluso in data 30 giugno 2009.

Nell'Anno Accademico 2005/2006 è stata ammessa a frequentare i corsi del Dottorato internazionale in "Integrazione europea e diritto penale" (coordinato dall'Università di Ferrara ed avente come sedi consorziate l'Università di Firenze, l'Università di La Rochelle, la Seconda Università di Napoli, l'Università di Parigi I Panthéon Sorbonne, l'Università di Poitiers e l'Università di Utrecht).

In tale contesto, ha espletato attività di ricerca, per circa un anno, presso le Università di La Rochelle e Poitiers in vista dell'elaborazione della tesi di dottorato in cotutela italo-francese.

Ha presentato il progetto di ricerca oggetto del dottorato "Profili di struttura e di forme del dolo", nella giornata del 22 maggio 2008, al Colloquio dei dottorandi organizzato dalla Scuola di Dottorato di La Rochelle presso la Maison des Sciences et de l'Ingénieur dell'Università di La Rochelle.

Ha acquisito la qualifica di Cultore della materia presso le cattedre di Diritto penale (A/E - F/O), Diritto penale comparato, Diritto penale del lavoro e Criminologia, del Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Messina con delibera del Rettore dell'Università di Messina del 14 novembre 2005, puntualmente rinnovata.

Dopo un lungo periodo di addestramento all'attività scientifica, realizzato attraverso intensive letture di formazione e di approfondimento e la frequenza a congressi e seminari sul tema oggetto della ricerca, confluito nell'elaborazione della tesi di dottorato, ha avviato, in prospettiva monografica, uno studio sui problemi di struttura e di forme del dolo, anche in chiave comparatistica.

Ha sostenuto, con esito positivo, il giorno 2 ottobre 2009, l'esame per il conseguimento del titolo di Dottore di ricerca in Discipline penalistiche: diritto e procedura penale, e del grado di Docteur de l'Université de La Rochelle avec la mention: très honorable, presentando una dissertazione finale dal titolo: "Profili di struttura e forme del dolo. Un'analisi comparata di diritto penale italiano e francese".

La valutazione di sintesi della tesi di dottorato è stata «Ottimo».

Attraverso i soggiorni di studio in Francia e, successivamente, dal novembre 2008, tramite la frequentazione dell'Associazione culturale Alliance française di Messina, ha perfezionato la conoscenza della lingua francese. Di conseguenza, il livello di comprensione ed espressione, scritta ed orale, della lingua francese è ottimo.

Nell'anno 2005/2006, ha avviato lo studio della lingua tedesca: il livello di apprendimento della lingua tedesca, in particolare, sul piano della comprensione dei testi scritti, è sufficiente.

Dall'Anno Accademico 2012/2013 è designata Docente a contratto, nell'ambito dell'insegnamento di Diritto di Penale I (72 ore - 12 crediti CFU), presso il Consorzio Universitario Megara Ibleo (Dipartimento di Giurisprudenza - Sede distaccata dell'Università degli Studi di Messina di Priolo Gargallo).

Nell'Anno Accademico 2014/2015 è stata designata tutor scientifico, nell'ambito del MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN "Criminologia e Scienze Forensi", presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Messina.

Negli Anni Accademici 2009/2010, 2010/2011, 2011/2012 e 2012/2013 è stata designata "Tutor", nell'ambito della disciplina di "Diritto penale", presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali dell'Università degli Studi Di Messina. Tale attività consiste nello svolgimento di compiti integrativi delle attività didattiche, di collegamento tra i corsi e di assistenza e di orientamento degli specializzandi.

 

Durante la pratica forense ha frequentato lo Studio Legale dell'Avv. Arturo Merlo, sito in via Loggia dei Mercanti, n. 19, Messina.

Ha collaborato con l'Avv. Francesco Falvo d'Urso, Patrocinante in Cassazione, Revisore dei Conti, presso lo Studio Legale di Roma, sito in viale delle Milizie, n. 106, 00192 (RM).

Collabora con l'Avv. Giovambattista Freni, Patrocinante in Cassazione, presso lo Studio Legale di Messina, sito in via N. Fabrizi n. 109, is. 189, ove è attualmente è ubicato il domicilio professionale.

In data 2 ottobre 2008, ha conseguito l'Abilitazione all'esercizio della professione di Avvocato presso la Corte d'Appello di Messina.

 É iscritta, con delibera del 19 novembre 2008, all'Albo degli Avvocati tenuto dal Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Messina.

In data 26 febbraio 2011, ha conseguito presso l'Ente di Formazione accreditato al Ministero della Giustizia ex d.lgs. n. 5/2003 - D.M. 23 luglio 2004 n. 222 - Concilium Italia (iscritto al n. 69 nel Registro degli Organismi di conciliazione presso il Ministero della Giustizia), l'Attestato di Partecipazione e Superamento del "Corso di Perfezionamento e Specializzazione per Mediatori" della durata di 50 ore svolte in conformità al Decreto Interministeriale del Ministro della Giustizia di concerto con il Ministro dello Sviluppo Economico del 18 ottobre 2010n. 180 e PDG 4 novembre 2010.

PUBBLICAZIONI

- Cap. IV, La tutela penale del paesaggio, in Il territorio violato. Paesaggio, territorio e criticità sociali, a cura di Bruno M. Bilotta e Roberto Saja, Cedam, Padova, 2014, pp. 165-187, ISBN: 978-88-13-32855-9.

- La seconda vita del dolo eventuale tra rischio, tipicità e colpevolezza. Riflessioni a margine del caso Thyssen, in Riv. it. dir. proc. pen., n. 3, 2012, pp. 1077-1118, ISSN 0557-1391.

- Recensione al volume "Il negazionismo come reato" di Emanuela Fronza, Milano, 2012, in Riv. it. dir. proc. pen., fascicolo n. 3/2013, pp. 1546-1549, ISSN 0557-1391.

- Recensione al volume "Principio di precauzione e diritto penale. Paradigmi dell'incertezza nella struttura del reato" di Donato Castronuovo, Roma, 2012, in Riv. it. dir. proc. pen., fascicolo n. 2/2013, pp. 901-902, ISSN 0557-1391.

- Recensione al volume "Lex mitior e giustizia penale" di Marco Gambardella, Torino, 2013, in Riv. it. dir. proc. pen., fascicolo n. 4/2013, pp. 2018-2019, ISSN 0557-1391.

- Realizzazione di discariche abusive e posizione di garanzia del proprietario del fondo, in Giur. it., fascicolo n. 3, 2014, pp. 687-694, ISSN 5000001503796.

- La responsabilità del c.d. 'prestanome' per i reati realizzati dall'amministratore di fatto, Il diritto per i concorsi, Rivista giuridica bimestrale, Ed. Dike giuridica, n. 2/2011 (pp. 47-62), ISBN 978-88-58200-52-0.

- La configurabilità del tentativo con particolare riferimento alla fattispecie delittuosa di cui all'art. 377-bis c.p., in Diritto e Giurisprudenza commentata (Ed. Dike giuridica), n. 1/2012 (pp. 88-94), ISBN 9 788858200933.

- L'annosa questione della confisca del veicolo tra modifiche legislative e contrasti giurisprudenziali, in Diritto e Giurisprudenza commentata (Ed. Dike giuridica), n. 1/2012 (pp. 95-100), ISBN 9 788858200933.

- Principio di affidamento e causalità nel reato colposo, in Il diritto per i concorsi, Rivista giuridica bimestrale, Ed. Dike giuridica, n. 4/2010 (pp. 53 -69), Codice editore: 4, Codice ISBN: 9788858200094.

 - Il reato di riciclaggio e la sua configurabilità come reato a consumazione prolungata, in Il diritto per i concorsi, Rivista giuridica bimestrale, Ed. Dike giuridica, n. 6/2011 (pp. 69-76), Codice editore: 6, Codice ISBN: 9788858200773 .

- La responsabilità del committente per gli infortuni dei lavoratori, articolo pubblicato sulla rivista giuridica bimestrale Diritto e Giurisprudenza commentata (Ed. Dike giuridica), n. 6/2012 (pp. 69-76), ISBN: 9788858201510.

- Eventi lesivi dell'incolumità personale nel contesto di competizioni agonisticheDossier della rivista giuridica VENTIQUATTRORE AVVOCATO - IL SOLE 24 ORE, giugno 2010, n. 2 (pp. 22-32).

Le notifiche nel processo penale, Dossier della rivista giuridica VENTIQUATTRORE AVVOCATO - IL SOLE 24 ORE, dicembre 2010, n. 4 (pp. 61-71).

- È in corso di pubblicazione il capitolo La tutela penale dell'anziano, che confluirà nel volume sul tema Anzianità e rischio sociale, a cura del Prof. B. Bilotta dell'Università degli Studi di Catanzaro.

Ha curato l'annotazione degli artt. 1571-1674 e 2028-2042 del Codice Civile e delle leggi speciali annotato con la giurisprudenza (2011), Collana diretta da Vincenzo Carbone e Vincenzo Scordamaglia, curata da Francesco Caringella, Luca Buffoni e Francesca Della Valle (Dike Giuridica Editrice).

Ha curato il Commento delle norme di cui Capo I - Del reato consumato e tentato (artt. 39-58-bis c.p.), Capo II - Delle circostanze del reato (artt. 59-70 c.p.) e del Capo III, Titolo VII - Delle sanzioni civili (artt. 185-198 c.p.) del Codice Penale d'Autore [2011] (Dike Giuridica Editrice).

Ha curato l'annotazione degli articoli relativi al libro II, titoli III (amministrazione giustizia), VI (incolumità pubblica) e VIII (economia pubblica) del Codice Penale e delle leggi speciali annotato con la giurisprudenza (2011), Collana diretta da Vincenzo Carbone e Vincenzo Scordamaglia, curata da Vincenzo Scordamaglia, Francesco Caringella, Luigi Cameriero (Dike Giuridica Editrice).

Ha collaborato alla stesura di due capitoli del Manuale di Diritto Penale, Parte Speciale, ed. 2011 (Dike Giuridica Editrice), dedicati alle fattispecie delittuose collegate ai reati societari, in particolare, bancari e finanziari.

Ha curato le annotazioni del Libro VII - Giudizio - del Codice di Procedura Penale annotato con la giurisprudenza, ed. 2012 (Dike Giuridica Editrice).

Nell'anno 2012 ha curato l'Osservatorio Penale della Rivista giuridica bimestrale per l'aggiornamento professionale e la formazione Diritto e giurisprudenza commentata (Dike Giuridica Editrice).