ISSN 2039-1676

logo università degli studi di Milano


Roberto Bartoli


Professore di diritto penale nell'Università  di Firenze

Roberto Bartoli (Firenze, 1973) è professore associato di diritto penale presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Firenze.

Ha conseguito il titolo di dottore di ricerca nel 2002, ed è stato ricercatore di diritto penale fino al 2004.

Dal 2009 è Direttore del Dipartimento di Diritto Comparato e penale.

Nel 2010 ha conseguito la idoneità a professore di prima fascia.

Attualmente i suoi interessi di ricerca hanno ad oggetto l’interpretazione, il diritto penale costituzionale e la responsabilità penale degli enti collettivi.

PUBBLICAZIONI

Monografie

Le falsità documentali e Le falsità personali, in AA.VV., I reati contro la fede pubblica, a cura di M. Pelissero e R. Bartoli, Torino, Giappichelli, 2011, 57-362 e 363-426;

Il problema della causalità penale. Dai modelli unitarî al modello differenziato, Torino, Giappichelli, 2010, VI-118;

Lotta al terrorismo internazionale. Tra diritto penale del nemico, jus in bello del criminale e annientamento del nemico assoluto, Torino, Giappichelli, 2008, pp. X-233;

Certezza o flessibilità della pena? Verso la riforma della sospensione condizionale, Torino, Giappichelli, 2007, pp. 25-134; (in collaborazione con F. Palazzo)

Colpevolezza: tra personalismo e prevenzione, Torino, Giappichelli, 2005, pp. IX-257;

 

Articoli su riviste e su volumi collettanei

Regola ed eccezione nel contrasto al terrorismo internazionale, in Diritto pubblico, in corso di pubblicazione;

Unioni di fatto e diritto penale, in Riv. it. dir. proc. pen., in corso di pubblicazione;

“Colpa” in attività illecita: un discorso ancora da sviluppare, in Dir. pen. proc., 2010, n. 9, pp. 1047-1053;

Incriminazione e giustificazione: una diversa legalità?, in Riv. it. dir. pen. proc., 2010, n. 2, pp. 597-632;

Paradigmi giurisprudenziali della responsabilità medica. Punti fermi e tendenze evolutive in tema di causalità e colpa, in AA.VV., Responsabilità penale e rischio nelle attività mediche e d’impresa (un dialogo con la giurisprudenza), a cura di R. Bartoli, Firenze, Firenze University Press, 2010, pp. 75-143;

La prova delle componenti psichiche: volontà, conoscenza, conoscibilità, in AA.VV., La prova dei fatti psichici, a cura di G.A. De Francesco, C. Piemontese ed E. Venafro, Torino, Giappichelli, 2010, pp. 217-233;

Il terrorista internazionale: criminale, nemico o nemico assoluto?, in Quad. fiorentini, 2009, n. 38, pp. 1725-1760;

Ipotesi per una riforma della sospensione condizionale della pena, in AA.VV., Verso una riforma del sistema sanzionatorio?, a cura di P. Pisa, Torino, Giappichelli, 2008, pp. 163-195;

La tutela penal contra el doping en Italia: entre la lealtad deportiva y la salud del deportista, in AA.VV., Estudios sobre derecho y deporte, a cura di L. Morillas Cueva e F. Mantovani, Madrid, Editorial Dykinson, 2008, pp. 253-264; (in collaborazione con A. Vallini)

Modelli di tutela penale contro la violazione degli obblighi di assistenza familiare, in Pol. dir., n. 3, 2008, pp. 481-506;

Contraddittore a Flavia Monceri, Multiculturalismo: disincanto o disorientamento del diritto?, in AA.VV., Religione e religioni: prospettive di tutela, tutela della libertà, a cura di G.A. De Francesco, C. Piemontese ed E. Venafro, Torino, Giappichelli, 2007, pp. 86-94;

voce Giudice di pace (nota introduttiva, artt. 4, 34, 35, da 52 a 56, 58, 59, 60, da 62 a 65, d. legisl. 28 agosto 2000, n. 274), in AA.VV., Commentario breve alle leggi penali complementari, a cura di F.C. Palazzo e C.E. Paliero, 2ª ed., Milano, Cedam, 2007;

Il principio di offensività “in concreto” alla luce di alcuni casi giurisprudenziali, in Studium Iuris, 2007, n. 4, pp. 419-426;

Appunti generali sulla riforma del sistema sanzionatorio. Con riferimento alla tipologia sanzionatoria e alla sospensione condizionale della pena, (in collaborazione con F. Palazzo), in F. Palazzo-R. Bartoli, Certezza o flessibilità della pena? Verso la riforma della sospensione condizionale, Torino, Giappichelli, 2007, pp. 135-147;

Commento all’art. 5, L. 5.12.2005, n. 251 – Modifiche al codice penale e alla legge 26 luglio 1975, n. 354, in materia di attenuanti generiche, di recidiva, di giudizio di comparazione delle circostanze di reato per i recidivi, di usura e di prescrizione (G.U. 7.12.2005, n. 285), in Legisl. pen., 2006, n. 3, pp. 453-464;

voce Falsità documentali, in Dizionario di Diritto pubblico, diretto da S. Cassese, vol. III, Milano, Giuffrè, 2006, pp. 2389-2398;

Danno da prodotto e responsabilità penale. A proposto del volume di Carlo Piergallini, Danno da prodotto e responsabilità penale. Profili dommatici e politico-criminali, Milano, 2004, in Riv. it. dir. proc. pen., 2004, n. 4, pp. 1163-1170;

Il falso per omissione e il falso c.d. implicito tra legalità ed esigenze di tutela, in Riv. it. dir. proc. pen., 2004, n. 2, pp. 521-550;

Reati elettorali: una “piccola” riforma dalle “grandi” conseguenze, in Dir. pen. proc., 2004, n. 7, pp. 802-803;

Contraddittore a D. Fondaroli, in AA.VV., Ruolo e tutela della vittima in diritto penale, a cura di E. Venafro e C. Piemontese, Torino, Giappichelli, 2004, pp. 153-160;

Falsità ideologica per induzione in atti dispositivi e corruzione in atti giudiziari, in Dir. pen. proc., 2003, n. 9, pp. 1123-1133;

L’irrilevanza penale del fatto tra logiche deflattive e meritevolezza di pena, in AA.VV., Meritevolezza di pena e logiche deflattive, a cura di G.A. De Francesco ed E. Venafro, Torino, Giappichelli, 2002, pp. 101-113;

Brevi considerazioni sull’elemento oggettivo del delitto tentato in una prospettiva de lege ferenda, in Riv. it. dir. proc. pen., 2002, n. 3, pp. 915- 933;

La determinazione della pena del reato continuato, in Studium Iuris, 2002, n. 5, pp. 650-657;

La distinzione tra appropriazione e distrazione e le attuali esigenze di tutela penale, in Dir. pen. proc., 2001, n. 9, pp. 1137-1149;

La struttura del reato continuato, in Studium Iuris, 2001, n. 9, pp. 1070-1077;

Sulla struttura del reato permanente: un contributo critico, in Riv. it. dir. proc. pen., 2001, n. 1, pp. 137-176;

Estinzione del reato per condotte riparatorie, in AA.VV., Il giudice di pace nella giurisdizione penale, a cura di G. Giostra e G. Illuminati, Torino, Giappichelli, 2001, pp. 377-395;

La competenza penale del giudice di pace (II). Le definizioni alternative del procedimento,in Dir. pen. proc., 2001, n. 2, pp. 172-189;

  L’irrilevanza penale del fatto. Alla ricerca di strumenti di depenalizzazione in concreto contro la ipertrofia c.d. “verticale” del diritto penale, in Riv. it. dir. proc. pen., 2000, n. 4, pp. 1473-1512;

 

Note a sentenza

Causalità omissiva e modello di accertamento ex ante-ex post., in Cass. pen., 2006, n. 10, pp. 3219-3231;

Configurabile l’omicidio aggravato dalla violenza sessuale di gruppo, in Dir. pen. proc., 2005, n. 11, pp. 1388-1394;

Sanzione punitiva e garanzie (a proposito della sentenza costituzionale sulla decurtazione dei punti della patente), in Dir. pen. proc., 2005, n. 9, pp. 1094-1101;

C.d. “taroccamento” e delitto di riciclaggio, in Dir. pen. proc., 2005, n. 4, pp. 476-483;

Il dolo c.d. generale tra “disvalore soggettivo” e tipicità oggettiva, in Dir. pen. proc., 2004, n. 3, pp. 340-348;

La truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche: una fattispecie davvero circostanziante?, in Dir. pen. proc., 2003, n. 3, pp. 302-310;

L’affidamento in prova al servizio sociale tra istanze risocializzative e istanze di garanzia, in Dir. pen. proc., 2002, n. 10, pp. 1230-1238;

Permanenza del reato e costruzioni in zone sismiche, in Dir. pen. e proc., 2000, n. 4, pp. 474-479;

Sostanze stupefacenti prive di efficacia drogante e c.d. concezione realistica del reato, in Dir. pen. proc., 1999, n. 3, pp. 322-328;

Reato permanente e condotta omissiva: a proposito di recenti contrasti giurisprudenziali sull’art. 650 c.p., in Dir. pen. proc., 1999, n. 1, pp. 61-69;

Reazione oltraggiosa agli atti arbitrari e provocazione: verso la parificazione della tutela dei soggetti pubblici e privati, in Cass. pen., 1998, n. 11, pp. 2825-2839;

Inoffensività del fatto e interpretazione teleologica della norma, in Cass. pen., 1998, n. 10, pp. 2739-2740;

 

Curatele

I delitti contro la fede pubblica; Torino, Giappichelli, 2011 (in collaborazione con M. Pelissero);

Responsabilità penale e rischio nelle attività mediche e d’impresa (un dialogo con la giurisprudenza), Firenze, Firenze University Press, 2010, pp. X-710.