ISSN 2039-1676

logo università degli studi di Milano


Michele Caianiello


Professore ordinario di Diritto Processuale Penale

Nato a Bologna il 21 agosto 1970, è Professore ordinario di Diritto processuale penale nell'Università degli Studi di Bologna, dove insegna anche Procedura penale europea e internazionale.

Laureato in giurisprudenza in data 7 luglio 1994, con la valutazione di 110 e lode. Diplomato nel Corso di perfezionamento in Diritto tributario "A. Berliri", presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Bologna, in data 22 luglio 1996.

Dottore di ricerca in Procedura penale presso la Facoltà di Giurisprudenza, Università di Bologna, XII ciclo, con tesi su Azione penale e sistemi di giustizia internazionale.

Avvocato dal 1998, ha esercitato la pratica forense nell'ambito del diritto penale sino al 2006.

Titolare dal 2006 al 2009 del Corso di Diritto processuale penale Facoltà di Giurisprudenza, Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli di Roma (L.U.I.S.S.). Nel 2009-2010 è stato titolare presso la medesima Università del Corso di Diritto processuale penale internazionale e comunitario, mentre nel 2012 è stato docente, presso lo stesso ateneo, di Procedura penale europea.

Fa parte del collegio docenti del dottorato di ricerca in Scienze giuridiche dell'Università degli Studi di Bologna.

È nell'editorial board delle riviste European Journal of Crime, Criminal Law and Criminal Justice, Revista Brasileira de Direito Processual Penal, Kazan University Law Review. Fa parte del comitato scientifico della rivista Diritto Penale Contemporaneo. È membro del comitato editoriale della Collana Procedura penale, Sez. Commenti e Nuovi itinerari, Giappichelli, nonché associate editor nella Collana "Comparative, European and International Criminal Justice" di Springer/Giappichelli.

Ha preso parte a numerosi progetti di ricerca, sia di carattere nazionale che di ambito europeo. Dal 2011 fa parte di un gruppo di ricerca internazionale sul tema del futuro della giustizia penale (The Future of Adversarial and Inquisitorial Systems), con il quale organizza conferenze con cadenza annuale, e ha pubblicato diversi lavori: tra essi si ricorda la cura del volume Preventing Danger. New Paradigms in Criminal Justice (2013), e Criminal Justice and Discretionary Justice (2015), Carolina Academic Press, Durham, North Carolina, USA. Collabora con l'osservatorio europa della Unione delle Camere Penali Italiane.

Nel corso della sua carriera si è occupato di azione penale, di diritto delle prove, e di giustizia penale internazionale ed europea. Più in generale, lavora da diversi anni sui temi riguardanti il rapporto tra legalità e processo penale e gli effetti sul processo penale della globalizzazione e della internazionalizzazione dei sistemi. Dedica da sempre attenzione ai rapporti tra giustizia penale e diritto tributario, in specie nella prospettiva di sviluppo del diritto europeo (insieme al Prof. Adriano Di Pietro ha curato il volume Indagini penali e amministrative in materia di frodi IVA e doganali, Cacucci, 2016, frutto di una ricerca finanziata dalla Commissione europea – European Anti Fraud Office).

PUBBLICAZIONI

È autore di tre monografie (Poteri dei privati nell'esercizio dell'azione penale, Giappichelli, Torino, 2003; Ammissione della prova e contraddittorio nelle giurisdizioni penali internazionali, Giappichelli, Torino, 2008; Premesse per una teoria del pregiudizio effettivo nelle invalidità processuali penali, BUP, Bologna, 2012), e di oltre novanta pubblicazioni su riviste, enciclopedie e volumi collettanei.